Ricerca avanzata
Film Serie TV

film

Al cinema Prossimamente Tutti i film Recensioni Film Recensioni Film Utenti

serie TV

Tutte le serie Recensioni serie

articoli

News Approfondimenti Editoriali

AGGIUNGI UNA CITAZIONE PER QUESTO FILM

(dovrà prima essere verificata dallo staff di Silenzio In Sala)


Invia

AGGIUNGI UNA CURIOSITÀ PER QUESTO FILM

(dovrà prima essere verificata dallo staff di Silenzio In Sala)


Invia
Per aggiungere una curiosità o una citazione devi prima effettuare l'accesso

Username
Password


RegistratiPassword dimenticata

L'invasione degli ultracorpi Citazioni e curiosità


L'invasione degli ultracorpi Citazioni e curiosità

Citazioni
Curiosità
  • Dov'è il paziente?
  • Dica a questi idioti che non sono matto! Datemi retta prima che sia troppo tardi!
  • Sono un medico anch'io! Lei mi deve credere!
  • Scendendo dal treno, a prima vista, tutto mi sembrò normale... ma non lo era.
  • Malati che improvvisamente guarivano, un bambino che diceva che sua madre non era sua madre, una donna che giurava che suo zio non era suo zio... Qualcosa di strano c'era, ma vagliando con animo sereno tutto ciò... cosa restava? Ben poco.
  • Me ne guardavo bene dal farlo capire a Becky, ma adesso per la prima volta avevo paura.
  • Com'era possibile che fossero tornati normali così in quattro e quattr'otto? E senza che io avessi fatto niente per guarirli.
  • Presto tutto il pianeta ne sarà invaso.
  • Ascoltate! Siamo in pericolo!
  • Sentiamo, gli hai parlato? Che ne pensi? - È lui. È proprio tuo zio. - Non è lui! - Ma come fai a dirlo? - Non è che sia tanto diverso. Anzi, esteriormente sembra identico. Ha la voce, i gesti, l'aspetto, proprio tutto dello zio Ira - Ma allora è davvero lo zio Ira. Da' retta a me, mettiti il cuore in pace. - Ma non è lui. È da bambina che lo conosco, è stato come un padre per me. Quando mi guardava, nei suoi occhi ho sempre visto come una luce accendersi dentro. Adesso non la vedo più. - E dimmi un po', Wilma, ci devono essere delle cose che solo tu e lui potete sapere. - Oh, sì, certo. Gli ho fatto mille domande. Rammenta tutto con una precisione sbalorditiva, come se fosse veramente lo zio Ira. Ma, Miles... in lui non c'è emozione. Niente. Finge di provare qualcosa. Le parole, i gesti, il tono della voce: tutto è identico. Ma non il sentimento. No, ne sono certa: non è mio zio Ira.
  • Miles, sto diventando pazza? Dimmi la verità.
  • Sapevo che ti eri dato all'ipnotismo, ma ora leggi anche il pensiero?
  • I vostri nuovi corpi stanno ora crescendo lì dentro: vi stanno riproducendo cellula per cellula, organo per organo. Non sentirete male, mentre sarete immersi nel sonno essi assorbiranno al vostra mente per farvi rinascere in un mondo tranquillo, senza problemi. - Ma dove tutti sono uguali. - Proprio così. - Povera umanità. Becky e io non siamo gli ultimi rimasti. Gli altri vi distruggeranno. - Domani non lo vorrai più. Domani sarai uguale a noi altri.
  • È una strana forma di nevrosi di natura isterica, un'epidemia vera e propria. Ce ne sono già più di cento casi.
  • Non è un cadavere, è un essere completo ma non finito.
  • Non dobbiamo chiudere occhio tutta la notte. - O ci sveglieremo trasformati in qualcosa di inumano.
  • Molte persone perdono a poco a poco la loro umanità senza accorgersene. Non così, tutto a un tratto, dalla sera alla mattina... Ma la differenza è poca.
  • Niente amore, nessun sentimento, solo l’istinto di conservazione: non potete amare né essere amati, vero? - Lo dici come se fosse una mostruosità, ma non lo è affatto. Sei stato innamorato altre volte, ma non è durato. Non dura mai. Amore, desiderio, ambizione, fede: senza tutto questo la vita è molto più semplice.
  • Ci si inaridisce il cuore, giorno per giorno. Solo quando dobbiamo lottare per difendere la nostra umanità, ci accorgiamo quanto valga…quanto ci sia cara.
  • Me ne guardavo bene dal farlo capire a Becky, ma adesso per la prima volta avevo paura. L'isterismo collettivo, quello che secondo Dan Kauffman era la causa di tutto, non poteva spiegare la presenza di quel corpo in casa di Jack.
  • Miles, tu come me sei un uomo di scienza e come me sei in grado di apprezzare l'intima bellezza di questo fenomeno. Appena un mese fa Santa Mira era ancora una città come tutte le altre, piena di gente con mille problemi... Quand'ecco avverarsi il fatto incredibile: semi che avevano vagato per anni nello spazio finiscono in un campo qui vicino. Questi semi danno dei baccelli che danno il potere di riprodurre con assoluta fedeltà qualsiasi forma di vita animale.
  • Fermatevi! Dove correte, incoscienti?! Ascoltate! Siamo in pericolo! Siamo tutti in pericolo! Il mondo intero è in pericolo! Ascoltatemi o sarà troppo tardi!

Registrandoti a Silenzio in Sala potrai aggiungere le citazioni che ricordi e restare sempre aggiornato sulle ultime novità


REGISTRATI

ALTRI CONTENUTI PER QUESTO FILM:


POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:



Un tesoro da salvare: Il Cinema Beltrade di Milano


Il cinema di Marco Bellocchio: sogni, potere, politica


Godzilla: dal 1954 a oggi, storia del Re dei Mostri nella terra del Sol Levante


Chernobyl: tra turismo e urbex, il successo della serie tv HBO

  • Nel 1954 uscì insieme a Gli invasati (il romanzo da cui è stata tratta la pellicola) un racconto di Philip K. Dick, La cosa-padre, straordinariamente simile all’opera di Jack Finney. I due scrittori diedero vita alle rispettive creazioni letterarie senza sapere nulla l’uno dell’altro, reinterpretando in un’analoga prospettiva fantascientifica il clima di sospetto dominante negli Stati Uniti durante la stagione politica del maccartismo.
  • L'invasione degli ultracorpi ha avuto tre remake: Terrore dallo spazio profondo (1978), Ultracorpi - L'invasione continua (1993) e Invasion (2007)
  • Nel 1994 il film è stato scelto per essere conservato nel National Film Registry della Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti.
  • Seppure contemporaneo di kolossal come I Dieci Comandamenti, L'invasione degli ultracorpi fu girato in bianco e nero con costi ridottissimi e la quasi assenza di effetti speciali.
  • L’attore Kevin McCarthy e il regista Don Siegel avranno entrambi un piccolo cameo nel remake di Philip Kaufman, Terrore dallo spazio profondo (1978): il primo apparirà nei panni di un passante che cerca invano di avvertire i protagonisti della minaccia extraterrestre, il secondo interpreterà un tassista replicato dagli alieni.
  • Il film Totò nella luna, diretto da Steno nel 1958, rende omaggio alla pellicola di Don Siegel riproponendone i celebri baccelli in forma parodistica: in questo caso, i “fagioloni germinatori” provenienti dallo spazio danno vita a due replicanti identici a Totò e Ugo Tognazzi.
  • Sam Peckinpah partecipò alla realizzazione del film sia in qualità di sceneggiatore (contribuendo alla parziale revisione della scrittura originale di Daniel Mainwaring) sia nelle vesti di attore (interpretando in una breve apparizione il personaggio di Charlie, il letturista del gas).
  • È accaduto spesso, nella storia del cinema, che il finale di una pellicola sia stato modificato dai produttori rispetto a quanto inizialmente previsto dalla sceneggiatura, allo scopo di non incorrere in censure di tipo politico o evitare un effetto troppo disturbante sul pubblico: ben prima de L’invasione degli ultracorpi, vale la pena di ricordare almeno uno dei casi più importanti ed emblematici di questa tendenza, quello de Il gabinetto del dottor Caligari di Robert Wiene (1920). In origine, infatti, il soggetto scritto da Hans Janowitz e Carl Mayer indicava come autentico responsabile e “folle” della vicenda narrata nella pellicola il dottor Caligari stesso, personificazione del potere coercitivo dell’autorità, colpevole di annienta il libero arbitrio individuale e trasformare l’uomo in un automa disposto a tutto, anche ad uccidere i propri simili (fresco era il ricordo delle milioni di vittime sacrificate sull’altare della Grande Guerra). Il produttore Eric Pommer, tuttavia, impose una conclusione di segno totalmente rovesciato, in cui l’intero racconto del film rivela alla fine di essere frutto del delirio di un pazzo ricoverato nella clinica dell’innocente Caligari.
AGGIUNGI CURIOSITÀ
REGISTRATI LOGIN

TROVA CINEMA


Città

Includi provincia

Tutti i film
Film specifico

REGISTRATI

LOGIN

Password dimenticata?

oppure

Entra con Facebook
Silenzioinsala.com utilizza i cookies per personalizzare e migliorare l'esperienza degli utenti.
Leggi la dichiarazione sulla privacy per saperne di più.
Sono d'accordo