LOGIN
cerca
Ricerca avanzata
Profilo
Messaggi

Logout
Film Serie TV
facebook twitter google plus
Per vedere il tuo commento pubblicato immediatamente effettua l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per scrivere la tua recensione per questo film devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per seguire questo utente devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Recensione Silenzio in sala
Recensioni utenti

Con il ritiro dalle scene nel 2013 di uno dei più importanti registi di animazione, Hayao Myazaki, lo Studio Ghibli chiude i battenti. Tutti ormai erano convinti che i sogni e i mondi che l'animatore giapponese ci aveva fatto conoscere, stupendoci di meraviglia, fossero finito per sempre.

VOTA
il tuo voto
/5
Esprimi il tuo voto su questo film:

.
.
.
.
.
Voto Silenzio in Sala: 3.5/5
Voto utenti: 3.0/5

Ma Hayao, annoiato dalla pensione, non riesce a fermarsi e incuriosito dalle nuove tecniche – tutte le animazioni dello studio Ghibli sono create a mano – cerca un nuovo slancio per dar vita a una nuova storia che gli frulla nella testa da tempo: un bruco e il suo complicato movimento che l'animazione manuale non riesce a rendere, e che spera di animare grazie alla computer grafica.

Presentato al recente Lucca Comics and Games, Never Ending Man - Hayao Miyazaki, ci parla in presa diretta della vita di Myazaki dopo l'annuncio del ritiro delle scene. Invecchiato e annoiato nella sua grande casa studio, non riesce proprio a stare fermo. Il disegno continua a essere parte integrante della sua quotidianità, con creazioni che andranno a far parte della collezione del museo dedicato allo Studio Ghibli. Ma a Myazaki non basta. Incuriosito dalle nuove tecniche d'animazione, illustrate al maestro da un gruppo di giovani, Hayao, investito dalla loro carica e intraprendenza, decide di mettersi di nuovo in gioco e provare queste nuove tecnologie, cercando di mettere all'angolo la tradizione dell'animazione a mano. Non sarà per nulla facile: una grande sfida per il maestro, che si troverà in difficoltà a imparare la tecnica, a far capire a questi nuovi disegnatori cosa vuole e come i personaggi delle sue storie devono essere fatti e si devono muovere. Una bellissima lezione di animazione, data da uno dei più grandi di tutti i tempi, all'interno del suo studio e nella parte più profonda e intima della quotidianità.

Hayao Myazaki non si dà mai per vinto e anzi, con i nuovi influssi dati dalle novità, riesce a essere sempre meravigliato dalla vita e da quello che ci può regalare.

Vedremo l'entusiasmo, la passione ma anche i momenti più bui e di scoraggiamento. E vedremo nascere un nuovo personaggio che è già entrato a far parte del nuovo immaginario Ghibli.

Girato in una traballante macchina a mano, quasi nascosta, per raccontarci le gesta quotidiane e più vere di Hayao Myazaki, il film ha un taglio documentaristico molto tradizionale; fastidiosa la solita decisione della sovrapposizione di voci – originale e doppiata – che non raccoglie mai il consenso del pubblico, ma che viene ancora spessisimo utilizzata per girati di questo genere. Per fortuna le bellissime immagini parlano in una lingua universale: vedere il maestro Myazaki all'opera è esaltante e, man mano che la pellicola procede, scopriamo come dai suoi vari stati d'animo nascano nuovi personaggi e nuovi mondi fantastici.

Sentiamo come Myazaki vede il mondo e la vita, e come, privilegiatissimi ascoltatori, insegna ai nuovi animatori come far muovere gli animaletti del cortometraggio, in maniera realistica e puntuale. E sopratutto come, nonostante la stanchezza e l'età, Hayao Myazaki non si dia mai per vinto e anzi, con i nuovi influssi dati dalle novità, riesca a essere sempre meravigliato dalla vita e da quello che ci può regalare.

di Samantha Ruboni
Sei d'accordo con questa recensione?
No
20 No
Condividi:
Nessun utente ha ancora scritto la sua recensione per questo film.
Sii il primo.

Scrivi la tua recensione per questo film DI' LA TUA
Lascia un commento a questa recensione.

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
COMMENTA
Lascia un commento in risposta a .

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
RISPONDI
Spiega il motivo della segnalazione:
Spam
Insulti
Altro, specificare:
SEGNALA

Commenti

Non ci sono commenti per questa recensione COMMENTA
REGISTRATI LOGIN

TROVA CINEMA


Città

Includi provincia

Tutti i film
Film specifico

Effettua il login

Username
Password


RegistratiPassword dimenticata
Silenzioinsala.com utilizza i cookies per personalizzare e migliorare l'esperienza degli utenti.
Leggi la dichiarazione sulla privacy per saperne di più.
Sono d'accordo