Ricerca avanzata
Film Serie TV

film

Al cinema Tutti i film Recensioni Film Recensioni Film Utenti

serie TV

Tutte le serie Recensioni serie

articoli

News Approfondimenti Editoriali
facebook twitter google plus

A cena da amici Recensione


A cena da amici Recensione

Recensione Silenzio in sala
Recensioni utenti

La tranquilla e paciosa vita coniugale di Gabe (Dennis Quaid) e Karen (Andie MacDowell), coppia di lungo corso, sposata e con prole, viene sconvolta nel momento in cui i due vengono a scoprire, durante una cena, che Tom e Beth (rispettivamente, Greg Kinnear e Toni Collette), loro amici di una vita, anch'essi sposati, stanno vivendo la burrascosa fine della relazione matrimoniale. Comincerà, per loro, un percorso di autoanalisi lungo e non privo di sofferenze, che finirà per cambiare il loro rapporto con se stessi, con i due amici, e con lo stesso partner.

Sospeso a metà tra film psicologico e kammerspiel, con sguardo giocoforza puntato verso modelli altissimi (Scene da un matrimonio, per esempio, ma soprattutto il Woody Allen di Mariti e mogli), l'inossidabile Norman Jewison imbastisce un dramma flemmatico nell'incedere, ma sufficientemente sapiente nel manipolare personaggi, dialoghi o situazioni.

VOTA
il tuo voto
/5
Esprimi il tuo voto su questo film:

.
.
.
.
.
Voto Silenzio in Sala: 3.0/5
Voto utenti: 3/5

E se alcuni aspetti della messa in scena non possono fare a meno di palesarne la destinazione televisiva (a produrre, d'altro canto, c'è HBO), altri l'origine teatrale (Donald Marguiles adatta la sua stessa pièce, vincitrice del premio Pulitzer), al film non rimane che l'innegabile - al netto delle ambizioni - forza che un simile cast, alle prese con simili dialoghi, può trasmettere nel momento in cui viene messo a sedere attorno a un tavolo. Si rimane nell'ambito del teatro filmato, al quale possiamo imputare tutti quei difetti (peraltro tangibili e innegabili) che generazioni e generazioni di critici hanno puntualmente sviscerato; ma che, quando ha dalla propria parte carisma e mestiere sufficienti (e questo è il caso), può tranquillamente essere premiato con le tre fatidiche stelle.

Si rimane nell'ambito del teatro filmato, al quale possiamo imputare tutti quei difetti (peraltro tangibili e innegabili) che generazioni e generazioni di critici hanno puntualmente sviscerato; ma che, quando ha dalla propria parte carisma e mestiere sufficienti (e questo è il caso), può tranquillamente essere premiato con le tre fatidiche stelle

di Giacomo Ferigioni
Sei d'accordo con questa recensione?
No
00 No
Condividi:
Nessun utente ha ancora scritto la sua recensione per questo film.
Sii il primo.

Scrivi la tua recensione per questo film DI' LA TUA
Lascia un commento a questa recensione.

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
COMMENTA
Lascia un commento in risposta a .

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
RISPONDI
Spiega il motivo della segnalazione:
Spam
Insulti
Altro, specificare:
SEGNALA

Commenti

Non ci sono commenti per questa recensione COMMENTA
REGISTRATI LOGIN

TROVA CINEMA


Città

Includi provincia

Tutti i film
Film specifico

BOX OFFICE


REGISTRATI

LOGIN

Password dimenticata?

oppure

Entra con Facebook
Silenzioinsala.com utilizza i cookies per personalizzare e migliorare l'esperienza degli utenti.
Leggi la dichiarazione sulla privacy per saperne di più.
Sono d'accordo