Ricerca avanzata
Film Serie TV

film

Al cinema Prossimamente Tutti i film Recensioni Film Recensioni Film Utenti

serie TV

Tutte le serie Recensioni serie

articoli

News Approfondimenti Editoriali
facebook twitter google plus
Per vedere il tuo commento pubblicato immediatamente effettua l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per scrivere la tua recensione per questo film devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per seguire questo utente devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata

Il sud è niente Recensione


Il sud è niente Recensione

Recensione Silenzio in sala
Recensioni utenti

Grazia (Miriam Karlkvist) ha 17 anni e vive a Reggio Calabria con il padre Cristiano (Vinicio Marchioni), rimasto vedovo, che si guadagna da vivere vendendo stoccafisso in una piccola bottega. Nella vita della ragazza pesa l’assenza del fratello Pietro, misteriosamente scomparso in Germania.

VOTA
il tuo voto
/5
Esprimi il tuo voto su questo film:

.
.
.
.
.
Voto Silenzio in Sala: 3.0/5
Voto utenti: 3/5

Una notte Grazia scorge nel buio una figura che si convince essere il fratello e decide di iniziare a cercarlo, opponendosi ai silenzi del padre.

E c’è un ostinato, inquietante silenzio anche nell’esordio di Fabio Mollo, documentarista classe 1980, diversi corti realizzati e quest’opera prima, Il Sud è niente, presentata con successo tra Toronto e Roma. Soprattutto, però, in questo primo lungometraggio c’è la presenza assenza di qualcosa, di una persona o di un confine, metaforicamente espressi nello sguardo senza limiti dell’intensa protagonista, la giovane attrice italo-svedese Miriam Karlkvist. Grazia è poco più di una bambina, eppure vive un’esistenza fatta di sottomissione, dolori taciuti e assenze importanti: la madre morta, il fratello scomparso e un padre burbero e distante, pescivendolo che ha i lineamenti aristocratici di Vinicio Marchioni (il Freddo della serie Romanzo Criminale).

Intorno all’interpretazione della Karlkvist ruota quasi interamente lo svolgimento di una pellicola complicata e carica di contenuti, che alterna al drammatico una più sicura impalcatura noir. Il Sud è niente è, ancor prima di un racconto familiare, un giallo di buona tenuta, costruito – come da tradizione – attorno a una misteriosa scomparsa ma condotto come un romanzo di formazione in cui a investigare è proprio la giovane protagonista. Insieme ai segreti che avvolgono la sua famiglia, infatti, Grazia deve svelare anche la propria identità e superare - anche fisicamente, liberandosi o accettando i panni maschili - la mancanza del fratello Pietro. Fabio Mollo conduce il proprio lungometraggio d’esordio con ambizione e con uno slancio autoriale lodevole.

Intorno all’interpretazione della la giovane attrice italo-svedese Miriam Karlkvist ruota quasi interamente lo svolgimento di una pellicola complicata e carica di contenuti, che alterna al drammatico una più sicura impalcatura noir.

Il modello di riferimento è il giallo più classico, cosparso di riferimenti psicanalitici. Nonostante qualche ingenuità, gli stilemi del genere sono rispettati con rigore. Tuttavia laddove la vicenda incontra il metafisico (un esempio su tutti le apparizioni "spettrali" di Pietro), il film perde incisività e si inciampa in una strada fatta di vuoti narrativi, che conduce a un finale decisamente sottotono. Il Sud è niente recupera il soggetto di uno dei primi corti realizzati da Fabio Mollo, Giganti, scritto con Andrea Paolo Massara: nel svilupparlo in un lungometraggio il regista sottopone la sua idea originaria a un allungamento innaturale, con aggiunte superflue, per lo più sentimentali.

di Aurora Tamigio
Sei d'accordo con questa recensione?
No
00 No
Condividi:
Nessun utente ha ancora scritto la sua recensione per questo film.
Sii il primo.

Scrivi la tua recensione per questo film DI' LA TUA
Lascia un commento a questa recensione.

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
COMMENTA
Lascia un commento in risposta a .

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
RISPONDI
Spiega il motivo della segnalazione:
Spam
Insulti
Altro, specificare:
SEGNALA

Commenti

Non ci sono commenti per questa recensione COMMENTA

Warning: max(): When only one parameter is given, it must be an array in /web/htdocs/www.silenzioinsala.com/home/side_cover2.tpl on line 31

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.silenzioinsala.com/home/side_cover2.tpl on line 33
REGISTRATI LOGIN

TROVA CINEMA


Città

Includi provincia

Tutti i film
Film specifico

BOX OFFICE


REGISTRATI

LOGIN

Password dimenticata?

oppure

Entra con Facebook
Silenzioinsala.com utilizza i cookies per personalizzare e migliorare l'esperienza degli utenti.
Leggi la dichiarazione sulla privacy per saperne di più.
Sono d'accordo