Ricerca avanzata
Film Serie TV

film

Al cinema Prossimamente Tutti i film Recensioni Film Recensioni Film Utenti

serie TV

Tutte le serie Recensioni serie

articoli

News Approfondimenti Editoriali
facebook twitter google plus
Per vedere il tuo commento pubblicato immediatamente effettua l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per scrivere la tua recensione per questo film devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per seguire questo utente devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Recensione Silenzio in sala
Recensioni utenti

Malinconia, solitudine, abbandono. La fine di una storia d'amore intensa e appassionata è sempre dolorosa, spesso troppo per lasciare indenni gli innamorati.

VOTA
il tuo voto
/5
Esprimi il tuo voto su questo film:

.
.
.
.
.
Voto Silenzio in Sala: 3.5/5
Voto utenti: 3/5

Intenzionato ad analizzare la contrastante natura del sentimento amoroso, il regista Jason Reitman (Juno, Tra le nuvole, Young Adult) realizza Un giorno come tanti, un intenso adattamento cinematografico del romanzo Labor day di Joyce Maynard.

1987,  New Hampshire. Dopo essere stata lasciata dal marito, Adele Wheeler (Kate Winslet) ha perso la voglia di vivere e passa le giornate rinchiusa tra le mura della sua casa. Il piccolo Henry (Gattlin Griffith) si prende cura di lei e, attraverso la sua dolcezza e la sua sensibilità, cerca di renderle le giornate meno amare. Un giorno, mentre si trovano al supermercato a fare la spesa, incontrano Frank Chambers (Josh Brolin), un uomo ferito e arrabbiato che li costringe a dargli un passaggio e ad ospitarlo in attesa che sia il momento migliore per fuggire lontano. Nonostante l'iniziale ritrosia, madre e figlio si affezionano subito all'uomo in modo pericoloso.

Il New Hampshire è una cittadina periferica costellata da case color pastello immerse nella radura e avvolte da un silenzio assordante che le isola dalla vicina metropoli. Colpita da una profonda delusione amorosa, Adele ha perso la voglia di lottare per affermare se stessa e per mantenere il suo ruolo di donna e di madre. Il figlio la accudisce e la protegge quotidianamente dagli orrori del mondo cercando di evitare che il suo stato depressivo peggiori inesorabilmente.

Dopo essere stata lasciata dal marito, Adele Wheeler ([Kate Winslet]) ha perso la voglia di vivere e passa le giornate rinchiusa tra le mura della sua casa

L'amore del bambino, però, non riesce a sostituire l'equilibrio, la sicurezza e la stabilità che le garantirebbe quello di un uomo. Ecco perché l’improvvisa e irruenta presenza di Frank in casa, la sua capacità di provvedere ai loro piccoli bisogni quotidiani e la sua abilità nel capire i malesseri adolescenziali del ragazzo, si delinea come una ventata di aria fresca e come una chimera di distanza dalle ingombranti ombre del passato. Attraverso una narrazione in prima persona vissuta direttamente sulla pelle dei personaggi, in cui presente e passato sono fusi perfettamente, Reitman racconta la storia dello scoppio di una passione intensa e sensuale che risveglia i sensi e l'anima. Consapevole di non essere più sola, Adele si riscopre la donna forte che era in origine, riacquista sicurezza e si prepara a sfidare i pregiudizi di una società gretta e bigotta.

Il regista si avvicina alla sua vicenda, ne sposa la causa e cerca di lenirne tutte le ferite, sostituendo alle iniziali tinte scure, quelle chiare e luminose degli ultimi fotogrammi. Alternando panoramiche e primi piani esasperati, lo spettatore riesce, allora, ad ambientarsi nel paesaggio e ad avvicinarsi alle vicende più intime e drammatiche dei suoi residenti, condividendone gioie e dolori.

di Martina Calcabrini
Sei d'accordo con questa recensione?
No
10 No
Condividi:
Nessun utente ha ancora scritto la sua recensione per questo film.
Sii il primo.

Scrivi la tua recensione per questo film DI' LA TUA
Lascia un commento a questa recensione.

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
COMMENTA
Lascia un commento in risposta a .

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
RISPONDI
Spiega il motivo della segnalazione:
Spam
Insulti
Altro, specificare:
SEGNALA

Commenti

Non ci sono commenti per questa recensione COMMENTA
REGISTRATI LOGIN

TROVA CINEMA


Città

Includi provincia

Tutti i film
Film specifico

REGISTRATI

LOGIN

Password dimenticata?

oppure

Entra con Facebook
Silenzioinsala.com utilizza i cookies per personalizzare e migliorare l'esperienza degli utenti.
Leggi la dichiarazione sulla privacy per saperne di più.
Sono d'accordo