Ricerca avanzata
Film Serie TV

film

Al cinema Prossimamente Tutti i film Recensioni Film Recensioni Film Utenti

serie TV

Tutte le serie Recensioni serie

articoli

News Approfondimenti Editoriali
facebook twitter google plus
Per vedere il tuo commento pubblicato immediatamente effettua l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per scrivere la tua recensione per questo film devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per seguire questo utente devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata

Inside Out Recensione


Inside Out Recensione

Recensione Silenzio in sala
Recensioni utenti

Emozioni, sensazioni e sentimenti contrastanti si rincorrono, si fondono e, spesso, si confondono nel labirinto della mente di ogni uomo, diventando, ben presto, ricordi più o meno intensi. Questa intricata commistione di pensieri e sprazzi di vita ha interessato filosofi, scienziati e intellettuali di ogni epoca che, alla fine, finivano per ritenere ogni essere umano unico e irripetibile.

VOTA
il tuo voto
/5
Esprimi il tuo voto su questo film:

.
.
.
.
.
Voto Silenzio in Sala: 5.0/5
Voto utenti: 3/5

Peter Docter, regista di Monsters & Co. e Up, analizza questo complicato meccanismo in Inside Out, un'idilliaca fiaba calviniana in cui realtà e immaginazione si mescolano in modo talmente omogeneo da annullare i loro reciproci confini.

Riley Andersen è una bambina gentile e intelligente che si dedica anima e corpo allo studio e allo sport. Vive pacificamente nel Minnesota con la sua famiglia ma, quando il padre ottiene una promozione lavorativa, è costretta a trasfersi a San Francisco e separarsi dalla sua migliore amica, dalla scuola e dalla sua amata squadra di hockey. Una prepotente tristezza, allora, avvolge lentamente la sua nuova vita, portandola a mettere in discussione valori e certezze precedentemente ritenuti solidi. Gioia, Tristezza, Rabbia, Disgusto e Paura - le cinque entità del suo cervello -dovranno trovare il modo per permettere a Riley di diventare un'adolescente e accettare tutti gli inesorabili cambiamenti.

Pennellate delicate di colori compatti e omogenei accompagnano l'entrata in scena di cinque iperboliche creature che, comodamente sedute ai posti di controllo, decidono giorno dopo giorno come aiutare Riley a diventare una piccola, giovane donna. Abbandonato il mondo ameno e idilliaco della fanciullezza, lacrime amare piene di tristezza e rassegnazione prendono voracemente possesso del corpo e dell'anima della protagonista, sostituendosi ai sorrisi timidi e solari che ne connotavano le giornate. Sovvertendo le tradizionali convenzioni narrative, Peter Docter entra joycianamente nella mente della sua eroina per indagarne i segreti più profondi e accompagnarne la crescita e la maturazione personale. Attraverso un irruento flusso di coscienza e un vorticoso viaggio emozionale nell'anima della bambina, le entità scopriranno che la vita adulta presenta sbalzi umorali, emozioni indefinite e delusioni cocenti che mai si sarebbero immaginate.

Idilliaca fiaba calviniana in cui realtà e immaginazione si mescolano in modo talmente omogeneo da annullare i loro reciproci confini.

Oltrepassando il confine in cui sogni e meraviglia sposano malinconia e disincanto, la protagonista affronta un percorso di formazione umana pieno di insidie e di difficoltà che la porta a scoprire e ad accettare i propri limiti per trarne forza. Con tocco delicato e intenso, Docter crea un universo multietnico e cosmopolita in cui costanti giochi di colori sovvertono le regole, le esasperano e le aprono all'accettazione delle loro vigorose - differenti - sfumature.

di Martina Calcabrini
Sei d'accordo con questa recensione?
No
00 No
Condividi:
Nessun utente ha ancora scritto la sua recensione per questo film.
Sii il primo.

Scrivi la tua recensione per questo film DI' LA TUA
Lascia un commento a questa recensione.

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
COMMENTA
Lascia un commento in risposta a .

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
RISPONDI
Spiega il motivo della segnalazione:
Spam
Insulti
Altro, specificare:
SEGNALA

Commenti

Non ci sono commenti per questa recensione COMMENTA
REGISTRATI LOGIN

TROVA CINEMA


Città

Includi provincia

Tutti i film
Film specifico

REGISTRATI

LOGIN

Password dimenticata?

oppure

Entra con Facebook
Silenzioinsala.com utilizza i cookies per personalizzare e migliorare l'esperienza degli utenti.
Leggi la dichiarazione sulla privacy per saperne di più.
Sono d'accordo