Ricerca avanzata
Film Serie TV

film

Al cinema Prossimamente Tutti i film Recensioni Film Recensioni Film Utenti

serie TV

Tutte le serie Recensioni serie

articoli

News Approfondimenti Editoriali
facebook twitter google plus
Per vedere il tuo commento pubblicato immediatamente effettua l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per scrivere la tua recensione per questo film devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per seguire questo utente devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata

Saving Mr. Banks Recensione


Saving Mr. Banks Recensione

Recensione Silenzio in sala
Recensioni utenti

Ci sono promesse che un genitore non può infrangere perché la paura di deludere i propri figli è troppo forte. Per questo motivo Walt Disney corteggiò instancabilmente per quattoridici anni Pamela Lyndon Travers, autrice del romanzo Mary Poppins, affinché gli vendesse i diritti d’autore per crearne una trasposizione cinematografica.

VOTA
il tuo voto
/5
Esprimi il tuo voto su questo film:

.
.
.
.
.
Voto Silenzio in Sala: 3.5/5
Voto utenti: 3/5

Il lungo e travagliato making of della fortunata pellicola disneyana ha portato James Lee Hancock - sceneggiatore di Biancaneve e il cacciatore e regista di The blind side - a realizzare Saving Mr Banks, un biopic nostalgico e commovente che, nonostante capricci e sentimenti, ricopre di zucchero le difficoltà della vita.

Maryborough, Australia, 1906. Un cielo limpido, un paesaggio ameno, un’infanzia felice. La piccola Ginty (Emma Thompson) passa le sue giornate in attesa che suo padre (Colin Farrell) torni a casa, le faccia fare una passeggiata a cavallo e le racconti favole in cui, alla fine, i buoni vincono sempre. Eppure, lentamente, l’oscurità entra a far parte delle loro vite, del loro corpo e della loro anima, rendendoli brandelli di ciò che erano un tempo. Quando l’uomo muore, infatti, la bambina perde la sua spensieratezza, affronta la realtà e, per superare il dolore, si rifugia in un mondo privato fatto di ricordi, di parole sussurrate e di promesse mantenute che la fanno sentire ancora viva. Ginty scrive la sua storia, vi aggiunge un pizzico di magia e inventa un finale alternativo. Quando gli anni passano e le difficoltà economiche la costringono a pensare di vendere a Walt Disney (Tom Hanks) i diritti del suo libro, però, la donna vuole prendere personalmente parte alla stesura della sceneggiatura del film per assicurarsi che ciò che lei considera la sua famiglia, possa avere il giusto trattamento.

Un cielo limpido, un paesaggio ameno, un’infanzia felice



Alternando momenti del presente ad auliche reminiscenze del passato, la sceneggiatrice Kelly Marcel (L’ombra del califfo) immette lo spettatore in un mondo in cui non c’è possibilità di fusione tra l’amara realtà e la gioiosa fanciullezza. I numerosi virtuosismi registici di Hancock, tra inquadrature a strapiombo, primi piani esasperati e costanti mise en abyme contribuiscono ad avvicinarlo alla protagonista, ai suoi tic nervosi e alle sue manie ossessive e compulsive, facendogliene condividere intimamente il profondo dramma. Solo quando la donna deciderà di mettersi nuovamente in gioco rivelando la sua pascoliana purezza, sarà in grado di abbandonare qualsiasi mitizzazione e abbracciare la possibilità di cambiare la sua stessa esistenza. Con un cast d’eccezione - su cui primeggiano incontrastati l’istrionico Tom Hanks (Forrest Gump) affiancato alla fragile Emma Thompson (Harry Potter e il prigioniero di Azkaban) - e una sceneggiatura che unisce abilmente ironia e cinismo, Saving Mr.

Banks si rivela una buona commedia malinconica e agrodolce in grado di concedere a tutti una seconda occasione: se non nella vita, almeno nell’immaginazione.

di Martina Calcabrini
Sei d'accordo con questa recensione?
No
00 No
Condividi:
Nessun utente ha ancora scritto la sua recensione per questo film.
Sii il primo.

Scrivi la tua recensione per questo film DI' LA TUA
Lascia un commento a questa recensione.

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
COMMENTA
Lascia un commento in risposta a .

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
RISPONDI
Spiega il motivo della segnalazione:
Spam
Insulti
Altro, specificare:
SEGNALA

Commenti

Non ci sono commenti per questa recensione COMMENTA

Warning: max(): When only one parameter is given, it must be an array in /web/htdocs/www.silenzioinsala.com/home/side_cover2.tpl on line 31

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.silenzioinsala.com/home/side_cover2.tpl on line 33
REGISTRATI LOGIN

TROVA CINEMA


Città

Includi provincia

Tutti i film
Film specifico

BOX OFFICE


REGISTRATI

LOGIN

Password dimenticata?

oppure

Entra con Facebook
Silenzioinsala.com utilizza i cookies per personalizzare e migliorare l'esperienza degli utenti.
Leggi la dichiarazione sulla privacy per saperne di più.
Sono d'accordo