Ricerca avanzata
Film Serie TV

film

Al cinema Tutti i film Recensioni Film Recensioni Film Utenti

serie TV

Tutte le serie Recensioni serie

articoli

News Approfondimenti Editoriali
SchedaAggiorna schedaRecensione FotoCuriositàCitazioniHome video ELIMINA

Gli Sfiorati Home video


Gli Sfiorati Home video

Recensione Dvd Recensione Blu Ray
Non è disponibile una recensione per questo DVD.
Effettua il login e scrivila tu
Username
Password


Registrati Password dimenticata
  • Numero dischi: 1
  • Video: 2.35:1 Widescreen
  • Audio: Italiano (DTS-HD MAster 5.1)
  • Sottotitoli: Italiano, inglese
  • Uscita: 11/08/2012

Recensione Blu ray

star star star star star
Alla sua seconda regia il giovane e talentuoso Matteo Rovere attualizza il romanzo di Sandro Veronesi spostando le vicende di Méte (interpretato da Andrea Bosca) dagli anni ottanta ai giorni nostri. Una storia rivelatrice della generazione degli isolati, dei disadattati sociali, spaventati dal cambiamento, che del mondo comprendono solo ciò che pensano possa servire per mantenere il loro status identificativo. Il regista utilizza il registro dell'ironia, si serve di attori affascinanti e dai profili ben costruiti per veicolare la sua sensibilità moderna e fortemente estetica. Gli Sfiorati è un'opera che mantiene viva la visione romantica e leggera dell'amore, senza mai risultare stucchevole o banale. Non è un caso se Domenico Procacci abbia definito Gli Sfiorati il film più commerciale prodotto dalla Fandango.

Il film è distribuito da Fandango con la collaborazione di CG Home Video in dvd e Blu-ray Disc. Immagini luminose, costantemente dettagliate e pulite sono le caratteristiche estetiche che confermano un master convincente e pieno di brio. Visivamente non si notano problematiche evidenti: tralasciando qualche leggera traccia di grana, il quadro brilla per profondità e nitidezza indipendentemente dal tipo di luce o inquadratura. Tecnicamente il lavoro svolto è inappuntabile, anche dal punto di vista del suono: la traccia in DTS-HD Master 5.1, incredibilmente ampia e dettagliata tanto nei dialoghi quanto negli effetti ambientali, restituisce una piacevole spazialità senza distrazioni. Decisi i bassi e la colonna sonora di Andrea Farri. Un'edizione in alta definizione che, all'ottima parentesi tecnica, aggiunge una quantità e qualità di extra davvero notevole. Se non lo conoscete, osate; se lo avete apprezzato al cinema, l'idea di acquistarlo non dovrebbe solo sfiorarvi, bensì spingervi al passo successivo.

Contenuti speciali
- Backstage
Corposo dietro le quinte con interviste agli attori e al regista, dal tono molto poco didascalico e decisamente più partecipato. Se Matteo Rovere spiega con precisione e competenza la genesi del film e il suo personale punto di vista applicato al romanzo (in qualità di sceneggiatore e regista), gli attori Asia Argento, Miriam Giovanelli, Andrea Bosca, Claudio Santamaria e Michele Riondino rivelano le intenzioni dei personaggi e le sfide che ciascuno di loro ha dovuto affrontare per renderli credibili sul grande schermo. Nelle riprese tra un ciak e l'altro è possibile cogliere la direzione artistica e l'atteggiamento giovane ed estetico adoperato dal cineasta. (17' circa)

- Scene tagliate
In questa sezione sono raccolte 4 scene eliminate e una tagliata (Claudio Santamaria sull'autobus con la figlia) che effettivamente convincono poco, specie quelle relative al confronto padre-figlio tra Andrea Bosca e Massimo Popolizio: esse definiscono un rapporto paranoioco che mal si sposa con l'atmosfera da "sfiorati" ottenuta dal montaggio finale. Le restanti sequenze con Michele Riondino e Asia Argento funzionano solo in parte: seppur comiche e formalmente riuscite, sono troppo lunghe e avrebbero sfilacciato la narrazione. (10' circa)

- Intervista a Sandro Veronesi
L'autore racconta la genesi del suo romanzo a partire da un aneddoto legato al titolo, quell'aggettivo sostantivato che l'editore (Mondadori) non voleva accettare. Procede poi per ricordi attraverso due fondamentali: la città di Roma e la grafologia. La prima, quando da Taranto si traferì nella capitale, gli suggerì tante idee e suggestioni mentre alla seconda è legato da tempo: un suo prozio, padre Girolamo Maria Moretti, la fondò in contemporanea con un altro laico francese negli anni venti; insieme cominciarono a normare ciò che fino a quel momento pensavano fosse innato in ogni uomo, e cioè la lettura dell'animo umano attraverso la calligrafia. L'ultima parte dell'intervista è dedicata alla trasposizione cinematografica e al consiglio che Alberto Moravia gli diede a tal proposito: lascia che il cinema si esprima col proprio linguaggio, senza frenarlo o controllarlo e fai in modo che il regista si appropri della tua opera. (13' circa)

- Commento audio di Matteo Rovere e Andrea Bosca
Il commento audio del regista e dell'attore protagonista è una vera sorpresa: sono poche le edizioni home video di film italiani che vantano questo extra tanto impegnativo e completo. L'unico, forse, che mette tutti sullo stesso piano (regista/attore/pubblico), intavolando una discussione confidenziale che permette di approfondire aspetti della lavorazione del film o venire a conoscenza di curiosità che, diversamente, non sarebbe possibile conoscere senza un contatto diretto con i realizzatori. Il tono è cordiale, giovanile e ironico, tanto che risulta piacevole ascoltarli per l'intera durata del film.

- Teaser, Trailer

Contenuti speciali





di Vito Sugameli
Sei d'accordo con questa recensione?
No
00 No
Condividi:
Lascia un commento a questa recensione.

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
COMMENTA
Lascia un commento in risposta a .

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
RISPONDI
Spiega il motivo della segnalazione:
Spam
Insulti
Altro, specificare:
SEGNALA

Commenti

Non ci sono commenti per questa recensione COMMENTA
REGISTRATI LOGIN

TROVA CINEMA


Città

Includi provincia

Tutti i film
Film specifico

BOX OFFICE


REGISTRATI

LOGIN

Password dimenticata?

oppure

Entra con Facebook
Silenzioinsala.com utilizza i cookies per personalizzare e migliorare l'esperienza degli utenti.
Leggi la dichiarazione sulla privacy per saperne di più.
Sono d'accordo