Ricerca avanzata
Film Serie TV

film

Al cinema Prossimamente Tutti i film Recensioni Film Recensioni Film Utenti

serie TV

Tutte le serie Recensioni serie

articoli

News Approfondimenti Editoriali
facebook twitter google plus
Per vedere il tuo commento pubblicato immediatamente effettua l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per scrivere la tua recensione per questo film devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per seguire questo utente devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata

Ip Man Recensione


Ip Man Recensione

Recensione Silenzio in sala
Recensioni utenti

Foshan, 1938. Ip Man (Donnie Yen) è il più grande maestro di wing chun della città.

VOTA
il tuo voto
/5
Esprimi il tuo voto su questo film:

.
.
.
.
.
Voto Silenzio in Sala: 4.0/5
Voto utenti: 3/5

Forte di una vita isolata e tranquilla, i suoi combattimenti si limitano a gare amichevoli e a qualche competizione con gli arroganti maestri del Nord. Sarà solo con l’invasione giapponese che Ip Man si renderà conto dell’importanza di partecipare alla vita della nazione, che rischia di perdere la propria indipendenza e le proprie radici. Il maestro di arti marziali cinesi dovrà confrontarsi non solo con la violenza dell’esercito del generale Miura (Hiroyuki Ikeuchi), ma anche con il kung fu, di cui l'ufficiale giapponese è un esperto combattente.

Tratto dalla storia vera del maestro Ip Man, mentore di Bruce Lee, e ambientata nella Cina ferita dall’invasione giapponese, Ip Man è una pellicola difficile da relegare sotto la categoria di arti marziali. Dietro agli spettacolari incontri e alle acrobazie c’è un sottotesto di rivalsa storica e di esaltazione del valore cinese, che a tratti assume toni decisamente epici. Primo tra i valorosi è il protagonista, il maestro Ip Man – che Donnie Yen, veterano del genere, interpreta splendidamente - personaggio inusuale per il cinema orientale. Almeno per la prima metà del film, la sua indole mite e il suo stile di vita appartato, arriva a stonare con quanto si è abituati a vedere in un film di arti marziali, con protagonisti dotati certo della celebre pacatezza orientale ma combattivi e orgogliosi.

Il metro di paragone più celebre è, ovviamente, Bruce Lee.

Il maestro di arti marziali cinesi dovrà confrontarsi non solo con la violenza dell’esercito del generale Miura ([Hiroyuki Ikeuchi]), ma anche con il kung fu, di cui l'ufficiale giapponese è un esperto combattente

Ma per avere questo tipo di personaggio, in Ip Man, occorre aspettare l’invasione giapponese; e anche allora, resta sempre presente nello sguardo del protagonista la paura di essere sottomessi, di vedere spazzate via tutte le tradizioni e le radici del proprio paese. Questo terrore si traduce per il maestro cinese nella difesa strenue del wing chun, l’arte marziale del suo Sud, che il crudele generale Miura studia attentamente, tentando di imporre il kung fu a stile di lotta nazionale anche in Cina. Lo spettatore segue gli appassionanti duelli del protagonista, coreografie simili a una danza, mai eccessive, mai fuori luogo, simbolo della rivalsa di un’intera tradizione di combattimento su una più famosa e storicamente prepotente. Così attraverso lo scontro fra due arti marziali, fra un uomo, Ip Man, e un intero esercito di combattenti, la pellicola di Wilson Yip restituisce alla Cina la dignità che il conflitto mondiale, con l’aggressione giapponese, le violenze e le prevaricazioni, le ha tolto.

di Aurora Tamigio
Sei d'accordo con questa recensione?
No
00 No
Condividi:
Nessun utente ha ancora scritto la sua recensione per questo film.
Sii il primo.

Scrivi la tua recensione per questo film DI' LA TUA
Lascia un commento a questa recensione.

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
COMMENTA
Lascia un commento in risposta a .

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
RISPONDI
Spiega il motivo della segnalazione:
Spam
Insulti
Altro, specificare:
SEGNALA

Commenti

Non ci sono commenti per questa recensione COMMENTA

Warning: max(): When only one parameter is given, it must be an array in /web/htdocs/www.silenzioinsala.com/home/side_cover2.tpl on line 31

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.silenzioinsala.com/home/side_cover2.tpl on line 33
REGISTRATI LOGIN

TROVA CINEMA


Città

Includi provincia

Tutti i film
Film specifico

BOX OFFICE


REGISTRATI

LOGIN

Password dimenticata?

oppure

Entra con Facebook
Silenzioinsala.com utilizza i cookies per personalizzare e migliorare l'esperienza degli utenti.
Leggi la dichiarazione sulla privacy per saperne di più.
Sono d'accordo