Ricerca avanzata
Film Serie TV

film

Al cinema Tutti i film Recensioni Film Recensioni Film Utenti

serie TV

Tutte le serie Recensioni serie

articoli

News Approfondimenti Editoriali
facebook twitter google plus

Libera Uscita Recensione


Libera Uscita Recensione

Recensione Silenzio in sala
Recensioni utenti

Che cosa fareste se vostra moglie vi regalasse un’intera settimana di libertà dai doveri coniugali? È la bizzarra situazione in cui Rick (Owen Wilson) e il suo amico Fred (Jason Sudeikis) devono più o meno piacevolmente cimentarsi. Stanche delle continue effusioni sessuali e degli ammiccamenti verso donne più giovani da parte dei due, le rispettive consorti decidono, su consiglio di un’amica, di concedere sette giorni di libera uscita ai nostalgici mariti un po’ attempati, per migliorare le proprie relazioni in crisi.

VOTA
il tuo voto
/5
Esprimi il tuo voto su questo film:

.
.
.
.
.
Voto Silenzio in Sala: 3.0/5
Voto utenti: 2/5

Appena gli ormoni dei due compari hanno finalmente il via libera per scatenarsi, piccoli e grandi imprevisti rendono piuttosto divertente l’esperimento.

Dal soggetto e i primi minuti del film s’intuisce subito il tocco inconfondibile dei fratelli Farrelly. La commedia sentimentale ibrida sperimentata dai due autori è sinonimo di successo da ormai più di quindici anni, quando Scemo & + Scemo e Tutti pazzi per Mary divennero un fenomeno commerciale sulla bocca di molti, se non di tutti. La strana alchimia vincente resiste senza cambiare di una virgola e costituisce ormai tipologia a sé, lontana da due generi che nella cultura a stelle e strisce se presi singolarmente hanno spesso condiviso l’esagerazione come matrice, vuoi per la demenzialità da una parte o la superficialità dall’altra. Tòpoi come la nostalgia del passato, le relazioni di coppia e l’amicizia rappresentano dei sempreverdi nel cinema moderno, ma l’(ab)uso che da sempre ne fanno i due registi non ha mai deluso nel regalare un intrattenimento che verrebbe quasi da definire oltraggiosamente sofisticato per la casistica del genere, viste le aspettative di rito. Pur sempre di una certa leggerezza nei toni si tratta, e spegnere talvolta ogni velleità analitica non significa rinunciare a una piacevole interazione rilassante con la pellicola.

Se poi si rinuncia alla risata a tutti i costi e gli sketch su carta sono centellinati con misura, la presenza di attori equilibrati privi di manie protagonistiche potrebbe garantire di per sé un risultato sufficiente. Da qui la sagacia di scritturare un cast abbastanza corposo, per dare più verisimiglianza alla storia e dinamicità allo scorrere di scene lunghe ma non frettolose. Premesse e dettagli sono stati rispettati nella costruzione, ma come da tradizione si accelera ancora una volta troppo nella progressione verso il finale caotico e rumoroso, che è spesso tentato dallo sfiorare l’assurdo e il tragicomico.

La commedia sentimentale ibrida sperimentata dai due autori è sinonimo di successo da ormai più di quindici anni, quando e divennero un fenomeno commerciale sulla bocca di molti, se non di tutti

Allo spettatore viene un po’ forzata la mano, ma nonostante si scada quasi in una bassa prevedibilità, la non antipatia dei protagonisti e il loro non tentativo di strappare risate a crepapelle tengono in piedi la baracca. Da segnalare il dosaggio davvero bilanciato di immagini triviali e dialoghi politicamente scorretti, che invece di provocare sdegno o volgarità si incastrano magnificamente nei vari spezzoni e non dovrebbero fallire nel suscitare ilarità anche tra gli spettatori più “composti”. Manca comunque un po’ più di uno per far trentuno.

di Valerio Ferri
Sei d'accordo con questa recensione?
No
00 No
Condividi:
Nessun utente ha ancora scritto la sua recensione per questo film.
Sii il primo.

Scrivi la tua recensione per questo film DI' LA TUA
Lascia un commento a questa recensione.

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
COMMENTA
Lascia un commento in risposta a .

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
RISPONDI
Spiega il motivo della segnalazione:
Spam
Insulti
Altro, specificare:
SEGNALA

Commenti

Non ci sono commenti per questa recensione COMMENTA
REGISTRATI LOGIN

TROVA CINEMA


Città

Includi provincia

Tutti i film
Film specifico

BOX OFFICE


REGISTRATI

LOGIN

Password dimenticata?

oppure

Entra con Facebook
Silenzioinsala.com utilizza i cookies per personalizzare e migliorare l'esperienza degli utenti.
Leggi la dichiarazione sulla privacy per saperne di più.
Sono d'accordo