LOGIN
cerca
Ricerca avanzata
Profilo
Messaggi

Logout
Film Serie TV
facebook twitter google plus
Per vedere il tuo commento pubblicato immediatamente effettua l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per scrivere la tua recensione per questo film devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per seguire questo utente devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata

Natale col boss Recensione


Natale col boss Recensione

Recensione Silenzio in sala
Recensioni utenti

Alex e Dino (Lillo&Greg) sono due chirurghi di Milano, noti per aver cambiato i connotati a pazienti eccellenti con poche e semplici mosse. Si troveranno, loro malgrado, a dover accontentare le richieste di un potente boss della Camorra che ha l’esigenza di cambiare volto: lo Scavafosse, che vuole diventare uguale a Leonardo Di Caprio.

VOTA
il tuo voto
/5
Esprimi il tuo voto su questo film:

.
.
.
.
.
Voto Silenzio in Sala: 2.0/5
Voto utenti: 3.0/5

Peccato che, dopo l’operazione, il boss non ricordi Leonardo Di Caprio ma Peppino di Capri. Tutta colpa di un’incomprensione che comprometterà seriamente le sorti dei due medici.

Il film di Natale, a firma di Volfango De Biasi, somiglia sempre meno a un cinepanettone: diversi i tempi, i meccanismi e le battute. Si esce dal contesto tradizionale della pellicola natalizia per offrire una prospettiva nuova, più malleabile e aperta alla comicità nonsense che è più congeniale a Lillo e Greg. Nonostante il titolo ponga l’accento sulla figura di un boss cantante, la bagarre comica è portata avanti dal duo comico romano, aiutato anche da Paolo Ruffini e Francesco Mandelli che si calano bene nel ruolo di comprimari pur risultando leggermente goffi e ingessati. Battute molto astratte, che richiamano concetti precisi e fanno ridere soltanto attraverso l’uso di una certa teatralità, sono tipiche del duo romano. Ma, più che sulla parola, si punta stavolta sulla forza dell’immagine e sulla preponderanza del ridicolo.

Si esce dal contesto tradizionale della pellicola natalizia per offrire una prospettiva nuova, più malleabile e aperta alla comicità nonsense che è più congeniale a Lillo e Greg.

I poliziotti scimmiottano una parodia dei film d’azione più celebri, così come i chirurghi ripropongono una versione kitsch di E.R e Grey’s Anatomy. Ovviamente, non può mancare la figura femminile capace di catalizzare attenzione ed interesse, ruolo riservato a Giulia Bevilacqua, che si ritrova a fare i conti con l’essere la moglie desiderata e desiderabile di un rappresentante dell’Arma, nascondendo (neanche troppo velatamente) la voglia di prendere parte alle azioni di Polizia. Questo mix di erotismo, action e comicità ne fanno un personaggio imprescindibile. Il boss, infine, comanda poco e si fa valere esclusivamente come cantante: artificio retorico che funziona i primi venti minuti di film, poi stanca.

Anche se, a dir la verità, “Champagne” colpisce sempre. La "hit" di Peppino Di Capri viene riproposta in loop durante il girato, quasi fosse un mantra, e riadattata da Guè Pequeno nella colonna sonora finale.

di Andrea Desideri
Sei d'accordo con questa recensione?
No
00 No
Condividi:
Nessun utente ha ancora scritto la sua recensione per questo film.
Sii il primo.

Scrivi la tua recensione per questo film DI' LA TUA
Lascia un commento a questa recensione.

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
COMMENTA
Lascia un commento in risposta a .

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
RISPONDI
Spiega il motivo della segnalazione:
Spam
Insulti
Altro, specificare:
SEGNALA

Commenti

Non ci sono commenti per questa recensione COMMENTA
REGISTRATI LOGIN

TROVA CINEMA


Città

Includi provincia

Tutti i film
Film specifico

Effettua il login

Username
Password


RegistratiPassword dimenticata
Silenzioinsala.com utilizza i cookies per personalizzare e migliorare l'esperienza degli utenti.
Leggi la dichiarazione sulla privacy per saperne di più.
Sono d'accordo