Ricerca avanzata
Film Serie TV

film

Al cinema Tutti i film Recensioni Film Recensioni Film Utenti

serie TV

Tutte le serie Recensioni serie

articoli

News Approfondimenti Editoriali
facebook twitter google plus

Tournée Recensione


Tournée Recensione

Recensione Silenzio in sala
Recensioni utenti

Prendete cinque donne non più giovanissime con una storia difficile alle spalle, lasciatele libere di parlare della propria vita attraverso i movimenti del corpo, fatele salire su un palco e ammiratele. Questa è la premessa necessaria per guardare un film “difficile” come Tournèe del noto attore e regista francese Mathieu Amalrich.

VOTA
il tuo voto
/5
Esprimi il tuo voto su questo film:

.
.
.
.
.
Voto Silenzio in Sala: 3.0/5
Voto utenti: 3/5

La pellicola racconta la vera storia del Burlesque cercando di rivelarne l’essenza. Per questo motivo, prende le distanze dal precedente film di Steven Antin (Burlesque) rivolto principalmente a un pubblico di massa, e mostra cinque difficili storie di vita unite da un destino comune. In scena non ci sono attrici giovani e di successo (come Christina Aguilera o Julianne Hough), ma delle performer vere, reali, che nonostante l’età e i chili di troppo, amano allietare il pubblico internazionale con performance colorate, movimentate e divertenti.

Ognuna di loro indossa una maschera e sceglie un soprannome con cui essere riconosciuta: quando salgono sul palcoscenico, le donne dimenticano chi sono (e, soprattutto, chi sono state) e interpretano il personaggio che hanno scelto di essere. Sempre in viaggio verso mete sconosciute, le protagoniste vivono on the road, forti soltanto della stima che hanno l’una per l’altra. Le tappe dei loro spettacoli sono decise da Joaquim, un imprenditore egoista ed egocentrico (interpretato dallo stesso Amalrich) che non riesce ad amare nessuno perché, prima di tutto, non ama se stesso. Con una moglie abbandonata, due figli trascurati che non conosce, e un passato non troppo limpido, l’uomo cerca di arricchirsi organizzando gli show delle ballerine ma lasciandole libere di ballare (quasi sempre) come vogliono. D’altronde cos’è il Burlesque? È un ballo di una donna (indipendente dal controllo maschile), che si esibisce per le altre donne.

In scena non ci sono attrici giovani e di successo (come [Christina Aguilera] o [Julianne Hough]), ma delle performer vere, reali, che nonostante l’età e i chili di troppo, amano allietare il pubblico internazionale con performance colorate, movimentate e divertenti

Diventa, dunque, una danza rituale e liberatoria con cui la donna ammette di amare il proprio corpo e di saperne gestire la carica sessuale.

Il ritmo della pellicola è piuttosto lento, le inquadrature lunghe. La musica accompagna i cambi di scena, i vestiti colorati delle ballerine portano un po’ di luce nelle loro vite stanche e monotone, i trucchi marcati ed esasperati disegnano sorrisi (finti) sui loro volti. Eppure Amalrich ha un grande merito: quello di aver dato tempo e modo allo spettatore di entrare nel mondo delle protagoniste e di averne condiviso gioie e dolori. Troppo vecchie per essere rivali, le donne diventano amiche, si proteggono l’un l’altra e formano una sorta di famiglia in cui c’è posto anche per il produttore e, forse, per tutti quelli che fanno della propria diversità, il punto di forza.

di Martina Calcabrini
Sei d'accordo con questa recensione?
No
00 No
Condividi:
Nessun utente ha ancora scritto la sua recensione per questo film.
Sii il primo.

Scrivi la tua recensione per questo film DI' LA TUA
Lascia un commento a questa recensione.

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
COMMENTA
Lascia un commento in risposta a .

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
RISPONDI
Spiega il motivo della segnalazione:
Spam
Insulti
Altro, specificare:
SEGNALA

Commenti

Non ci sono commenti per questa recensione COMMENTA
REGISTRATI LOGIN

TROVA CINEMA


Città

Includi provincia

Tutti i film
Film specifico

BOX OFFICE


REGISTRATI

LOGIN

Password dimenticata?

oppure

Entra con Facebook
Silenzioinsala.com utilizza i cookies per personalizzare e migliorare l'esperienza degli utenti.
Leggi la dichiarazione sulla privacy per saperne di più.
Sono d'accordo