Ricerca avanzata
Film Serie TV

film

Al cinema Prossimamente Tutti i film Recensioni Film Recensioni Film Utenti

serie TV

Tutte le serie Recensioni serie

articoli

News Approfondimenti Editoriali
facebook twitter google plus
Per vedere il tuo commento pubblicato immediatamente effettua l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per scrivere la tua recensione per questo film devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per seguire questo utente devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Recensione Silenzio in sala
Recensioni utenti

Paul Dedalus (Mathieu Almaric) è un antropologo che, dopo un soggiorno in Russia, torna in Francia per lavorare presso il ministero degli interni francese. All'aeroporto viene, però, fermato con l'accusa di scambio d'identità: in Ucraina è stato trovato morto un suo omonimo.

VOTA
il tuo voto
/5
Esprimi il tuo voto su questo film:

.
.
.
.
.
Voto Silenzio in Sala: 3.0/5
Voto utenti: 3/5

Così Paul è costretto a riportare alla memoria la sua infanzia e i suoi anni giovanili per spiegare l'accaduto.

A due anni di distanza da Jimmy P., presentato in concorso a Cannes nel 2013, il regista francese Arnaud Desplechin torna al festival francese con Trois Souvenirs de ma Jeunesse, vincitore della sezione Quinzaine des Réalisteurs. Desplechin riprende il personaggio di Paul Dedalus, già visto nel film del 1998 Comment je me suis disputé... (ma vie sexuelle) dello stesso regista: Trois Souvenirs de ma Jeunesse è una sorta di prequel delle avventure del protagonista, ancora interpretato dall'attore Mathieu Almaric. Come già nella sua filmografia precedente e nei suoi titoli più celebrati come I re e la regina e Racconto di Natale, Desplechin guarda al nume tutelare di François Truffaut e alla Nouvelle Vague. Quest'ultima opera ne riprende la pacatezza nella rappresentazione cinematografica dei sentimenti e degli attimi della vita. Trois Souvenirs de ma Jeunesse è un racconto generazionale e di formazione, che narra in tre parti l'adolescenza di Paul: dall'infanzia non troppo serena alla sua “missione” in Bielorussia, fino alla spensieratezza e alle difficoltà della gioventù nell'affrontare l'amore.

Desplechin, attraverso Paul, mette in scena le passioni universali e prova a indagare quelle esperienze dell'esistenza che non si vivranno più, in una modalità da ricordo nostalgico che evita il vintage. La sceneggiatura procede per grandi momenti, come è d'obbligo nel coming of age, flirtando con il melodramma e dedicando la sua anima più sentita al rapporto d'amore tra Paul e la giovane Esther (Lou Roy-Lecollinet).

>, presentato in concorso a Cannes nel 2013, il regista francese [Arnaud Desplechin] torna al festival francese con , vincitore della sezione Quinzaine des Réalisteurs

Qui Trois Souvenirs de ma Jeunesse trova - con una certa prevedibilità di sguardo - la passione e l'anarchia dell'innamoramento giovanile, dal colpo di fulmine fino alle crisi di coppia, alla felicità e ai rimpianti che contraddistinguono l'adolescenza. Un romanzo di crescita che passa attraverso i grandi passi della vita. Dai dettagli Desplechin riesce a mantenere un tono placido e leggero che, se anche fin troppo distaccato nel rapporto con lo spettatore, controlla con dovizia la materia narrativa e alterna delicatezza e momenti di furore. Una riflessione sul Tempo personale e oggettivo che scorre e sui momenti che non torneranno.

Ed è un peccato allora che proprio nell'ultima parte - intitolata “Epilogo” - Desplechin appaia in difficoltà su come chiudere, abbandonandosi a una freddezza emotiva e a un tono che si fa eccessivamente retorico nelle battute finali, che soffre di un didascalismo poco sincero per come rappresenta e spinge sul dolore dell'età adulta per le occasioni mancate nel passato.

di Riccardo Tanco
Sei d'accordo con questa recensione?
No
00 No
Condividi:
Nessun utente ha ancora scritto la sua recensione per questo film.
Sii il primo.

Scrivi la tua recensione per questo film DI' LA TUA
Lascia un commento a questa recensione.

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
COMMENTA
Lascia un commento in risposta a .

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
RISPONDI
Spiega il motivo della segnalazione:
Spam
Insulti
Altro, specificare:
SEGNALA

Commenti

Non ci sono commenti per questa recensione COMMENTA

Warning: max(): When only one parameter is given, it must be an array in /web/htdocs/www.silenzioinsala.com/home/side_cover2.tpl on line 31

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.silenzioinsala.com/home/side_cover2.tpl on line 33
REGISTRATI LOGIN

TROVA CINEMA


Città

Includi provincia

Tutti i film
Film specifico

BOX OFFICE


REGISTRATI

LOGIN

Password dimenticata?

oppure

Entra con Facebook
Silenzioinsala.com utilizza i cookies per personalizzare e migliorare l'esperienza degli utenti.
Leggi la dichiarazione sulla privacy per saperne di più.
Sono d'accordo