Ricerca avanzata
Film Serie TV

film

Al cinema Tutti i film Recensioni Film Recensioni Film Utenti

serie TV

Tutte le serie Recensioni serie

articoli

News Approfondimenti Editoriali
facebook twitter google plus
Recensione Silenzio in sala
Recensioni utenti

Da Garry Marshall, regista di Pretty Woman e Quando meno te l’aspetti, potevamo davvero aspettarci di tutto. Tanto entusiasmo, euforia, e aspettative per la sua nuova commedia romantica, idealmente simile ad Appuntamento con l’amore ma talmente lontano dai precedenti lavori del regista da rischiare di lasciare con l’amaro in bocca.

VOTA
il tuo voto
/5
Esprimi il tuo voto su questo film:

.
.
.
.
.
Voto Silenzio in Sala: 2.5/5
Voto utenti: 3/5

Proprio come per la sua precedente pellicola, alcune storie indipendenti l’una dall’altra si intrecciano grazie all’onnipresente fil rouge dell’amore.

Claire (Hilary Swank) è stata eletta neo vice-presidente del Times Square Alliance e il suo primo compito è quello di assicurarsi che la cerimonia tipicamente newyorkese della sfera luminosa vada a gonfie vele. Le cose, però, non sono mai come ci si aspetta e così, mentre problemi elettrici rischiano di rovinare la festa a milioni di persone accorse ad assistere all’evento, Claire deve decidere se risolvere il suo problema con un uomo misterioso. La mezzanotte del nuovo anno è vicina e Claire non è la sola a voler mantenere i propri propositi prima che finisca l’anno. Randy (Ashton Kutcher) è un disegnatore di fumetti, depresso per una recente delusione d’amore, rimasto chiuso in ascensore con la nuova vicina di casa (Lea Michele); Ingrid (Michelle Pfiffer) è una donna annoiata e triste che, grazie al sostegno del corriere Paul (Zac Efron), decide di licenziarsi e di iniziare a vivere; Hailey (Abigail Breslin) è una quindicenne innamorata costretta a fuggire dalle morbose attenzioni della madre (Sarah Jessica Parker); Tess (Jessica Biel) e Grace (Sarah Paulson) sono due donne alle prese con le doglie (indotte) per vincere il premio di 25.000 dollari; Aimee (Halle Berry) è un’infermiera che si prende una "particolare" cura dei suoi pazienti, specialmente di Stan (Robert De Niro) prossimo alla morte; infine, la popstar Jensen (Jon Bon Jovi), diviso tra il lavoro e la donna che ama (Katherine Heigl).

Capodanno a New York, sia chiaro, non è la versione americana del nostro vituperato cine-panettone, ma una commedia leggera e (poco) frizzante con cui allietare le festività natalizie. Marshall realizza una rom-com a tutti gli effetti talmente zuccherosa da divenire ben presto smielata. E se ogni spettatore riesce a riconoscersi nell’imprinting che la macchina da presa ha con la città di New York, da sempre una delle protagoniste preferite del cinema natalizio d'oltreoceano, non si può certo dire altrettanto per le storie dei protagonisti.

Le cose, però, non sono mai come ci si aspetta e così, mentre problemi elettrici rischiano di rovinare la festa a milioni di persone accorse ad assistere all’evento, Claire deve decidere se risolvere il suo problema con un uomo misterioso

Troppo deboli per essere autonome, troppo astratte per essere empatiche, troppo paradossali per essere divertenti, le vicissitudini amorose del cast stellare, purtroppo, non convincono né divertono. Sebbene la pellicola non soddisfi le aspettative, bisogna comunque riconoscere la genuinità della sceneggiatrice Katherine Fugate di rendere la sfera luminosa - che a mezzanotte viene fatta scendere dal pennone di One Times Square secondo la secolare cerimonia del capodanno newyorkese - la metafora di un’umanità in attesa di (nuove) occasioni. Non è mai troppo tardi per tentare di ricostruire un rapporto importante, per chiedere scusa e, perché no, per abbandonarsi all’amore. Dopotutto, non è ancora mezzanotte…

di Martina Calcabrini
Sei d'accordo con questa recensione?
No
00 No
Condividi:
Nessun utente ha ancora scritto la sua recensione per questo film.
Sii il primo.

Scrivi la tua recensione per questo film DI' LA TUA
Lascia un commento a questa recensione.

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
COMMENTA
Lascia un commento in risposta a .

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
RISPONDI
Spiega il motivo della segnalazione:
Spam
Insulti
Altro, specificare:
SEGNALA

Commenti

Non ci sono commenti per questa recensione COMMENTA
REGISTRATI LOGIN

TROVA CINEMA


Città

Includi provincia

Tutti i film
Film specifico

BOX OFFICE


REGISTRATI

LOGIN

Password dimenticata?

oppure

Entra con Facebook
Silenzioinsala.com utilizza i cookies per personalizzare e migliorare l'esperienza degli utenti.
Leggi la dichiarazione sulla privacy per saperne di più.
Sono d'accordo