Ricerca avanzata
Film Serie TV

film

Al cinema Prossimamente Tutti i film Recensioni Film Recensioni Film Utenti

serie TV

Tutte le serie Recensioni serie

articoli

News Approfondimenti Editoriali
facebook twitter google plus
Per vedere il tuo commento pubblicato immediatamente effettua l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per scrivere la tua recensione per questo film devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per seguire questo utente devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata

Il Premio Recensione


Il Premio Recensione

Recensione Silenzio in sala
Recensioni utenti

Giovanni Passamonte è un vecchio, grande scrittore. Personaggio ingombrante, cinico ed egocentrico, con un passato da viveur e figli sparsi in tutto il mondo, viene insignito del Premio Nobel.

VOTA
il tuo voto
/5
Esprimi il tuo voto su questo film:

.
.
.
.
.
Voto Silenzio in Sala: 4.0/5
Voto utenti: 3/5

Per giungere a ritirare l’importante riconoscimento, parte in macchina alla volta di Stoccolma insieme al fido segretario Rinaldo e ai figli: Oreste,cinquantenne squattrinato e ignorante, gestore di una palestra che sta per fallire, e Lucrezia, una blogger un po’ inacidita e con illusorie ambizioni di scrittrice. Nel lungo viaggio, che attraverserà mezza Europa, i quattro entreranno in contatto con vari altri personaggi e arriveranno a mettere a nudo le proprie vite, scoprendo aspetti sconosciuti spesso anche a se stessi.

Il Premio, regia di Alessandro Gassman (che nel film interpreta Oreste), è una bella commedia italiana strutturata come un on the road. Si avvale della grande interpretazione di Gigi Proietti, che dà vita a un personaggio intenso, quello di Giovanni Passamonte, ispirato esplicitamente alla figura di Vittorio Gassman, padre del regista. Tutto il film infatti, pur essendo una storia inventata, riporta al grande mattatore del cinema e del teatro italiano. Alessandro Gassman ha voluto in questo modo ricordare il padre, riuscendo a realizzare una pellicola che strappa il sorriso ma allo stesso tempo immalinconisce e commuove.

Proietti, che ha sempre centellinato le sue interpretazioni cinematografiche, riesce qui a infondere al suo personaggio intensità e leggerezza, ricordando in parecchie situazioni il suo vecchio amico Vittorio Gassman.

Gigi Proietti riesce qui a infondere al suo personaggio intensità e leggerezza, ricordando in parecchie situazioni il suo vecchio amico Vittorio Gassman.

Il Premio che, come tiene a precisare il regista, non è un film biografico sul padre - anche se molti episodi del film sono realmente accaduti - si avvale di un cast di attori che si calano ottimamente nella parte. Oltre ai già citati, Rocco Papaleo che interpreta il fedelissimo segretario Rinaldo e Anna Foglietta nelle vesti di Lucrezia, la figlia blogger. Molto bravi anche gli attori comprimari, fra cui un’anziana ma sempre affascinante Erica Blanc. Al tutto si aggiunge una sceneggiatura ben equilibrata scritta dallo stesso regista insieme a Walter Lupo e Massimiliano Bruno.

Completa la bella e particolare colonna sonora realizzata da Marco Zitelli, Matilda De Angelis e Maurizio Filardo, i primi due impegnati nel film anche come attori.

di Marcello Perucca
Sei d'accordo con questa recensione?
No
20 No
Condividi:
Nessun utente ha ancora scritto la sua recensione per questo film.
Sii il primo.

Scrivi la tua recensione per questo film DI' LA TUA
Lascia un commento a questa recensione.

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
COMMENTA
Lascia un commento in risposta a .

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
RISPONDI
Spiega il motivo della segnalazione:
Spam
Insulti
Altro, specificare:
SEGNALA

Commenti

Non ci sono commenti per questa recensione COMMENTA
REGISTRATI LOGIN

TROVA CINEMA


Città

Includi provincia

Tutti i film
Film specifico

REGISTRATI

LOGIN

Password dimenticata?

oppure

Entra con Facebook
Silenzioinsala.com utilizza i cookies per personalizzare e migliorare l'esperienza degli utenti.
Leggi la dichiarazione sulla privacy per saperne di più.
Sono d'accordo