Ricerca avanzata
Film Serie TV

film

Al cinema Tutti i film Recensioni Film Recensioni Film Utenti

serie TV

Tutte le serie Recensioni serie

articoli

News Approfondimenti Editoriali
facebook twitter google plus
Recensione Silenzio in sala
Recensioni utenti

Per la regia di Richard Loncraine (Emmy per la miniserie HBO Band of brothers), Morgan Freeman e Diane Keaton portano sullo schermo una delicata commedia romantica su come sia dolce amarsi negli anni della maturità. Al fianco dei protagonisti un'energica Cynthia Nixon che, dopo Sex & The City, è facile identificare con New York, città in cui è ambientato Ruth&Alex - L'amore cerca casa: tra i quartieri di Brooklyn e Manhattan.

VOTA
il tuo voto
/5
Esprimi il tuo voto su questo film:

.
.
.
.
.
Voto Silenzio in Sala: 3.0/5
Voto utenti: 3/5

Il film è tratto dal romanzo dell’autrice canadese Jill Ciment, entrato nella top five del Los Angeles Times Book Award del 2010.

Alex (Morgan Freeman) e Ruth Carver (Diane Keaton) sono una coppia di coniugi desiderosi di vendere il proprio appartamento a Brooklyn, valutato nel mercato immobiliare a un prezzo molto vantaggioso, per acquistarne uno che sia dotato di un ascensore. Sposati da oltre 40 anni, la loro è una complicità fatta di sarcasmo e molta tenerezza. Lily (Cynthia Nixon), nipote di Ruth e agente immobiliare, decide di occuparsi della vendita del vecchio appartamento di Brooklyn, il cui valore attualmente ammonta a un milione di dollari: quasi tre volte il prezzo pagato al momento dell’acquisto. La donna propone agli zii di aprire le porte di casa a possibili avventori, inaugurando una serie di visite libere (open house) durante le quali gli interessati possono visitare la casa e fare un’eventuale offerta. Così, improvvisamente, l’appartamento si popola di strani personaggi.

Alex Carver è un pittore. Ha conosciuto la moglie Ruth quarant'anni prima, quando lei posava per lui come modella; da allora non si sono più lasciati. Ruth&Alex - L'amore cerca casa è la storia di un matrimonio felice.

Sposati da oltre 40 anni, la loro è una complicità fatta di sarcasmo e molta tenerezza

Non ci sono espedienti narrativi drammatici, non ci sono tradimenti o bugie: protagonisti sono due coniugi il cui amore resiste nel tempo, nonostante siano entrambi inevitabilmente invecchiati. Essere spettatori di una così profonda comunione di anime risulta molto emozionante: L'amore cerca casa mostra la quotidianità di una relazione umana come fosse una stimolante avventura. Merito anche di due splendidi attori, in grado di scavare fino al nucleo più profondo del personaggio che portano sullo schermo. Il tema principale della narrazione è il rifiuto di passare la cosiddetta "terza età" nel declino.

Anche se la coppia non vive eventi catastrofici o fallimentari, durante il week end dedicato all’open house Alex e Ruth realizzano di essere precipitati in una sorta di stand-by: il fine settimana servirà loro per trovare nuovi stimoli, grazie ai quali affrontare la vita con rinnovato entusiasmo. In definitiva, quella di Richard Loncraine è la storia di una rinascita, che avviene dopo quarant'anni di matrimonio.

di Livia Restano
Sei d'accordo con questa recensione?
No
00 No
Condividi:
Nessun utente ha ancora scritto la sua recensione per questo film.
Sii il primo.

Scrivi la tua recensione per questo film DI' LA TUA
Lascia un commento a questa recensione.

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
COMMENTA
Lascia un commento in risposta a .

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
RISPONDI
Spiega il motivo della segnalazione:
Spam
Insulti
Altro, specificare:
SEGNALA

Commenti

Non ci sono commenti per questa recensione COMMENTA
REGISTRATI LOGIN

TROVA CINEMA


Città

Includi provincia

Tutti i film
Film specifico

BOX OFFICE


REGISTRATI

LOGIN

Password dimenticata?

oppure

Entra con Facebook
Silenzioinsala.com utilizza i cookies per personalizzare e migliorare l'esperienza degli utenti.
Leggi la dichiarazione sulla privacy per saperne di più.
Sono d'accordo