Ricerca avanzata
Film Serie TV

film

Al cinema Prossimamente Tutti i film Recensioni Film Recensioni Film Utenti

serie TV

Tutte le serie Recensioni serie

articoli

News Approfondimenti Editoriali
facebook twitter google plus
Per vedere il tuo commento pubblicato immediatamente effettua l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per scrivere la tua recensione per questo film devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per seguire questo utente devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Recensione Silenzio in sala
Recensioni utenti

Dopo il successo del primo capitolo, il regista Genndy Tartakovsky torna dietro la macchina da presa per realizzare Hotel Transylvania 2, un'irriverente commedia familiare che sfoggia credenze popolari e luoghi comuni per smascherarli dall'interno con ironia e un pizzico di humor nero.

Dopo essere stato accettato dal conte Dracula, l'umano Jonathan sposa Mavis e si trasferisce nell'austero hotel di famiglia. Un anno dopo le nozze nasce il piccolo Dennis, un bambino tenero e dolce che, tuttavia, non presenta alcun segno di mostruosità.

VOTA
il tuo voto
/5
Esprimi il tuo voto su questo film:

.
.
.
.
.
Voto Silenzio in Sala: 3.0/5
Voto utenti: 3/5

Nonno Drac non riesce a capacitarsi della cosa e, approfittando della voglia di Mavis di scoprire la California, prende il nipotino in custodia e cerca di farlo entrare in contatto con il mondo dei mostri. Per questo, decide di fargli conoscere la paura attraverso le tattiche dei suoi migliori amici: la creatura di Frankenstein, il lupo mannaro Wayne, l'uomo invisibile Griffin, la mummia Murray e lo strampalato blob gelatinoso Blobby. Ormai adorati dagli umani, che non perdono occasione per scattarsi selfie insieme ai loro idoli, però, i mostri non riescono più a spaventare nessuno e l'esperimento fallisce miseramente. Appena tornati in Transylvania, Mavis e Jonathan organizzano il 5° compleanno di Dennis, ultima occasione del piccolo per mettere le zanne e rivelarsi, così, un vampiro. Per l'occasione, viene invitato alla festa anche l'anziano nonno Vlad che non riesce ad accettare l'idea di avere un nipote umano.

Rielaborando materiale e personaggi classici, gli sceneggiatori Robert Smigel (Zohan - Tutte le donne vengono al pettine), Genndy Tartakovsky e Adam Sandler riescono a trasformarli in eroi modaioli e tecnologici capaci di mandare SMS ed effettuare videochiamate tramite wi-fi. La loro caratterizzazione frizzante ed esplosiva non è mai scontata nè banale, bensì soggetta alla più grottesca e strampalata evoluzione (socio)logica. I loro corpi vengono dunque deformati, dilatati e ridimensionati al punto che divengono materiale plastico perfettamente modellabile.

Per questo, decide di fargli conoscere la paura attraverso le tattiche dei suoi migliori amici: la creatura di Frankenstein, il lupo mannaro Wayne, l'uomo invisibile Griffin, la mummia Murray e lo strampalato blob gelatinoso Blobby

Il piccolo protagonista si rivela un'istrionica macchietta sin dai primi fotogrammi, capace di suscitare tenerezza e simpatia per la sua bizzarra originalità. Centro nevralgico dell'intera narrazione, si trova immerso in un policromo universo di non sense che non comprende ma che assimila inconsciamente giocando a "nascondino di spade affilate". Sfoggiando una storia dal ritmo travolgente, piena di gag demenziali e giochi di parole, Hotel Transylvania 2 si dimostra un intelligente spaccato sociale intarsiato di spirito buffonesco ma umanitario, poichè capace di far riflettere sull'omologazione necessaria tra etnie differenti.

di Martina Calcabrini
Sei d'accordo con questa recensione?
No
00 No
Condividi:
Nessun utente ha ancora scritto la sua recensione per questo film.
Sii il primo.

Scrivi la tua recensione per questo film DI' LA TUA
Lascia un commento a questa recensione.

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
COMMENTA
Lascia un commento in risposta a .

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
RISPONDI
Spiega il motivo della segnalazione:
Spam
Insulti
Altro, specificare:
SEGNALA

Commenti

Non ci sono commenti per questa recensione COMMENTA
REGISTRATI LOGIN

TROVA CINEMA


Città

Includi provincia

Tutti i film
Film specifico

REGISTRATI

LOGIN

Password dimenticata?

oppure

Entra con Facebook
Silenzioinsala.com utilizza i cookies per personalizzare e migliorare l'esperienza degli utenti.
Leggi la dichiarazione sulla privacy per saperne di più.
Sono d'accordo