Ricerca avanzata
Film Serie TV

film

Al cinema Tutti i film Recensioni Film Recensioni Film Utenti

serie TV

Tutte le serie Recensioni serie

articoli

News Approfondimenti Editoriali
facebook twitter google plus
Recensione Silenzio in sala
Recensioni utenti

Nel 1982 un lander lunare sovietico si schianta nel mare di Bering. Trentatré anni dopo, un gruppo di biologi è a capo di una missione scientifica atta a studiare come gli effetti del riscaldamento globale influiscano sull'ecosistema delle balene.

VOTA
il tuo voto
/5
Esprimi il tuo voto su questo film:

.
.
.
.
.
Voto Silenzio in Sala: 3.0/5
Voto utenti: 3/5

Trovano ospitalità nella nave peschereccio del nonno di Sadie, una delle scienziate. Durante gli studi un segnale radar indica la presenza di un oggetto di grandi proporzioni nascosto sotto i ghiacci: Sadie e gli altri membri del team decidono di recuperarlo, rinvenendo proprio il lander precipitato decenni prima.

Sembra un film uscito direttamente dagli anni '80 Harbinger Down - Terrore tra i ghiacci, vuoi per una narrazione che si rifà al classico gioco del gatto col topo tipico di molte produzioni di genere; vuoi per la realizzazione degli effetti speciali, che recuperano animatronics, make-up prostetico, stop-motion e quant'altro. Vi è una storia dietro a questo horror dal basso budget (ma tanta passione) diretto nel 2013 da Alec Gillis, membro dello compagnia StudioADI che aveva lavorato alla creazione degli esseri mostruosi del prequel de La cosa (2011), salvo poi vedere tutto il loro impegno sostituito, nella versione finale, dal digitale. Dopo aver rilasciato video su YouTube con alcune delle scene inutilizzate, e dopo aver ottenuto grande apprezzamento dalla community, la società ha lanciato una campagna Kickstarter ottenendo parte dei soldi necessari al completamento di una produzione nuova di zecca che riportasse alle atmosfere old-school del filone.

Obiettivo riuscito in pieno visto che il risultato finale è un gradevole horror che guarda sia al classico originale di John Carpenter che all'Alien (1979) di Ridley Scott, riportando alla mente anche un titolo più sgangherato come Virus (1999). L'azione si svolge per lo più luogo a bordo della nave: il pericolo si diffonde tramite un agente patogeno di possibile origine aliena, che è capace di modificare il DNA delle persone infettate, dando il via a un massacro brutale di carni e viscere. Questo è ottimamente messo in scena dai già citati trucchi di vecchia scuola, in un luna park forse scontato ma innegabilmente gustoso per gli appassionati, con mostri sempre più spaventosi e giganteschi a mettere a repentaglio la vita dei protagonisti.

Un gradevole horror che guarda sia al classico originale di John Carpenter che all'Alien (1979) di Ridley Scott.

L'eterogeneo cast, composto per la quasi totalità da volti non famosi ma comunque efficaci nelle rispettive caratterizzazioni, può inoltre contare sulla presenza cult di Lance Henriksen, ennesimo omaggio voluto fortemente da Gillis e soci tanto da porlo come "obiettivo fondi" sulla piattaforma di crowdfunding.

di Maurizio Encari
Sei d'accordo con questa recensione?
No
52 No
Condividi:
Nessun utente ha ancora scritto la sua recensione per questo film.
Sii il primo.

Scrivi la tua recensione per questo film DI' LA TUA
Lascia un commento a questa recensione.

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
COMMENTA
Lascia un commento in risposta a .

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
RISPONDI
Spiega il motivo della segnalazione:
Spam
Insulti
Altro, specificare:
SEGNALA

Commenti

Non ci sono commenti per questa recensione COMMENTA
REGISTRATI LOGIN

TROVA CINEMA


Città

Includi provincia

Tutti i film
Film specifico

BOX OFFICE


REGISTRATI

LOGIN

Password dimenticata?

oppure

Entra con Facebook
Silenzioinsala.com utilizza i cookies per personalizzare e migliorare l'esperienza degli utenti.
Leggi la dichiarazione sulla privacy per saperne di più.
Sono d'accordo