Ricerca avanzata
Film Serie TV

film

Al cinema Prossimamente Tutti i film Recensioni Film Recensioni Film Utenti

serie TV

Tutte le serie Recensioni serie

articoli

News Approfondimenti Editoriali
facebook twitter google plus
Per vedere il tuo commento pubblicato immediatamente effettua l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per scrivere la tua recensione per questo film devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per seguire questo utente devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Recensione Silenzio in sala
Recensioni utenti

A distanza di due settimane dalla prima parte, esce nelle sale il secondo volume di Nymphomaniac che riconduce immediatamente lo spettatore in medias res, nella stanza di Seligman (Stellan Skarsgard) ad ascoltare la storia di Joe (Charlotte Gainsbourg). Dopo aver costruito il solido impianto filosofico del film, qui la vena dissacrante, misantropa e incendiaria di Lars Von Trier prende decisamente il sopravvento.

VOTA
il tuo voto
/5
Esprimi il tuo voto su questo film:

.
.
.
.
.
Voto Silenzio in Sala: 3.0/5
Voto utenti: 3.2/5

Negli ultimi tre capitoli il regista analizza l’ultima frontiera della ninfomania di Joe che si fa infliggere punizioni fisiche da K (Jamie Bell), il tentativo di superare la sua dipendenza tramite un gruppo di ascolto e il gran finale in cui diventa il braccio armato di un’attività malavitosa gestita da L (Willem Defoe) prendendo sotto la sua ala protettrice la giovane P (Mia Goth).

Von Trier non abbandona il suo intento pedagogico (la dicotomia Chiesa d’Occidente/Chiesa d’Oriente a ricalcare quella tra dolore e piacere), ma si concentra maggiormente sulla sua personale riflessione sulla natura e il destino dell’uomo, senza tralasciare alcun dettaglio. Il regista danese non conosce sfumature né eufemismi, la sua misantropia si riflette alla perfezione sullo schermo sia nella crudezza delle immagini (le frustate di K a Joe), sia dei pensieri su un’umanità guidata essenzialmente dall’egoismo (la totale mancanza di riconoscenza di P) e dalle pulsioni sessuali (il finale - nemmeno troppo - a sorpresa). L’ironia accompagna lo spettatore per tutto il film e fa spesso capolino in maniera irresistibile (l’incontro con i due immigrati africani) e roboante (l’anatra silenziosa), ma la visione fosca di Von Trier rende questa seconda parte decisamente più difficile da assimilare rispetto alla prima, e qua e là si nota facilmente più di un appesantimento via via che il sesso lascia campo e spazio al destino personale dei protagonisti. Farà discutere l’appassionata tirata in favore di una pedofilia “platonica”, sempre inserita nell’ambito di una pulsione sessuale che guida le azioni dell’uomo - la cui unica scelta consiste nel come e dove incanalare questa pulsione - e il finale in bilico tra l’inevitabile, l’assurdo e il comico. Su tutto si staglia Charlotte Gainsbourg, eroina quasi titanica nell’affrontare, da sola, una dipendenza che gli altri non possono comprendere appieno (Seligman), vogliono reprimere (il gruppo di ascolto) o approfittarne.

Il regista danese non conosce sfumature né eufemismi, la sua misantropia si riflette alla perfezione sullo schermo sia nella crudezza delle immagini (le frustate di K a Joe), sia dei pensieri su un’umanità guidata essenzialmente dall’egoismo (la totale mancanza di riconoscenza di P) e dalle pulsioni sessuali (il finale - nemmeno troppo - a sorpresa)

di Marco D'Amato
Sei d'accordo con questa recensione?
No
00 No
Condividi:
Nessun utente ha ancora scritto la sua recensione per questo film.
Sii il primo.

Scrivi la tua recensione per questo film DI' LA TUA
Lascia un commento a questa recensione.

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
COMMENTA
Lascia un commento in risposta a .

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
RISPONDI
Spiega il motivo della segnalazione:
Spam
Insulti
Altro, specificare:
SEGNALA

Commenti

Non ci sono commenti per questa recensione COMMENTA

Warning: max(): When only one parameter is given, it must be an array in /web/htdocs/www.silenzioinsala.com/home/side_cover2.tpl on line 31

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.silenzioinsala.com/home/side_cover2.tpl on line 33
REGISTRATI LOGIN

TROVA CINEMA


Città

Includi provincia

Tutti i film
Film specifico

BOX OFFICE


REGISTRATI

LOGIN

Password dimenticata?

oppure

Entra con Facebook
Silenzioinsala.com utilizza i cookies per personalizzare e migliorare l'esperienza degli utenti.
Leggi la dichiarazione sulla privacy per saperne di più.
Sono d'accordo