Ricerca avanzata
Film Serie TV

film

Al cinema Prossimamente Tutti i film Recensioni Film Recensioni Film Utenti

serie TV

Tutte le serie Recensioni serie

articoli

News Approfondimenti Editoriali
facebook twitter google plus
Per vedere il tuo commento pubblicato immediatamente effettua l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per scrivere la tua recensione per questo film devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per seguire questo utente devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Recensione Silenzio in sala
Recensioni utenti

Avete mai pensato a quanto sarebbe comodo avere un impianto doccia che, insieme all’acqua, diffonde anche il sapone? È questa l’idea “geniale” balenata nella mente del trio composto da Nick (Jason Bateman), Dale (Charlie Day) e Kurt (Jason Sudeikis). Dopo aver tentato di liberarsi dei propri datori di lavoro ed essersi immersi nel mare della disoccupazione, i tre hanno avuto finalmente l’idea vincente che potrebbe cambiare la loro vita.

VOTA
il tuo voto
/5
Esprimi il tuo voto su questo film:

.
.
.
.
.
Voto Silenzio in Sala: 2.5/5
Voto utenti: 3/5

Ma, si sa, per fare soldi occorrono soldi: ecco perché si rivolgono a un imprenditore (Christoph Waltz), disposto a finanziarli. L’uomo però non si mostra né gentile né ben disposto verso il progetto: così Nick, Dale e Kurt decidono di rapire suo figlio (Chris Pine) e chiedere un riscatto. Il piano, che sulla carta sembrava perfetto e scevro di complicazioni, finirà ben presto per trasformarsi in una giostra di imprevisti e avventure assurde, in cui i tre incroceranno di nuovo la strada dei vecchi, odiatissimi boss.

Era il 2011 quando il regista Seth Gordon firmava Come ammazzare il capo…e vivere felici, innocua commedia che sbancò il botteghino USA, portando incassi da capogiro che spiegano da soli il motivo di questo sequel. La pellicola precedente era infatti un racconto autoconcluso, interessante pur nei suoi limiti, che non necessitava di un seguito. Se infatti la scelta di serialità può da una parte passare come desiderio di auto-rinnovamento, dall’altra mostra chiaramente che la storia di Nick, Dale e Kurt era “perfetta” così come era stata pensata, senza necessità di proseguire in un’altra avventura. Lo spettatore si trova stavolta davanti a un prodotto sciatto, superficiale, confuso rispetto alla strada da seguire.

Il piano, che sulla carta sembrava perfetto e scevro di complicazioni, finirà ben presto per trasformarsi in una giostra di imprevisti e avventure assurde, in cui i tre incroceranno di nuovo la strada dei vecchi, odiatissimi boss

Per tutta la sua durata è preponderante la sensazione non solo di già visto, ma anche di un film evitabile: tutto sembra meccanico e artificiale, come se i pezzi messi insieme non riuscissero a funzionare come pronosticato. Peccato, perché alcune sequenze, se prese nella loro individualità, procedono benissimo. Tuttavia, anche le scene che strappano ben più di un semplice sorriso, rimangono isolate e prive di un quadro generale che possa fare da scheletro a gag - anche esilaranti - che ben presto finiscono per essere semplici lampi nel buio. Il cast (sempre d’alto livello) si diverte sul set, ma lo spettatore non riesce mai a condividere fino in fondo questo stato goliardico, tanto da trovarsi a vivere una sorta di dimensione intermedia tra la noia e il divertimento.

Come ammazzare il capo 2 è una pellicola così leggera che potrebbe volare via senza che nessuno ne rimpiangesse l’esistenza. Lati positivi sono senza dubbio la colonna sonora e l’ottima chimica fra gli attori in scena: un plauso particolare va a Jennifer Aniston - sempre adorabile nel suo essere diabolica - e al simpatico Jamie Foxx. Il due volte Premio Oscar Christoph Waltz - new entry del film - si conferma pieno di talento, ma bisogna far attenzione affinché il pubblico non si stanchi di personaggi sempre troppo uguali a sé stessi.

di Erika Pomella
Sei d'accordo con questa recensione?
No
00 No
Condividi:
Nessun utente ha ancora scritto la sua recensione per questo film.
Sii il primo.

Scrivi la tua recensione per questo film DI' LA TUA
Lascia un commento a questa recensione.

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
COMMENTA
Lascia un commento in risposta a .

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
RISPONDI
Spiega il motivo della segnalazione:
Spam
Insulti
Altro, specificare:
SEGNALA

Commenti

Non ci sono commenti per questa recensione COMMENTA

Warning: max(): When only one parameter is given, it must be an array in /web/htdocs/www.silenzioinsala.com/home/side_cover2.tpl on line 31

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.silenzioinsala.com/home/side_cover2.tpl on line 33
REGISTRATI LOGIN

TROVA CINEMA


Città

Includi provincia

Tutti i film
Film specifico

BOX OFFICE


REGISTRATI

LOGIN

Password dimenticata?

oppure

Entra con Facebook
Silenzioinsala.com utilizza i cookies per personalizzare e migliorare l'esperienza degli utenti.
Leggi la dichiarazione sulla privacy per saperne di più.
Sono d'accordo