Ricerca avanzata
Film Serie TV

film

Al cinema Prossimamente Tutti i film Recensioni Film Recensioni Film Utenti

serie TV

Tutte le serie Recensioni serie

articoli

News Approfondimenti Editoriali
facebook twitter google plus
Per vedere il tuo commento pubblicato immediatamente effettua l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per scrivere la tua recensione per questo film devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per seguire questo utente devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata

Bernie Recensione


Bernie Recensione

Recensione Silenzio in sala
Recensioni utenti

Nella piccola comunità di Carthage, in Texas, Bernie Tiede lavora come assistente alle pompe funebri. Si prodiga per il bene della cittadina, finendo per essere amato da tutti e in particolare dalle vedove del Paese.

VOTA
il tuo voto
/5
Esprimi il tuo voto su questo film:

.
.
.
.
.
Voto Silenzio in Sala: 3.0/5
Voto utenti: 3/5

L'uomo riesce a entrare anche nelle grazie della dispotica Marjorie Nugent, anziana e ricchissima, che si è attirata le antipatie della maggior parte degli abitanti per via del suo carattere burbero. L'amicizia tra i due si trasforma ben presto in una vera e propria relazione, ma quando Marjorie diventa sempre più acida e possessiva Bernie perde il controllo.

Ispirato a una storia vera, Bernie è un film atipico nella carriera di Richard Linklater. Tutto costruito su una perenne alternanza tra le interviste ai cittadini (interpretati sia da attori che dai reali abitanti di Carthage) e la messa in scena della relazione in divenire tra Tiede e la signora Nugent. Una formula che, seppure qui riprenda un fatto realmente accaduto, riporta alla mente lo Zelig (1983) alleniano pur senza possederne la stessa dose di inverosimile ironia. Bernie è una commedia nera che vive soprattutto sull'interazione dei suoi protagonisti principali: uno scatenato Jack Black, capace di tratteggiare con pochi tocchi una figura complessa, e un'arzilla Shirley MacLaine. Sono proprio i due attori, con l'aggiunta di un poliedrico Matthew McConaughey, nei panni del procuratore distrettuale locale, a dare forza a una narrazione che ricalca forse con troppa leggerezza il delitto commesso, prendendo sfacciatamente le parti dell'assassino. Al contempo, però, questa discutibile scelta permette di dar vita a una narrazione frizzante, sempre costantemente sospesa sul pericoloso ciglio di un amaro divertimento.

Una narrazione frizzante, sempre costantemente sospesa sul pericoloso ciglio di un amaro divertimento.

Soprattutto nella descrizione della comunità di Carthage, bigotta e cristiana fino al midollo, emergono i controsensi di una mentalità disposta quasi a tifare per il killer (che aveva comprato la fiducia con regali e opere di beneficenza) dimenticandosi della vittima, ritratto a doppia interpretazione che apre inquietanti domande sullo stesso senso della morale.

di Maurizio Encari
Sei d'accordo con questa recensione?
No
50 No
Condividi:
Nessun utente ha ancora scritto la sua recensione per questo film.
Sii il primo.

Scrivi la tua recensione per questo film DI' LA TUA
Lascia un commento a questa recensione.

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
COMMENTA
Lascia un commento in risposta a .

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
RISPONDI
Spiega il motivo della segnalazione:
Spam
Insulti
Altro, specificare:
SEGNALA

Commenti

Non ci sono commenti per questa recensione COMMENTA
REGISTRATI LOGIN

TROVA CINEMA


Città

Includi provincia

Tutti i film
Film specifico

REGISTRATI

LOGIN

Password dimenticata?

oppure

Entra con Facebook
Silenzioinsala.com utilizza i cookies per personalizzare e migliorare l'esperienza degli utenti.
Leggi la dichiarazione sulla privacy per saperne di più.
Sono d'accordo