Ricerca avanzata
Film Serie TV

film

Al cinema Prossimamente Tutti i film Recensioni Film Recensioni Film Utenti

serie TV

Tutte le serie Recensioni serie

articoli

News Approfondimenti Editoriali
facebook twitter google plus
Per vedere il tuo commento pubblicato immediatamente effettua l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per scrivere la tua recensione per questo film devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per seguire questo utente devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Recensione Silenzio in sala
Recensioni utenti

Creatura della notte, giudice e carnefice, uomo disilluso che combatte una guerra senza fine. Nel corso dei decenni la filosofia del cavaliere oscuro si è evoluta e molti sono stati gli autori che hanno reinterpretato le caratteristiche dell'eroe.

VOTA
il tuo voto
/5
Esprimi il tuo voto su questo film:

.
.
.
.
.
Voto Silenzio in Sala: 4.0/5
Voto utenti: 3/5

Ad estremizzare la parte horror nei fumetti nel celebre Arkham Asylum è la coppia Grant Morrison (testi) e Dave McKean (disegni). Al cinema soltanto un autore com Tim Burton poteva amplificarne il lato grottesco con tale grazia: in Batman - Il ritorno, il regista americano non solo amplia il concetto del dualismo uomo/maschera abbozzato nel primo capitolo ma lo migliora sotto tutti i punti di vista.

Dopo aver stampato al Joker il suo ultimo sorriso, in questa seconda e ultima avventura firmata da Burton, il cavaliere oscuro affronterà due nuovi freaks: Catwoman e il Pinguino. Il target a cui si rivolge il regista è questa volta un pubblico di adulti. L'aria che si respira è forte, coperta da una nebbia di doppi sensi, messaggi espliciti, violenza e in generale da un alone di asfissiante tragicità. La sceneggiatura è più raffinata ed efficace, segno che dagli errori si può solo migliorare. I villains sono magnifici: considerare la Catwoman di Michelle Pfeiffer la nemesi più affascinante e sexy della storia cinematografica del personaggio non è affatto un'esagerazione. Certo, chi più risalta tra la folla (e la follia) è la figura goffa e perversa del Pinguino - interpretato da uno straordinario Danny DeVito, qui coperto da tonnellate di trucco e sporcizia.

Creatura della notte, giudice e carnefice, uomo disilluso che combatte una guerra senza fine. Nel corso dei decenni la filosofia del cavaliere oscuro si è evoluta e molti sono stati gli autori che hanno reinterpretato le caratteristiche dell'eroe.

Sopraffatto dalle mire espansionistiche del politico Max Shreck (Christopher Walken), Oswald Cobblepot muta continuamente nel corso della pellicola alla ricerca della sua vera identità. Bruce Wayne, al contrario, cerca in tutti i modi di nascondere il suo vero volto tranne in un'occasione emblematica: nella scena del ballo in maschera, Selina Kyle e Bruce Wayne sono gli unici a parteciparvi senza.

L’espressività delle performance e il raffinato sguardo del regista disegnano i contorni perfetti di un film visionario e d'autore, più favola gotica e lontana dal (pre)concetto di cinecomic moderno. In quest'ottica la scenografia gioca un ruolo fondamentale - è stata la principale fonte di ispirazione per la coppia Bruce Timm/Paul Dini per la creazione dell'amatissima Batman: La Serie Animata. Non solo il lavoro di Bo Welch si rende necessario per delineare l'atmosfera, ma migliora tutto quello che di buono aveva fatto Anton Furst nel prequel - che, ricordiamo, gli valse l'Oscar.

La colonna sonora, ancora una volta firmata dall'autodidatta Danny Elfman, enfatizza i toni epici con grande trasporto ma sa anche ridimensionarsi nelle scene più introspettive. Tim Burton chiude la sua relazione con il cavaliere oscuro nel migliore dei modi, prima di passare il testimone - bypassando la versione camp di Joel Schumacher - ad un altro grande autore, capace di ridefinire l'epica dell'eroe nel terzo millennio: Christopher Nolan.

di Vito Sugameli
Sei d'accordo con questa recensione?
No
30 No
Condividi:
Nessun utente ha ancora scritto la sua recensione per questo film.
Sii il primo.

Scrivi la tua recensione per questo film DI' LA TUA
Lascia un commento a questa recensione.

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
COMMENTA
Lascia un commento in risposta a .

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
RISPONDI
Spiega il motivo della segnalazione:
Spam
Insulti
Altro, specificare:
SEGNALA

Commenti

Non ci sono commenti per questa recensione COMMENTA

Warning: max(): When only one parameter is given, it must be an array in /web/htdocs/www.silenzioinsala.com/home/side_cover2.tpl on line 31

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.silenzioinsala.com/home/side_cover2.tpl on line 33
REGISTRATI LOGIN

TROVA CINEMA


Città

Includi provincia

Tutti i film
Film specifico

BOX OFFICE


REGISTRATI

LOGIN

Password dimenticata?

oppure

Entra con Facebook
Silenzioinsala.com utilizza i cookies per personalizzare e migliorare l'esperienza degli utenti.
Leggi la dichiarazione sulla privacy per saperne di più.
Sono d'accordo