LOGIN
cerca
Ricerca avanzata
Profilo
Messaggi

Logout
Film Serie TV

film

Al cinema Prossimamente Tutti i film Recensioni Film Recensioni Film Utenti

serie TV

Tutte le serie Recensioni serie

home video

Recensioni DVD Recensioni Blu Ray

articoli

News Approfondimenti Editoriali
facebook twitter google plus
Per vedere il tuo commento pubblicato immediatamente effettua l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per scrivere la tua recensione per questo film devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per seguire questo utente devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Recensione Silenzio in sala
Recensioni utenti

Per parlare in modo coerente di un film come Rampage - Furia animale bisogna prima mettere in chiaro le aspettative con cui uno si approccia alla visione. Il film è basato sull’omonimo gioco arcade datato 1986 (a tal proposito aguzzate la vista nell’ufficio di Claire Wyden) il cui scopo era quello di scegliere un gigantesco mostro tra i tre disponibili (un gorilla, un lupo e una lucertola) e distruggere a suon di pugni le più grandi città USA senza farsi uccidere dall’esercito.

VOTA
il tuo voto
/5
Esprimi il tuo voto su questo film:

.
.
.
.
.
Voto Silenzio in Sala: 2.0/5
Voto utenti: 3/5

Con una premessa del genere non ci si aspetta un film drammatico/impegnato/introspettivo: lo spettatore si accinge alla visione con il cervello spento, magari anche un po’ annebbiato, la birra in una mano e qualche schifezza da sgranocchiare. Le aspettative sono quindi tutte puntate su “mostri giganti che distruggono tutto menandosi tra di loro”. Spettacolo puramente visivo e caciarone, senza fronzoli, senza sottotesti, senza approfondimenti psicologici: solo un b-movie ad alto budget. Un po’ come Transformers di Michael Bay, Pacific Rim o quel capolavoro (per il genere) di Kong: Skull Island, in cui il solo personaggio ad avere un evoluzione era lo scimmione, il resto solo decoro. E poi c’è Dwayne Johnson, che se vuole è bravissimo in ruoli seri (vedere per credere Pain & Gain - Muscoli e denaro), ma è inutile negare che sia nato per incarnare l’eroe action nel nuovo millennio, colmando il vuoto lasciato dai vari Sylvester Stallone, Arnold Schwarzenegger e Jean-Claude Van Damme.

La trama non fa altro che rinforzare queste aspettative, striminzita al punto da stare su un post-it: una multinazionale malvagia compie esperimenti per rimappare il DNA, ma qualcosa va storto e alcuni animali vengono contaminati con il patogeno. La loro forza e aggressività aumenta esponenzialmente insieme alle loro dimensioni, al punto che nessun’arma sembra essere in grado di fermarli.

Ora che abbiamo esaurito le premesse e chiarito le aspettative possiamo dire che no, Rampage - Furia animale non soddisfa quanto detto sopra.

Rampage – Furia animale aveva un grande potenziale che è stato sfruttato malissimo: capita quando ci si affida al regista di Cani & gatti - La vendetta di Kitty.

O meglio, su 107 minuti lo soddisfa per una mezz’ora scarsa: il resto del minutaggio è concentratissimo a dare spessore psicologico ai protagonisti. Ogni personaggio che appare sullo schermo si porta sulle spalle un dramma personale che tende a giustificare le proprie azioni, sia passate che presenti, e ovviamente per spiegare questi drammi e dare loro profondità vengono usate scene in cui i personaggi parlano e parlano e parlano ancora... E per ogni minuto in cui i protagonisti chiacchierano ce n’è uno in meno in cui avremmo potuto assistere a un mostro gigante che distrugge cose.

Inoltre, quando finalmente si giunge alla scena finale, questa è tutta filtrata attraverso gli occhi di The Rock, con una regia perennemente incollata a terra, che inquadra costantemente i mostri dal basso senza dar loro il giusto respiro.

Un espediente per dare il senso di piccolezza dell’uomo in confronto a tali creature? Forse, ma alla lunga la mancanza di un totale come si deve o di un campo lungo che duri più di 3 secondi risulta frustrante. Rampage - Furia animale aveva un grande potenziale che è stato sfruttato malissimo. Capita quando ci si affida al regista di Cani & Gatti - La vendetta di Kitty.

di Marco Filipazzi
Sei d'accordo con questa recensione?
No
60 No
Condividi:
Nessun utente ha ancora scritto la sua recensione per questo film.
Sii il primo.

Scrivi la tua recensione per questo film DI' LA TUA
Lascia un commento a questa recensione.

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
COMMENTA
Lascia un commento in risposta a .

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
RISPONDI
Spiega il motivo della segnalazione:
Spam
Insulti
Altro, specificare:
SEGNALA

Commenti

Non ci sono commenti per questa recensione COMMENTA
REGISTRATI LOGIN

TROVA CINEMA


Città

Includi provincia

Tutti i film
Film specifico

BOX OFFICE


Jurassic World: Il Regno distrutto
€460.464
Obbligo o Verità

€376.550
Papillon

€256.134
Il Sacrificio del cervo sacro
€174.280
Hurricane - Allerta Uragano

€131.688
Effettua il login

Username
Password


RegistratiPassword dimenticata
Silenzioinsala.com utilizza i cookies per personalizzare e migliorare l'esperienza degli utenti.
Leggi la dichiarazione sulla privacy per saperne di più.
Sono d'accordo