Ricerca avanzata
Film Serie TV

film

Al cinema Prossimamente Tutti i film Recensioni Film Recensioni Film Utenti

serie TV

Tutte le serie Recensioni serie

articoli

News Approfondimenti Editoriali

AGGIUNGI UNA CITAZIONE PER QUESTO FILM

(dovrà prima essere verificata dallo staff di Silenzio In Sala)


Invia

AGGIUNGI UNA CURIOSITÀ PER QUESTO FILM

(dovrà prima essere verificata dallo staff di Silenzio In Sala)


Invia
Per aggiungere una curiosità o una citazione devi prima effettuare l'accesso

Username
Password


RegistratiPassword dimenticata

Io e Annie Citazioni e curiosità


Io e Annie Citazioni e curiosità

Citazioni
Curiosità
  • Grazie, io non so perché mi abbiano richiesto per questo congresso... perché non sono essenzialmente un comico politico, per niente. Di natura politica ho avuto solo una relazione con una donna durante l'amministrazione di Eisenhower ed in breve è stata un'ironia per me, perché... perché io cercavo di... di fare a lei quello che Eisenhower sta facendo al Paese da otto anni.
  • Adoro essere ridotta così ad uno stereotipo culturale.
  • Sai, non sono più io da quando ho smesso di fumare. - Oh, e quando hai smesso? - Sedici anni fa.
  • Ricordi i primi tempi? Lo facevamo di continuo. Forse siamo catalogati nell'annuario sportivo dei primati.
  • Quanto viene questa? Padre di Annie: Costa circa duemila dollari all'oncia. - Davvero? E non mi ricordo mai quanto viene in anni di galera.
  • Io non voglio vivere in una città dove il solo progresso culturale è che puoi curvare a destra col semaforo rosso.
  • Sai che proprio non riesco a credere che questa sia Beverly Hills? - Be', l'architettura è molto coerente, no? Il neoclassico ibridato con lo spagnolo, ibridato col Tudor, ibridato col giapponese. - Santo cielo, che pulizia! - È che l'immondizia non la buttano via, la mettono negli show televisivi.
  • Sente come ridono con lui? E allora che vuol dirmi, che se vado avranno riso con lui per due minuti, io esco adesso e devo farli ridere anch'io. Quanto possono ridere? Avranno finito le risate!
  • Non so proprio dove abbia sbagliato, non riesco a crederci, in qualche modo lei è sbollita per me. Sarà... sarà per qualcosa che ho fatto? - Non è mai per qualcosa, la gente è fatta così. L'amore svanisce. - L'amore svanisce, Dio che pensiero deprimente...
  • Lei ha parlato di penefobia, tu ne sai qualcosa? - Io? Io sono uno dei pochi maschi che ancora ne soffrono.
  • Sapete avevamo un detto: Chi non sa fare, insegna. Chi non sa insegnare, insegna ginnastica. Quelli che neanche la ginnastica, credo li destinassero alla nostra scuola.
  • Ecco, voi... voi sembrate una coppia molto felice, ehm, lo siete? Ragazza della coppia: Sì! - E questo a cosa lo attribuite? - Oh, io sono superficiale e vuota e... non ho mai un'idea e... non ho niente di interessante da dire. - Io sono esattamente lo stesso. - Ah, capito avete unito le vostre intelligenze... così da due almeno uno...
  • Il mio analista dice che traviso i miei ricordi di infanzia, ma giuro che sono cresciuto sotto le montagne russe nel distretto di Coney Island di Brooklyn. Forse ha influito sul mio temperamento che è un po' nervoso, credo. Sapete, soffro di iperattività immaginativa. La mia mente tende a saltare un po' qua e là e... e io ho qualche guaio tra fantasia e realtà.
  • Mi hai pedinato, non ci posso credere! - Io non ti ho pedinato! - Mi hai pedinato. - Perché ti venivo dietro a distanza non perdendoti di vista? Quello non è pedinare! - Allora qual è la tua definizione di pedinare? - Pedinare è diverso. Io ti spiavo.
  • Oh, vai dallo psichiatra? - S-sì. Da quindici anni soli... - Quindici anni?! - Sì... gli concedo un altro anno... poi vado a Lourdes.
  • Be', l'universo è tutto e si sta dilatando. Questo significa che un bel giorno scoppierà e allora quel giorno sarà la fine di tutto.
  • Ehi, senti, senti. - Cosa? - Dammi un bacio. - Sul serio? - Sì, perché tanto andremo a casa tua più tardi, vero? E ci sarà tanta tensione, sai, non ci siamo mai baciati, e io non saprò mai quando fare la prima mossa, perciò togliamoci il pensiero subito, prima di cena, così digeriremo anche meglio!
  • Alvy, che c'è di tanto affascinante in due branchi di affetti da gigantismo che cercano di ficcare una palla dentro un cesto? - L'affascinante è nel fatto fisico. Sai, gli intellettuali hanno una cosa: sono la prova che puoi essere coltissimo e non afferrare la realtà oggettiva.
  • Senti, io parlavo con della gente in televisione e io ho detto: Io sono per la concisione. E Tom Christie allora ribatte: No, ma davvero, tu, ma dai... non ci credo, per la concisione? Vorrai dire per la circoncisione.
  • Oh, mi dispiace. Io non riesco... io... io devo vedere proprio un film dal principio alla fine. Sono a senso unico. - Si direbbe piuttosto che hai un unico senso.
  • Lyndon Johnson? È un uomo politico! Conosciamo la morale di quella gente: è un gradino più giù di quelli che si inchiappettano i bambini.
  • Ho saputo che teosoteria si è fusa con dissenso ed è nata dissenteria.
  • Tu adoperi questa teoria della cospirazione per evitare di fare l'amore con me.
  • Recitare è un affondo nello spirito, è un atto religioso, come... una specie di liberazione subcosciente. Un poema visuale.
  • La campagna mi innervosisce: ci sono i grilli, il silenzio, non sai dove andare dopo cena e le reti alle finestre con le falene morte spiaccicate. A parte l'eventualità delle visite dei Manson o di altre famiglie di Satana. Le vuoi considerare?
  • Amore è... è un termine troppo debole per... Ecco, io ti "straamo", ti "adamo", ti "abramo"! No, è un termine troppo debole, io dovrò inventare...
  • Io, sai, sono ossessionato dalla morte, credo. Sì, è il tema di fondo per me. Io sono molto pessimista nella vita. Devi saperlo, se noi staremo insieme. Sai io... io sento che la vita è divisa in orribile e in miserrimo. Sono come due categorie, sai. L'orribile sarebbe... per esempio un caso limite sarebbe quando uno è cieco, storpio... Io non so come si faccia a vivere così. È un mistero per me, sai? E il miserrimo sono tutti gli altri. Ecco allora, allora devi ringraziare Iddio se sei miserrimo perché sei fortunato... ad essere nato miserrimo.
  • Come diceva Balzac: Altra materia da romanzo.
  • Devo guadagnarmi il caviale quotidiano.
  • Non lo vedi che il resto del Paese guarda a New York come se fossimo tutti comunisti, estremisti, ebrei, omosessuali e pornografi? Qualche volta penso anch'io così e io vivo qua!
  • Sylvia Plath! Interessante poetessa il cui suicidio fu erroneamente giudicato romantico dalla rassegna di Pesca e Caccia!
  • Ma il sole fa male! Come tutto quello che faceva bene prima: il sole, il latte, la carne, l'università...
  • È stato il più gran divertimento che abbia avuto senza ridere.
  • È diverso finché ti tieni il tuo appartamento. Perché, capisci, è là, noi non ci andiamo, noi lo ignoriamo. È come una zattera di libertà che è lì. È il sapere che non siamo sposati!
  • Se io prendo la droga o gli alcolici divento insopportabilmente stupendo, divento troppo meraviglioso per descrivermi.
  • Senti, anche da piccolo mi piacevano sempre le donne sbagliate. Forse è questo il mio problema. Quando la mia mamma mi portò a vedere Biancaneve, tutti si innamorarono di Biancaneve. Io no. Io immediatamente mi innamorai della Regina Cattiva.
  • Gesù, quest'uomo è patetico. Sarebbe un piacere lavorarci, può essere prezioso avendo voglia di vomitare. Se solo avessi il coraggio di recitare da me i miei sketch.
  • Ho un pessimo ricordo dell'Università di New York. Successe che fui sbattuto fuori il primo anno, perché copiavo agli scritti di metafisica. Sapete stavo sbirciando nell'animo del compagno a fianco a me.
  • Io divento come un comico che si prende una risata da un pubblico drogato. Non ha valore, ecco, perché sono sempre allegri.
  • Facendo la psicoanalisi, risultò che tendevo al suicidio. Mi sarei ucciso ma... il mio psicanalista era freudiano rigido e quelli se ti ammazzi, te li ritrovi con la parcella in mano fin dentro al loculo.
  • Ehi, non denigrare la masturbazione: è sesso con qualcuno che amo.
  • Non simpatizzo con religioni che si fanno propaganda sul Corriere della Moto
  • Non ditemi che si va a piedi dalla macchina alla casa. No, siccome i miei piedi non hanno toccato asfalto da quando siamo a Los Angeles.
  • Te lo avrò detto cento volte. Devi sempre avere in casa uno spray per gli insetti. Non si sa mai chi ti può attaccare!
  • Per ora è solo uno spunto, ma forse troverò i soldi per trasformarlo in concetto e in seguito in idea.
  • Io credo che si dia troppo peso all'orgasmo per colmare gli spazi vuoti dell'esistenza.
  • Io ero venuto qua per fare l'elettroshock, però è mancata la corrente.
  • Anche Harvard fa i suoi sbagli, sa? Ci insegnava Kissinger.
  • Sì, sono geloso un pochetto, come Otello!
  • Una relazione credo sia come uno squalo, sai, che deve costantemente andare avanti o muore. Eh... credo che quello che è restato a noi sia uno squalo morto.
  • Gli danno dei premi... Non fanno altro che dare dei premi... Non riesco a crederci! Premio al più grande dittatore nazista: Adolf Hitler.
  • Be', che volete, era la prima commedia... Sapete come si cerchi di arrivare alla perfezione almeno nell'arte, perché, è talmente difficile nella vita.

Registrandoti a Silenzio in Sala potrai aggiungere le citazioni che ricordi e restare sempre aggiornato sulle ultime novità


REGISTRATI

ALTRI CONTENUTI PER QUESTO FILM:


POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:



Vampiri: alle origini della leggenda


David Lynch: perchè il suo Oscar alla carriera è un vero evento


Troll 2: alle origini di uno s-cult


Good Bye Lenin: perchè oggi è ancora un cult

  • Nella film compare, in un piccolo ruolo, un'esordiente e semisconosciuta Sigourney Weaver.
  • Il film si è aggiudicato quattro Oscar: miglior film, miglior regista, migliore sceneggiatura originale e miglior attrice protagonista.
  • Nel 1998 l'American Film Institute l'ha inserito al trentunesimo posto della classifica dei migliori cento film statunitensi di tutti i tempi.
  • Originariamente il film doveva chiamarsi Anedonia, termine usato in psichiatria per indicare l'incapacità di un paziente a provare piacere, anche sessuale; ma il titolo fu giudicato inappropriato e venne cambiato qualche settimana prima dell'uscita del film.
  • Nel film è presente un breve cameo del celebre massmediologo canadese Marshall McLuhan, nei panni di se stesso. Compare anche Truman Capote che interpreta "un uomo che sembra Truman Capote".
  • Woody Allen ha ammesso che più volte dalle case cinematografiche gli è stato chiesto di realizzare un sequel di Io e Annie.
  • Il vero nome di Diane Keaton è Diane Hall: il titolo originale del film è Annie Hall.
AGGIUNGI CURIOSITÀ

Warning: max(): When only one parameter is given, it must be an array in /web/htdocs/www.silenzioinsala.com/home/side_cover2.tpl on line 31

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.silenzioinsala.com/home/side_cover2.tpl on line 33
REGISTRATI LOGIN

TROVA CINEMA


Città

Includi provincia

Tutti i film
Film specifico

BOX OFFICE


REGISTRATI

LOGIN

Password dimenticata?

oppure

Entra con Facebook
Silenzioinsala.com utilizza i cookies per personalizzare e migliorare l'esperienza degli utenti.
Leggi la dichiarazione sulla privacy per saperne di più.
Sono d'accordo