Ricerca avanzata
Film Serie TV

film

Al cinema Prossimamente Tutti i film Recensioni Film Recensioni Film Utenti

serie TV

Tutte le serie Recensioni serie

articoli

News Approfondimenti Editoriali
facebook twitter google plus
Per vedere il tuo commento pubblicato immediatamente effettua l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per scrivere la tua recensione per questo film devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per seguire questo utente devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata

Pasolini Recensione


Pasolini Recensione

Recensione Silenzio in sala
Recensioni utenti

In Concorso a Venezia era atteso con curiosità e tantissimo scetticismo il Pasolini di Abel Ferrara, che non ha disatteso le aspettative: è un film sbagliato sotto troppi punti di vista, tanto da farci chiedere perché il regista abbia voluto cimentarsi in un’opera così delicata senza avere a monte un piano preciso. L’impressione che si ha dalla visione della pellicola è che Ferrara abbia voluto perlustrare un territorio che non conosce: il risultato del suo lavoro è una versione "pizza, spaghetti, mandolino" delle ultime ore di vita di un personaggio tanto complesso qual è Pier Paolo Pasolini.

Il primo basico livello narrativo è stringato e frettoloso: Pasolini (Willem Dafoe), di ritorno da Stoccolma, pranza con la famiglia e poi si ritira a scrivere Petrolio.

VOTA
il tuo voto
/5
Esprimi il tuo voto su questo film:

.
.
.
.
.
Voto Silenzio in Sala: 2.0/5
Voto utenti: 3/5

Per cena esce e, in un ristorante, incontra Ninetto Davoli (Riccardo Scamarcio); in tarda serata, dopo aver caricato sulla sua macchina un ragazzino, lo porta a cena e infine al famoso idroscalo di Ostia, luogo dove viene brutalmente ucciso da tre sconosciuti. Su questa ossatura si innestano tre tematiche narrative legate alla sua produzione artistica: Salò, Petrolio e il mai compiuto Porno-Teo-Kolossal.

La prima tematica è di sicuro la più tollerabile: Pasolini parla di Salò esponendo gli aspetti principali del suo pensiero artistico. La scelta registica di optare per due lunghe video-interviste non dispiace, specialmente l’ultima famosa conversazione con Furio Colombo. Anche la parte dedicata a Petrolio, agli aspetti quindi più visionari della produzione creativa del protagonista, non sono poi così stranianti rispetto al disagio che si riceve nella visione complessiva dell’opera. È nella parte finale, nella scelta di inserire le sequenze immaginarie di Porno-Teo-Kolossal che il film tocca decisamente il fondo, con Ninetto Davoli - che nonostante tutto offre una grande prova - nel ruolo di Epifanio (ruolo pensato da Pasolini per Eduardo De Filippo) e Scamarcio nella parte di Nunzio. Da qui in poi è un impietoso incedere di scelte registiche discutibili, a partire dalle scelte linguistiche che mescolano italiano e inglese.

Su questa ossatura si innestano tre tematiche narrative legate alla sua produzione artistica: , e il mai compiuto

L’unico Pasolini che esce vincente da questo film è quello di Willem Dafoe, mentre allo spettatore resta una trama poco avvincente, asettica e senza personalità. Molto "turistica". Un Pasolini for dummies.

di Valentina Pettinato
Sei d'accordo con questa recensione?
No
00 No
Condividi:
Nessun utente ha ancora scritto la sua recensione per questo film.
Sii il primo.

Scrivi la tua recensione per questo film DI' LA TUA
Lascia un commento a questa recensione.

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
COMMENTA
Lascia un commento in risposta a .

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
RISPONDI
Spiega il motivo della segnalazione:
Spam
Insulti
Altro, specificare:
SEGNALA

Commenti

Non ci sono commenti per questa recensione COMMENTA

Warning: max(): When only one parameter is given, it must be an array in /web/htdocs/www.silenzioinsala.com/home/side_cover2.tpl on line 31

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.silenzioinsala.com/home/side_cover2.tpl on line 33
REGISTRATI LOGIN

TROVA CINEMA


Città

Includi provincia

Tutti i film
Film specifico

BOX OFFICE


REGISTRATI

LOGIN

Password dimenticata?

oppure

Entra con Facebook
Silenzioinsala.com utilizza i cookies per personalizzare e migliorare l'esperienza degli utenti.
Leggi la dichiarazione sulla privacy per saperne di più.
Sono d'accordo