Ricerca avanzata
Film Serie TV

film

Al cinema Tutti i film Recensioni Film Recensioni Film Utenti

serie TV

Tutte le serie Recensioni serie

articoli

News Approfondimenti Editoriali

AGGIUNGI UNA CITAZIONE PER QUESTO FILM

(dovrà prima essere verificata dallo staff di Silenzio In Sala)


Invia

AGGIUNGI UNA CURIOSITÀ PER QUESTO FILM

(dovrà prima essere verificata dallo staff di Silenzio In Sala)


Invia
Per aggiungere una curiosità o una citazione devi prima effettuare l'accesso

Username
Password


RegistratiPassword dimenticata

Superman Citazioni e curiosità


Superman Citazioni e curiosità

Citazioni
Curiosità
  • Guarda quel boyscout troppo cresciuto, e dimmi come ti sembra. – È carino, ha le fossette. – Lo trovi carino? Ha le fossette? Te le do io le fossette.
  • Gradisce un po’ di vino? – No, non bevo mai quando volo.
  • Hai una fidanzata? – No, ma se l’avessi, saresti la prima a saperlo.
  • Puoi leggermi nel pensiero? Sai l’emozione che provo, non è vero? Io non so chi tu sia, forse, un frutto della mia fantasia. Sono qui, ritornata bambina, per mano di un dio. Puoi leggermi nel pensiero? Vedi quello che provo per te? Mi chiedo, perché sei tutte le splendide cose che sei?
  • Perché tanta gente deve morire per il crimine del secolo? – Perché il telefono suona sempre quando si è sotto la doccia? Perché il leader più brillante e diabolico dei nostri tempi si circonda solamente di perfetti imbecilli?
  • Aspetta! Chi sei? – Un amico.
  • Devi continuare a usare la tua identità segreta. Il tuo aiuto sarebbe richiesto di continuo, anche per quelle cose che gli esseri umani potrebbero risolvere da soli. È loro abitudine abusare delle risorse di cui dispongono.
  • I tuoi nemici scopriranno l’unico modo di ferirti ferendo le persone che ami.
  • Per commettere il crimine del secolo, si deve affrontare la sfida del secolo.
  • Chi di voi riesce a farlo sbottonare, si ritroverà con l’intervista più esclusiva da quando… Dio parlò a Mosé.
  • Un buon reporter non trova le grosse notizie, un buon reporter le trasforma in tali.
  • Possono essere un grande popolo, desiderano esserlo. Manca loro soltanto la luce che mostri loro la strada.
  • Come pensi di congratularti con la più grande mente criminale dei nostri tempi? Dicendomi che sono brillante? Sarebbe ovvio, lo riconosco. Carismatico! Diabolicamente dotato!
  • Tu mi porterai dentro di te, ogni giorno della tua vita. La mia forza diventerà tua. Vedrai la mia vita attraverso i tuoi occhi. Come la tua sarà vista attraverso la mia. Il figlio diventa il padre e il padre il figlio.
  • Perché la Terra? Sono dei primitivi, indietro di migliaia di anni. – Il vantaggio gli servirà a sopravvivere. La loro atmosfera lo sosterrà.
  • Il tuo nome è Kal-El. Tu sei l’unico sopravvissuto del pianeta Kripton. Anche se sei stato allevato come un essere umano, tu non sei uno di loro.
  • Avete udito le accuse, il consiglio pronunci ora il suo verdetto. – Colpevole.
  • Farai un lungo viaggio, mio piccolo Kal-El. Ma noi non ti lasceremo mai. Nemmeno dopo la nostra morte. La ricchezza delle nostre vite sarà tua.
  • Tu ti inchinerai di fronte a me, Jor-El, anche se ci volesse un’eternità. Tu ti inchinerai di fronte a me! Sia tu che in futuro i tuoi eredi!
  • Sembrerà uno di loro. – Ma non sarà uno di loro. Sarà strano, diverso. – Sarà veloce, praticamente invulnerabile. – Sarà isolato, e solo.
  • Lui non sarà solo, non rimarrà mai solo.
  • Tu sai fare tutte queste cose sorprendenti e a volte hai l’impressione di scoppiare se non riesci a raccontarlo a tutti. – Significa fare il gradasso se uno fa tutto quello che è capace di fare? Si mette forse in mostra un uccello quando vola?
  • Tutte le cose che so fare, tutti quei poteri, e non sono riuscito a salvarlo.
  • Niente paura, la reggo io. – Lei mi regge?! E chi è che regge lei?
  • Devo partire. – sapevo che sarebbe venuto il moment. Lo sapevamo tutti e due. Da quando ti abbiamo trovato.
  • Posso accompagnarti all’aeroporto? – Solamente se sai volare.
  • È una bomba quel costume, amico! Ehi! Vola!
  • Spero che questo piccolo incidente non le abbia fatto passare la voglia di volare. Statisticamente parlando è ancora il mezzo più sicuro per viaggiare.
  • È kryptonite Superman, un piccolo souvenir del tuo paese natale. Non ho badato a spese per farti sentire a casa tua.
  • Ti è proibito interferire con la storia degli uomini.
  • Il guaio degli uomini d’acciaio è che non ce n’è mai uno quando serve.
  • Che peccato che il signor Kent non sia qui anche lui. – Già, povero Clark non c’è mai quando Superman… Clark! Aspetta un momento… – Cosa? – Niente… questa è l’idea più sciocca che io abbia mai avuto!
  • Questo paese è di nuovo al sicuro, Superman. Non so come ringraziarti. – No, signore, non mi ringrazi. Facciamo tutti parte della stessa squadra.

Registrandoti a Silenzio in Sala potrai aggiungere le citazioni che ricordi e restare sempre aggiornato sulle ultime novità


REGISTRATI

ALTRI CONTENUTI PER QUESTO FILM:


POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:



Fellini100: ecco come Federico Fellini influenza i registi moderni


Golden Globes vs Academy Awards: premiati, candidati e favoriti del 2020


Paolo Sorrentino presenta il suo Nuovo Papa


Happy Birthday David Lynch: il corto What did Jack do? arriva su Netflix

  • Richard Donner non venne confermato alla direzione di Superman II a cause delle critiche rivolte pubblicamente ai produttori Ilya Salkind e Alexander Salkind. Una sorte simile toccò a Margot Kidder, la quale supportò apertamente Donner; la Kidder vide il proprio ruolo ridotto ad una semplice apparizione in Superman III.
  • La pellicola vinse l’Oscar per i Migliori effetti speciali (a Colin Chilvers, Denys N. Coop, Roy Field, Derek Meddings e Zoran Perisic), ricevendo altre tre nomination: Miglior montaggio a Stuart Baird; Miglior sonoro a Gordon K. McCallum, Graham V. Hartstone, Nicolas Le Messurier e Roy Charman; Miglior colonna sonora a John Williams.
  • Jack Nicholson e Gene Wilder furono entrambi presi in considerazione per il ruolo di Lex Luthor.
  • La pellicola è dedicata con amore e rispetto alla memoria del direttore della fotografia Geoffrey Unsworth, scomparso poco prima della premiere.
  • Richard Donner compare in un cameo: è l’uomo che parla a Clark Kent di fronte ai televisori, appena dopo la prima apparizione di Superman.
  • La scena dell’elicottero è la sequenza della pellicola che contiene il maggiore assortimento di tecniche per gli effetti speciali. Venne girata pezzo per pezzo nell’arco di 12 mesi, in 2 paesi e almeno 5 location differenti.
  • Il film detenne per molti anni un record: quello del faraonico cachet di Marlon Brando, consistente in circa 19 milioni di dollari (di cui 3,7 milioni di dollari per la sua interpretazione e circa l'11,75% dei profitti del botteghino), per recitare in soli pochi minuti di film (per un totale di un paio di settimane di riprese). Sull’argomento, e all’indignazione hollywoodiana che ne conseguì, Brando rispose: «Tutto ha un prezzo nel mercato. Così ce l’hanno le automobili, gli hula-hoop, e tutte le imprese inutili. Non credo sia diverso per gli attori».
  • Per ottenere la muscolatura adatta ad interpretare in maniera convincente Superman, Christopher Reeve dovette sottostare al regime di allenamento condotto da David Prowse, l’uomo che interpretò Darth Vader nella trilogia originale di Star Wars.
  • Inizialmente le riprese del film avrebbero dovuto avere luogo in Italia, dirette dal regista Guy Hamilton. Ma nel periodo di avviamento del progetto la lira ebbe un rialzo, mentre la sterlina scese. Si decise allora di andare in Inghilterra dove Hamilton aveva problemi fiscali che gli impedivano di sostare per più di 30 giorni. Per risparmiare milioni di dollari, la produzione contattò il regista di Omen, Richard Donner.
  • Fu un’idea di Marlon Brando quella di far indossare a Jor-El un vestito che portasse sul petto lo stesso simbolo della «S» presente anche nel costume di Superman. Da questo film, inoltre, la spiegazione che la «S» rappresentasse un simbolo Kryptoniano, ovvero lo stemma di famiglia della stirpe El, fu inserito anche nei fumetti di Superman.
  • I produttori Alexander Salkind e Ilya Salkind volevano Robert Redford o Paul Newman nei panni di Superman/Clark Kent. Richard Donner non fu mai d’accordo, sostenendo che per interpretare quel ruolo in maniera credibile ci fosse bisogno di uno sconosciuto. Nello scetticismo generale, fu scelto Christopher Reeve, un attore con pochissima esperienza ma che convinse tutti al primo provino per la parte.
  • Gran parte della pellicola destinata a Superman II venne ideata e girata simultaneamente con questo primo capitolo. Prima che le riprese venissero completate però il regista Richard Donner fu licenziato e sostituito da Richard Lester, che giro ex novo molte delle scene di Donner.
  • New York divenne la città ideale dove mettere in scena la Metropolis di Superman. E la sede del New York News sulla 42sima strada, la redazione del Daily Planet.
  • Numerosi attori vennero presi in considerazione per il doppio ruolo di Superman/Clark Kent: Warren Beatty, James Caan, Burt Reynolds, Clint Eastwood, Kris Kristofferson, Nick Nolte, Robert Redford, Arnold Schwarzenegger e Jon Voight.
  • Il costume originale di Superman avrebbe dovuto essere di un blu più scuro, ma diveniva trasparente quando si utilizzava il blue screen per gli effetti speciali.
  • Richard Donner aveva già girato circa il 75% di Superman II quando venne licenziato dai Salkind.
  • Quando si incontrano sull’attico di Lois Lane per un’intervista, la giornalista chiede a Superman quanto velocemente riesca a volare, ricevendo da lui come risposta «Non mi sono mai cronometrato». Alla fine del film, quando l’eroe orbita attorno alla Terra per portare indietro il tempo, lo si vede compiere ad una velocità di picco 44 giri in approssimativamente 10.5 secondi. Questo significa che, dalle dimensioni della Terra, si può calcolare la velocità massima di volo, ovvero circa 295.000 km al secondo, pressoché pari alla velocità della luce (300.000 km/s).
AGGIUNGI CURIOSITÀ
REGISTRATI LOGIN

TROVA CINEMA


Città

Includi provincia

Tutti i film
Film specifico

BOX OFFICE


REGISTRATI

LOGIN

Password dimenticata?

oppure

Entra con Facebook
Silenzioinsala.com utilizza i cookies per personalizzare e migliorare l'esperienza degli utenti.
Leggi la dichiarazione sulla privacy per saperne di più.
Sono d'accordo