Ricerca avanzata
Film Serie TV

film

Al cinema Prossimamente Tutti i film Recensioni Film Recensioni Film Utenti

serie TV

Tutte le serie Recensioni serie

articoli

News Approfondimenti Editoriali
facebook twitter google plus
Per vedere il tuo commento pubblicato immediatamente effettua l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per scrivere la tua recensione per questo film devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per seguire questo utente devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata

Loving Vincent Recensione


Loving Vincent Recensione

Recensione Silenzio in sala
Recensioni utenti

Il genio di Vincent Van Gogh si lega inevitabilmente ai più famosi aneddoti di una vita di sregolatezze, compresa una morte da suicida che non ha sorpreso i più ma ha lasciato aperte molte domande per chi, come il postino Joseph Roulin, era andato oltre le apparenze e si era affezionato a quell’uomo così fuori dagli schemi.

Loving Vincent è l’appassionato omaggio che Dorota Kobiela e Hugh Welchman hanno diretto, coinvolgendo 125 artisti in un progetto originale e poetico: ogni fotogramma del film è stato infatti dipinto a mano per donare alla pellicola uno stile coerente con quello di Van Gogh. Il risultato è uno straordinario quadro in movimento che merita di essere visto su grande schermo.

VOTA
il tuo voto
/5
Esprimi il tuo voto su questo film:

.
.
.
.
.
Voto Silenzio in Sala: 4.0/5
Voto utenti: 3/5

I gialli e i blu di Van Gogh, le pennellate piene, l’armonia dei suoi dinamismi si animano su schermo e disegnano un mondo che trasuda vita e sentimento. In Loving Vincent gli attori assumono in tutti i sensi l’aspetto dei personaggi ritratti da van Gogh. Protagonista è il pittore, ma la storia è raccontata attraverso il viaggio a Auvers-sur-Oise di Armand Roulin, il figlio di Joseph, che ha accettato di recapitare a Theo Van Gogh, fratello di Vincent, una lettera scritta dal pittore prima di morire.

La consegna si rivelerà impossibile, data la morte dello stesso Theo, ma la volontà di consegnare la missiva alla moglie dell’uomo porta Armand a ricostruire gli ultimi giorni di vita di Vincent Van Gogh, incontrando le persone che infine lo hanno visto in vita, in attesa di incontrare il Dott. Gachet che potrà dargli l’indirizzo della donna. È così che, seguendo Armand, facciamo la conoscenza di Père Tanguy, Louise Chevalier, Adeline Ravoux, del dottor Gachet e di sua figlia Marguerite, ognuno riproposto così come Van Gogh lo aveva immortalato, ma approfondito da interpretazioni che hanno dato corpo e ulteriore anima ai ritratti.

Il film è il frutto della elaborazione di 94 quadri dipinti del pittore, ai quali si aggiungono migliaia di immagini costruite e dipinte nello stile di van Gogh. Se l’aspetto del film è straordinario e innovativo, anche la trama rende conto di un’opera efficace e coinvolgente, ricca di poesia. Commovente nel ricostruire la figura del pittore da parte di un Armand, che non ne ha inizialmente una grande opinione, ma si ritrova coinvolto e partecipe del destino di un animo tanto fragile quanto sensibile.

In Loving Vincent sono le opere a ritrarre l’artista.

Anche il comparto audio, che in un contesto come questo potrebbe sembrare secondario, si dimostra un ottimo lavoro: la cover di Starry Starry Night di Don McLean, interpretata da Lianne La Havas, dà un’ulteriore patina di commozione agli originalissimi titoli di coda. Sulle stesse note scorrono le immagini e le storie delle persone ritratte da Van Gogh, custodi del suo ricordo: con le loro memorie questi hanno permesso quello straordinario cortocircuito, per il quale in Loving Vincent sono le opere a ritrarre l’artista.

di Roberto Semprebene
Sei d'accordo con questa recensione?
No
20 No
Condividi:
Nessun utente ha ancora scritto la sua recensione per questo film.
Sii il primo.

Scrivi la tua recensione per questo film DI' LA TUA
Lascia un commento a questa recensione.

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
COMMENTA
Lascia un commento in risposta a .

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
RISPONDI
Spiega il motivo della segnalazione:
Spam
Insulti
Altro, specificare:
SEGNALA

Commenti

Non ci sono commenti per questa recensione COMMENTA

Warning: max(): When only one parameter is given, it must be an array in /web/htdocs/www.silenzioinsala.com/home/side_cover2.tpl on line 31

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.silenzioinsala.com/home/side_cover2.tpl on line 33
REGISTRATI LOGIN

TROVA CINEMA


Città

Includi provincia

Tutti i film
Film specifico

BOX OFFICE


REGISTRATI

LOGIN

Password dimenticata?

oppure

Entra con Facebook
Silenzioinsala.com utilizza i cookies per personalizzare e migliorare l'esperienza degli utenti.
Leggi la dichiarazione sulla privacy per saperne di più.
Sono d'accordo