Ricerca avanzata
Film Serie TV

film

Al cinema Tutti i film Recensioni Film Recensioni Film Utenti

serie TV

Tutte le serie Recensioni serie

articoli

News Approfondimenti Editoriali
facebook twitter google plus
Recensione Silenzio in sala
Recensioni utenti

Paolo Virzì ritorna al Festival di Venezia, dieci anni dopo Ovosodo, con il suo nuovo lavoro: Ella & John - The Leisure Seeker, prima vera produzione americana (dopo My Name is Tanino) e primo film in lingua inglese.

Ella e John sono una coppia un po’ anzianotta che decide di fuggire lontano dai propri figli iper-premurosi a bordo di un vecchio camper, chiamato il Leisure Seeker, e fare una piccola vacanza on the road. La loro tappa finale sarà Florida Keys, dove visita alla casa di Hemingway, scrittore amato da John.

VOTA
il tuo voto
/5
Esprimi il tuo voto su questo film:

.
.
.
.
.
Voto Silenzio in Sala: 4.0/5
Voto utenti: 3/5

Nulla di strano forse fin qui, se non per un piccolo particolare: John è malato di alzheimer, Ella ha un tumore a uno stadio terminale.

Ci troviamo davanti al classico film di Paolo Virzì, che si basa su una grammatica narrativa pregna di componenti poetiche e che riesce, caricandosi in maniera esponenziale di intensità, a penetrare anche lo spettatore più duro. Ella & John - The Leisure Seeker è una commedia drammatica che amalgama perfettamente tutti i suoi elementi, tanto quelli più ironici, quanto quelli dolorosi. In parte è anche una specie di road movie, ma sul finale non c’è crescita, non c’è formazione per i protagonisti. Chi ne esce cambiato è lo spettatore, che dalle performance attoriali di due - quasi unici - meravigliosi protagonisti (Helen Mirren e Donald Sutherland) e dal senso di questo film ha solo da imparare. La narrazione è fluida: elementi del passato e vicende del presente si mescolano insieme, in una sintesi armonica. Non percepiamo il racconto della precedente vita insieme dei due protagonisti, piuttosto assistiamo a due singolari personaggi che si proiettano in quel poco futuro che resta loro e decidono di resistere il più possibile insieme. Il passato è solo un mezzo per restare nel presente: serve a John per non cedere alla malattia; a Elle per non abbandonarlo.

Paolo Virzì sceglie il viaggio come metafora temporale: è un arco di tempo durante il quale i due protagonisti possono essere semplicemente Ella e John.

Il registro ironico, che si intervalla ai momenti più carichi di dolore, permette alla pellicola di toccare certe tematiche in maniera impalpabile ed elegante. Paolo Virzì sceglie il viaggio come metafora temporale, è un arco di tempo durante il quale i due protagonisti possono essere semplicemente Ella e John: due persone che si sono innamorate follemente anni fa e che hanno continuato ad amarsi per tutta la vita. Virzì realizza un film di grande delicatezza, in cui tutti gli elementi sono carichi di profondità. Costruisce due personaggi meravigliosi, che funzionano da soli, che sono perfetti insieme.

Le azioni tra i due protagonisti contengono, nella loro semplicità, delle verità talmente disarmanti da pacificare il cuore. In ogni scena viene rappresentato il loro rapporto, quello di una vita. Un’omeostasi emotiva che riesce a sopravvivere grazie alla grande capacità dell’uno di farsi forte nei momenti di debolezza dell’altro. Indubbiamente il film, nella sua semplicità, è un piccolo gioiello: diretto con sensibilità, salta da un registro emotivo all’altro senza perdere forza per un secondo, sostenendo la narrazione per quasi due ore. Chissà che Ella & John - The Leisure Seeker non conduca il nostro Virzì diretto alle nomination per gli Oscar.

di Valentina Pettinato
Sei d'accordo con questa recensione?
No
120 No
Condividi:
Nessun utente ha ancora scritto la sua recensione per questo film.
Sii il primo.

Scrivi la tua recensione per questo film DI' LA TUA
Lascia un commento a questa recensione.

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
COMMENTA
Lascia un commento in risposta a .

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
RISPONDI
Spiega il motivo della segnalazione:
Spam
Insulti
Altro, specificare:
SEGNALA

Commenti

Non ci sono commenti per questa recensione COMMENTA
REGISTRATI LOGIN

TROVA CINEMA


Città

Includi provincia

Tutti i film
Film specifico

BOX OFFICE


REGISTRATI

LOGIN

Password dimenticata?

oppure

Entra con Facebook
Silenzioinsala.com utilizza i cookies per personalizzare e migliorare l'esperienza degli utenti.
Leggi la dichiarazione sulla privacy per saperne di più.
Sono d'accordo