Ricerca avanzata
Film Serie TV

film

Al cinema Prossimamente Tutti i film Recensioni Film Recensioni Film Utenti

serie TV

Tutte le serie Recensioni serie

articoli

News Approfondimenti Editoriali
facebook twitter google plus
Per vedere il tuo commento pubblicato immediatamente effettua l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per scrivere la tua recensione per questo film devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per seguire questo utente devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Recensione Silenzio in sala
Recensioni utenti

Per celebrare i suoi 50 anni di successi, la serie televisiva del Doctor Who si autocelebra con Il giorno del dottore, episodio memorabile girato in 3D nativo e trasmesso il 23 novembre 2013 in contemporanea mondiale che, avvalendosi di grandi guest star e affidandosi alla regia di Nick Hurran (autore di sei episodi di The Prisoner), tira le somme di quanto avvenuto in precedenza, ponendo le basi per il nuovo corso affidato a Peter Capaldi.

2013, Londra. All'interno di un dipinto tridimensionale della National Gallery, improvvisamente, qualcosa prende vita.

VOTA
il tuo voto
/5
Esprimi il tuo voto su questo film:

.
.
.
.
.
Voto Silenzio in Sala: 3.0/5
Voto utenti: 3/5

Il Dottore (Matt Smith), un Signore del Tempo che esplora l'universo tramite una sofisticata macchina spaziale, il Tardis, inizia ad indagare per scoprire l'origine del fenomeno. Contemporaneamente, attraverso paralleli salti temporali, l'uomo finisce prima nell'Inghilterra del 1562 per aiutare la Regina Elisabetta I, rimasta vittima di uno strano complotto sanguinario, e, poi, nel futuro per fermare una guerra del tempo contro i Zygon, alieni mutaforma che hanno invaso la Terra. Il passato del Dottore, per troppo tempo sopito, torna a perseguitarlo e a mostrargli le sue proiezioni future.

Vortici temporali, cambi d'epoca, personalità opposte e complementari. Il Dottore ha vissuto molteplici vite e subìto delle rigenerazioni che ne hanno cambiato il volto ma non lo spirito, sempre pronto a combattere infinite battaglie a favore del bene. I suoi avversari sono state creature extraterrestri, mutaforma e strateghi del pensiero ma anche umani avidi, ambiziosi e crudeli. La cattiveria umana e aliena, dunque, viene sempre affrontata con l'astuzia e la magia necessaria ad arginarne gli effetti devastanti per l'intero universo. Ne Il giorno del dottore, lo sceneggiatore Steven Moffat costruisce una narrazione funambolica ed estremamente citazionista che si barcamena tra avvenimenti del passato, del presente e del futuro, alternando principalmente tre differenti identità del Dottore e approfondendo il profilo psicologico del protagonista attraverso l'inedita spinta introspettiva di John Hurt.

Contemporaneamente, attraverso paralleli salti temporali, l'uomo finisce prima nell'Inghilterra del 1562 per aiutare la Regina Elisabetta I, rimasta vittima di uno strano complotto sanguinario, e, poi, nel futuro per fermare una guerra del tempo contro i Zygon, alieni mutaforma che hanno invaso la Terra

Disseminando in ogni fotogramma riferimenti ai precedenti episodi della serie, tuttavia, il regista gode dell'attenzione soltanto dei veri appassionati - che riescono a coglierne la pura essenza - mentre il resto del pubblico rimane stordito ed emarginato. Nonostante i limiti di appartenenza, Il giorno del Dottore si rivela un elogio alla suggestione fantastica, all'intelligenza e alla fantascienza che lascia gli spettatori con il fiato sospeso fino alla sequenza finale in cui, dopo variegate peripezie, tutti i nodi vengono al pettine e i misteri svelati. O quasi.

di Martina Calcabrini
Sei d'accordo con questa recensione?
No
00 No
Condividi:
Nessun utente ha ancora scritto la sua recensione per questo film.
Sii il primo.

Scrivi la tua recensione per questo film DI' LA TUA
Lascia un commento a questa recensione.

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
COMMENTA
Lascia un commento in risposta a .

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
RISPONDI
Spiega il motivo della segnalazione:
Spam
Insulti
Altro, specificare:
SEGNALA

Commenti

Non ci sono commenti per questa recensione COMMENTA
REGISTRATI LOGIN

TROVA CINEMA


Città

Includi provincia

Tutti i film
Film specifico

REGISTRATI

LOGIN

Password dimenticata?

oppure

Entra con Facebook
Silenzioinsala.com utilizza i cookies per personalizzare e migliorare l'esperienza degli utenti.
Leggi la dichiarazione sulla privacy per saperne di più.
Sono d'accordo