Ricerca avanzata
Film Serie TV

film

Al cinema Prossimamente Tutti i film Recensioni Film Recensioni Film Utenti

serie TV

Tutte le serie Recensioni serie

articoli

News Approfondimenti Editoriali
facebook twitter google plus
Per vedere il tuo commento pubblicato immediatamente effettua l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per scrivere la tua recensione per questo film devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per seguire questo utente devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Recensione Silenzio in sala
Recensioni utenti

Insospettabili sospetti è il remake di Vivere alla grande, pellicola del 1979 diretta da Martin Brest con George Burns, Art Carney e Lee Strasberg. Ruota intorno a tre anziani amici di lunga data che decidono di rapinare una banca.

VOTA
il tuo voto
/5
Esprimi il tuo voto su questo film:

.
.
.
.
.
Voto Silenzio in Sala: 3.5/5
Voto utenti: 3/5

Così come il primo film appariva perfettamente al passo con i suoi tempi, anche questo rifacimento dei nostri giorni è coerente e attuale. La sceneggiatura presta voce alle difficoltà economiche contemporanee, con riferimenti alla pressione in cui versa l’industria (tutti e tre i protagonisti sono metalmeccanici ), la bancarotta del sistema finanziario e il supporto della famiglia. Come spesso succede nel caso di remake smaccatamente commerciali, il regista Zach Braff - celebre attore di Scrubs - amplifica i toni sin dall’inizio. L’elemento comico è maggiore, i personaggi di contorno sono più strambi e le buffonate si muovono al ritmo rimbombante di una vivace colonna sonora. Anche il plot è scritto per essere il più accattivante possibile, con personaggi davvero divertenti. Perché Joe (Michael Caine), Willie (Morgan Freeman) e Al (Alan Arkin) non derubano una banca qualsiasi, e non lo fanno per divertimento: rapinano la banca di Brooklyn che li ha rovinati. Questa giustificazione "ragionevole" del crimine rende gli anziani protagonisti di un desiderio di rivalsa che è presente in ognuno di noi.

Insospettabili sospetti è una commedia confortevole, familiare. Forse troppo commercialmente confezionata, eppure dolce come il sorriso di un nonno.

Rispetto all’originale, questo remake va sul sicuro, tra buoni sentimenti e ritmo ben congeniato. Michael Caine, Morgan Freeman e Alan Arkin - tutti Premi Oscar - sono enormemente carismatici e uniti da una rara alchimia: ognuno sa esattamente cosa e quanto fare, sia individualmente che in gruppo. Michael Caine è impeccabile, abituato a interpretare ogni tipo di personaggio; Alan Arkin è causticamente e comicamente perfetto; Morgan Freeman andrebbe alla grande anche se leggesse l’elenco del telefono. L’attempato cast lavora in ogni direzione per dare linfa vitale a questi tre vecchietti bizzarri: la loro amicizia è autentica e credibile; anche più della sceneggiatura, a tratti un po' abbozzata e inverosimile.

Aiutati da un esperto, Joe e i suoi compagni fanno pratica, diventando criminali professionisti in venti giorni; ma nessuno si beve davvero la storia della rapina in banca. Il maggior pregio dello script è quello di trattare i tre anziani protagonisti con grande dignità: anche quando sono oggetto di scherno vengono trattati con affetto, per il modo goffo in cui parlano o si muovono. Per la gran parte del film i tre vecchi amici complottano e fanno pratica costruendo l’alibi perfetto, mentre il regista Zach Braff ci conduce alla bizzarra scoperta delle loro famiglie e vite amorose, senza scendere troppo nei particolari. Certo si poteva evitare l’imbarazzante personaggio di Ann Margret (settantenne arrapata al limite del ridicolo) e le scene non proprio esaltanti di taccheggio e inseguimenti con mezzi per mobilità ridotta.
Ma alla fine Insospettabili sospetti è una commedia confortevole, familiare. Forse troppo commercialmente confezionata, eppure dolce come il sorriso di un nonno.

di Angela De Angelis
Sei d'accordo con questa recensione?
No
40 No
Condividi:
Nessun utente ha ancora scritto la sua recensione per questo film.
Sii il primo.

Scrivi la tua recensione per questo film DI' LA TUA
Lascia un commento a questa recensione.

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
COMMENTA
Lascia un commento in risposta a .

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
RISPONDI
Spiega il motivo della segnalazione:
Spam
Insulti
Altro, specificare:
SEGNALA

Commenti

Non ci sono commenti per questa recensione COMMENTA

Warning: max(): When only one parameter is given, it must be an array in /web/htdocs/www.silenzioinsala.com/home/side_cover2.tpl on line 31

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.silenzioinsala.com/home/side_cover2.tpl on line 33
REGISTRATI LOGIN

TROVA CINEMA


Città

Includi provincia

Tutti i film
Film specifico

BOX OFFICE


REGISTRATI

LOGIN

Password dimenticata?

oppure

Entra con Facebook
Silenzioinsala.com utilizza i cookies per personalizzare e migliorare l'esperienza degli utenti.
Leggi la dichiarazione sulla privacy per saperne di più.
Sono d'accordo