Ricerca avanzata
Film Serie TV

film

Al cinema Prossimamente Tutti i film Recensioni Film Recensioni Film Utenti

serie TV

Tutte le serie Recensioni serie

articoli

News Approfondimenti Editoriali
facebook twitter google plus
Per vedere il tuo commento pubblicato immediatamente effettua l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per scrivere la tua recensione per questo film devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per seguire questo utente devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata

Miele Recensione


Miele Recensione

Recensione Silenzio in sala
Recensioni utenti

Dopo una carriera attoriale piena di successi - basti pensare a prodotti come Respiro e Texas, Valeria Golino esordisce in cabina di regia firmando la sceneggiatura e la regia di una drammatica e teatrale trasposizione cinematografica del romanzo Miele di Angela Del Fabbro.

Irene (Jasmine Trinca) è una ragazza di trent'anni che, dopo aver visto sua madre morire lentamente a causa di un tumore, decide di aiutare i malati terminali a porre fine alle loro sofferenze.

VOTA
il tuo voto
/5
Esprimi il tuo voto su questo film:

.
.
.
.
.
Voto Silenzio in Sala: 3.0/5
Voto utenti: 3/5

Quando l'ingegner Grimaldi (Carlo Cecchi), un settantenne in ottima salute, decide di morire grazie al loro "farmaco della morte", la ragazza metterà in discussione il suo operato e i propositi che la muovono.

Vetri smerigliati, porte scorrevoli e corridoi bui e polverosi dividono gli ultimi abbracci disperati di persone prossime alla morte e la giovane donna che porrà fine al loro dolore. Per rendere il boccone meno amaro, Irene sceglie un sottofondo musicale, apre le persiane delle finestre e recita parole di conforto fino all'ultimo respiro del paziente. Vero e proprio angelo della morte, si reca in Messico per comprare il Lamputal, un barbiturico veterinario che, preso ad ampie dosi, causa la morte dell'uomo in pochi minuti. La regista, vicina moralmente e spiritualmente alla sua protagonista, ne sposa ogni azione, ogni pensiero, ogni parola. La macchina da presa ne segue i passi, le si avvicina tanto da accarezzarla e sembra tenerle la mano nei momenti di debolezza. Il suo incontro con l'ingegner Grimaldi le permette di conoscere la bellezza di un rapporto paterno fatto di alti e bassi, di contraddizioni ma anche, e soprattutto, di delucidazioni su una vita dolceamara difficile da accettare. Valeria Golino esordisce con un argomento difficile e scomodo ma altamente coraggioso.

Per rendere il boccone meno amaro, Irene sceglie un sottofondo musicale, apre le persiane delle finestre e recita parole di conforto fino all'ultimo respiro del paziente

Pur non potendo vantare una sceneggiatura brillante, Miele gode della presenza scenica di un grande Carlo Cecchi e di una brava Jasmine Trinca - seppur non ai livelli di La meglio gioventù - e si rivela un'opera valida nel trattare un tema difficile come quello dell'eutanasia vista come scelta personale di ogni individuo dotato di libero arbitrio.

di Martina Calcabrini
Sei d'accordo con questa recensione?
No
00 No
Condividi:
Nessun utente ha ancora scritto la sua recensione per questo film.
Sii il primo.

Scrivi la tua recensione per questo film DI' LA TUA
Lascia un commento a questa recensione.

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
COMMENTA
Lascia un commento in risposta a .

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
RISPONDI
Spiega il motivo della segnalazione:
Spam
Insulti
Altro, specificare:
SEGNALA

Commenti

Non ci sono commenti per questa recensione COMMENTA
REGISTRATI LOGIN

TROVA CINEMA


Città

Includi provincia

Tutti i film
Film specifico

REGISTRATI

LOGIN

Password dimenticata?

oppure

Entra con Facebook
Silenzioinsala.com utilizza i cookies per personalizzare e migliorare l'esperienza degli utenti.
Leggi la dichiarazione sulla privacy per saperne di più.
Sono d'accordo