Ricerca avanzata
Film Serie TV

film

Al cinema Prossimamente Tutti i film Recensioni Film Recensioni Film Utenti

serie TV

Tutte le serie Recensioni serie

articoli

News Approfondimenti Editoriali
facebook twitter google plus
Per vedere il tuo commento pubblicato immediatamente effettua l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per scrivere la tua recensione per questo film devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per seguire questo utente devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Recensione Silenzio in sala
Recensioni utenti

Mentre in Medio Oriente continua la disputa tra Isrealiani e Palestinesi, con tutto l’occidente che si ferma a guardare, commentare e giudicare quanto avviene in una guerra che ci è pericolosamente vicina, al cinema arriva – con ben tre anni di ritardo rispetto all’anteprima mondiale – Le cochon de Gaza, titolo che è stato poi tradotto in Italia con il lambiccato Un insolito naufrago nell’inquieto mare d’oriente.

La storia è quella del pescatore palestinese Jafaar (Sasson Gabay) il quale, durante una pesca grossa, attira nella sua rete un panciuto maiale vietnamita, l’animale impuro per musulmani ed ebrei, caduto in mare chissà da quale nave e finito a nuotare nelle acque al largo della striscia di Gaza. Jafaar, che in base ai dogmi della sua religione non ama l’animale, cerca di liberarsene, tentando anche di venderlo per tirare su qualche soldo.

VOTA
il tuo voto
/5
Esprimi il tuo voto su questo film:

.
.
.
.
.
Voto Silenzio in Sala: 2.0/5
Voto utenti: 3/5

Quando però tutti i suoi tentativi finiscono nel proverbiale buco nell’acqua l’uomo non può far altro che inventarsi un nuovo stratagemma per sfruttare il maiale piovuto del cielo e racimolare un po’ di denaro. L’avventura permetterà a Jafaar di conoscere realtà estranee alla propria, spingendolo a percorrere il cammino che potrebbe trasformarlo in una sorta di profeta per il medio oriente.

Il debutto alla regia di Sylvain Estibal è una pellicola con una molteplicità di anime; un racconto multistrato che miscela la politica alla fiaba, l’ottimismo alla guerra, cercando di sdrammatizzare il conflitto isrealo-palestinese senza dimenticarsi mai di sottolinearne la gravità e l’orrore. Un compito assai gravoso per un regista uruguayano che tenta il proprio debutto cinematografico poggiando i piedi su un argomento tanto vasto e, allo stesso tempo, spinoso. Per l'appunto Un insolito naufrago nell’inquieto mare d’oriente risente di una tale carica contenustica. Pur con il grande apporto dato dalla mimica dell’attore protagonista, Sasson Gabay, che riesce alla perfezione a calarsi nei panni di un eroe inconsapevole, Le cochon de Gaza è un film discontinuo, dal ritmo altalenante. Costruito con attenzione – ad esempio, la presenza della guerra non viene mai gettata di fronte allo spettatore, ma piuttosto suggerita attraverso la presenza massiccia di militari e armi dovunque lo sguardo si posi – il debutto di Sylvain Estibal finisce spesso con il puntare tutto su una facile ironia e su gag estemporanee piuttosto che focalizzarsi su una storia originale. Si ha infatti la sensazione che, pur con tutti i buoni ideali che hanno accompagnato la realizzazione, il regista abbia perso per strada il suo obiettivo narrativo, spingendo così verso un finale fin troppo semplice e buonista che cancella, con una sola pennellata, l’ibridazione tra il lato grottesco del racconto e la sua aderenza ad una situazione storica e politica ben precisa.

L’avventura permetterà a Jafaar di conoscere realtà estranee alla propria, spingendolo a percorrere il cammino che potrebbe trasformarlo in una sorta di profeta per il medio oriente

di Erika Pomella
Sei d'accordo con questa recensione?
No
00 No
Condividi:
Nessun utente ha ancora scritto la sua recensione per questo film.
Sii il primo.

Scrivi la tua recensione per questo film DI' LA TUA
Lascia un commento a questa recensione.

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
COMMENTA
Lascia un commento in risposta a .

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
RISPONDI
Spiega il motivo della segnalazione:
Spam
Insulti
Altro, specificare:
SEGNALA

Commenti

Non ci sono commenti per questa recensione COMMENTA

Warning: max(): When only one parameter is given, it must be an array in /web/htdocs/www.silenzioinsala.com/home/side_cover2.tpl on line 31

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.silenzioinsala.com/home/side_cover2.tpl on line 33
REGISTRATI LOGIN

TROVA CINEMA


Città

Includi provincia

Tutti i film
Film specifico

BOX OFFICE


REGISTRATI

LOGIN

Password dimenticata?

oppure

Entra con Facebook
Silenzioinsala.com utilizza i cookies per personalizzare e migliorare l'esperienza degli utenti.
Leggi la dichiarazione sulla privacy per saperne di più.
Sono d'accordo