Ricerca avanzata
Film Serie TV

film

Al cinema Prossimamente Tutti i film Recensioni Film Recensioni Film Utenti

serie TV

Tutte le serie Recensioni serie

articoli

News Approfondimenti Editoriali
facebook twitter google plus
Per vedere il tuo commento pubblicato immediatamente effettua l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per scrivere la tua recensione per questo film devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per seguire questo utente devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Recensione Silenzio in sala
Recensioni utenti

Tutte le saghe hanno una fine. Nel 1990 è stato il turno della trilogia di Robert Zemeckis che ha rivoluzionato il genere fantastico, dandolo in pasto alle masse con un equilibrio visivo e narrativo ancor oggi insuperabile.

VOTA
il tuo voto
/5
Esprimi il tuo voto su questo film:

.
.
.
.
.
Voto Silenzio in Sala: 3.5/5
Voto utenti: 3/5

Paradossalmente proprio nell'ultimo capitolo il salto temporale è il più grande per Marty McFly (Michael J. Fox) e Emmett "Doc" Brown (Christopher Lloyd). I personaggi che il pubblico ha imparato ad amare nei precedenti capitoli questa volta verranno trasportati addirittura nel vecchio west, con un'ambientazione che ha permesso al geniale regista di infarcire la storia di rimandi e citazioni a classici del genere. Questa volta Marty deve tornare indietro nell'anno 1885, nel quale è finito Doc con la mitica Delorean. Recuperandola nel 1955 in un cimitero abbandonato, il giovane protagonista dovrà tornare indietro di un secolo per salvare l'amico. Che nel frattempo si è follemente innamorato della bella maestrina Clara Clayton (Mary Steenburgen). Marty e Doc ora devono trovare un modo per tornare nel futuro (il loro presente), ma il problema più grande è come far arrivare la Delorean alla velocità necessaria per il viaggio nel tempo.

Michael J. Fox e Christopher Lloyd si confermano due mostri di simpatia e di bravura, e un pizzico di nostalgia si agguanta alla consapevolezza che sarà l'ultima volta per vedere i loro personaggi solcare lo schermo. Ma che sia passato o futuro, viaggiare con loro è un'esperienza a cui far sempre "ritorno".

Intanto Marty, oltre a incontrare i suoi antenati, dovrà vedersela anche con Buford "Cane Pazzo" Tannen (Thomas F. Wilson), il bisnonno della sua storica nemesi.

Pur essendo senza mezzi termini il capitolo più spensierato e portato alla pura avventura, Ritorno al futuro - Parte III riesce a divertire con un brio e un ritmo invidiabili, e oltre a riprendere dettagli e situazioni dei primi due episodi, si concede addirittura di "rivisitare" in circa due ore l'epopea della frontiera, con omaggi più o meno nascosti a un genere che ha fatto la storia del cinema, e in particolar modo alla “trilogia del dollaro” di Sergio Leone: guarda caso proprio Marty sceglie di agire sotto lo pseudonimo di Clint Eastwood. Per la prima volta inoltre veniamo anche a conoscenza del lato più vulnerabile del folle Doc, che rischia di compromettere la sua missione per i sentimenti scaturiti dall'incontro con la gentile Clara (una brava Steenburgen). Il tutto, oltre ad avvincere con scene ad alto tasso di azione e divertimento (quando Michael J.

Fox si scatena al passo del “moonwalk” è solo una delle tante chicche), ci regala un finale davvero scoppiettante e ad alto tasso di spettacolarità, perfetta conclusione di una pagina di una delle saghe più famose della cinematografia moderna.

Girato in contemporanea con il precedente, la pellicola è senza dubbio la più debole delle tre a livello "narrativo", ma la trama più semplice permette appunto una maggiore enfasi verso la componente ludica. Anche la componente musicale si prende delle gustose concessioni, con tanto di ZZ Top "travestiti" da cowboy che suonano in una festa di paese. Senza naturalmente dimenticare la ormai immortale colonna sonora di John Williams, rivisitata (al minimo) per l'occasione. Gli effetti speciali, pur adattandosi al periodo storico, non mancano di regalare sorprese e piccole finezze. Sulle interpretazioni del cast, nulla da aggiungere a quanto detto per il complessivo della saga: Michael J. Fox e Christopher Lloyd si confermano due mostri di simpatia e di bravura, e con un pizzico di nostalgia si agguanta la consapevolezza che sarà l'ultima volta nel vedere i loro personaggi solcare lo schermo. Ma che sia passato o futuro, viaggiare con loro è un'esperienza a cui far sempre "ritorno".

di Maurizio Encari
Sei d'accordo con questa recensione?
No
10 No
Condividi:
Nessun utente ha ancora scritto la sua recensione per questo film.
Sii il primo.

Scrivi la tua recensione per questo film DI' LA TUA
Lascia un commento a questa recensione.

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
COMMENTA
Lascia un commento in risposta a .

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
RISPONDI
Spiega il motivo della segnalazione:
Spam
Insulti
Altro, specificare:
SEGNALA

Commenti

Non ci sono commenti per questa recensione COMMENTA

Warning: max(): When only one parameter is given, it must be an array in /web/htdocs/www.silenzioinsala.com/home/side_cover2.tpl on line 31

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.silenzioinsala.com/home/side_cover2.tpl on line 33
REGISTRATI LOGIN

TROVA CINEMA


Città

Includi provincia

Tutti i film
Film specifico

BOX OFFICE


REGISTRATI

LOGIN

Password dimenticata?

oppure

Entra con Facebook
Silenzioinsala.com utilizza i cookies per personalizzare e migliorare l'esperienza degli utenti.
Leggi la dichiarazione sulla privacy per saperne di più.
Sono d'accordo