Ricerca avanzata
Film Serie TV

film

Al cinema Tutti i film Recensioni Film Recensioni Film Utenti

serie TV

Tutte le serie Recensioni serie

articoli

News Approfondimenti Editoriali

AGGIUNGI UNA CITAZIONE PER QUESTO FILM

(dovrà prima essere verificata dallo staff di Silenzio In Sala)


Invia

AGGIUNGI UNA CURIOSITÀ PER QUESTO FILM

(dovrà prima essere verificata dallo staff di Silenzio In Sala)


Invia
Per aggiungere una curiosità o una citazione devi prima effettuare l'accesso

Username
Password


RegistratiPassword dimenticata

I Figli della Notte Citazioni e curiosità


I Figli della Notte Citazioni e curiosità

Citazioni
Curiosità
  • Quello che questo istituto si aspetta da voi coincide con quello che si aspettano i vostri cari.
  • Si è scordato di dire che siamo dei reclusi.
  • Le vostre famiglie sanno che quello che succede qui dentro lo risolviamo qui dentro.
  • Vorresti tornare indietro. Non farlo.

Registrandoti a Silenzio in Sala potrai aggiungere le citazioni che ricordi e restare sempre aggiornato sulle ultime novità


REGISTRATI

ALTRI CONTENUTI PER QUESTO FILM:


POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:



Space Force: la nuova serie Netflix con Steve Carell


Ritorno al cinema: rivedere Titanic, in sala, vent'anni dopo


Ritorno al cinema: storie di lacrime, sorrisi e disincanti in sala


Scendi c’è il cinema: a Milano torna il cinema nei cortili delle case popolari

  • Le riprese del film hanno avuto interamente luogo in Alto Adige.
  • Il film è stato presentato con successo al Torino Film Festival, al BIFF di Bruxelles e al BIFEST 2017.
  • Andrea De Sica è il nipote del grande Vittorio De Sica e figlio di Manuel De Sica, musicista e autore di indimenticabili colonne sonore. Dopo essersi formato al Centro Sperimentale di Cinematografia a Roma, ha lavorato al fianco di Bernardo Bertolucci, Ferzan Ozpetek, Daniele Vicari e Vincenzo Marra.
  • Il regista ha dichiarato: «L’idea del film è legata ai miei anni del liceo e ad alcune persone che hanno segnato la mia vita. Questi incontri sono stati la spinta per provare a raccontare un universo giovanile che mi sembrava poco esplorato. La situazione estrema di un collegio è la chiave che ho scelto per confrontarmi con uno dei sentimenti più forti che un adolescente possa sperimentare: l’abbandono. Ho immaginato una favola nera: una storia di formazione o meglio di ‘deformazione’. I sentimenti più profondi dei protagonisti mi hanno portato nel mondo dei sogni, degli incubi, utilizzando le suggestioni dell’horror come genere che affronta aspetti della mente umana altrimenti intraducibili per immagini».
AGGIUNGI CURIOSITÀ
REGISTRATI LOGIN

TROVA CINEMA


Città

Includi provincia

Tutti i film
Film specifico

BOX OFFICE


REGISTRATI

LOGIN

Password dimenticata?

oppure

Entra con Facebook
Silenzioinsala.com utilizza i cookies per personalizzare e migliorare l'esperienza degli utenti.
Leggi la dichiarazione sulla privacy per saperne di più.
Sono d'accordo