Ricerca avanzata
Film Serie TV

film

Al cinema Prossimamente Tutti i film Recensioni Film Recensioni Film Utenti

serie TV

Tutte le serie Recensioni serie

articoli

News Approfondimenti Editoriali
facebook twitter google plus
Per vedere il tuo commento pubblicato immediatamente effettua l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per scrivere la tua recensione per questo film devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per seguire questo utente devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Recensione Silenzio in sala
Recensioni utenti

Olivier Assayas, regista francese di origine greca e ungherese, già nel suo lavoro precedente, Sils Maria, aveva evidenziato la duplice natura della dipendenza dai social media e dai internet: narcisismo e invadenza, inevitabilità e informazioni istantanee. La sua protagonista, Maria (Juliette Binoche) viveva in una dimensione priva di tempo e spazio che prescindeva da quella anagrafica.

VOTA
il tuo voto
/5
Esprimi il tuo voto su questo film:

.
.
.
.
.
Voto Silenzio in Sala: 3.0/5
Voto utenti: 3/5


Qualcosa di non molto dissimile accade anche ne Il gioco delle coppie che ha per protagonista nuovamente la Binoche, nei panni di Selena, ex attrice di teatro ora star delle serie TV e moglie dell'editore di successo, sicuro di sé, Alain (Guillaume Canet). Uno dei suoi vecchi autori, Leonard (Vincent Macaigne), depresso e incapace di diversificare la sua scrittura - noiosamente autobiografica e ripetitiva - è l'amante di Selena. Ma lo stesso Alain tradisce la moglie per Laura (Christa Theret) la giovane e ambiziosa assistente, che si occupa di digitalizzare e modernizzare l'azienda. Di nuovo, quindi, il dilemma tra cartaceo e digitale.

Il gioco delle coppie mette in scena dialoghi brillanti, situazioni divertenti e paradossali, in un divertissement verboso e intellettuale che intrattiene e fa riflettere. Il pensiero corre a Woody Allen e ai suoi eroi brillanti ma smarriti, senza però alcun intento moralistico; poiché non esiste per Olivier Assayas una verità assoluta, ma solo la messa in scena con tutte le sue contraddizioni. Ironia, conversazioni infinite, dialoghi arguti e protagonisti intellettuali borghesi parigini che a differenza di quelli lunari alleniani, non temono il futuro ma l'affrontano, anche se col caos e l'incertezza di chi avanza verso un mondo nuovo del quale non conosce bene ancora tutte le regole.

Come cambia l'esperienza artistica della fruizione di un romanzo, se questo viene scaricato da internet o letto su uno smartphone? Trasformare in algoritmi aiuta a creare profili che venderanno di più o che abbasseranno solo la qualità della scrittura, mutando anche l'atteggiamento e le aspettative degli autori?
Queste e molte altre domande ancora vengono poste ne Il gioco delle coppie, un film apparentemente semplice ma che cita Ingmar Bergman, uno degli autori preferiti e spesso citatati da Olivier Assayas. Con l'intento, in parte, di stupire e divertire ma soprattutto avanzare dubbi e domande su alcuni dei temi più controversi e fondamentali del nostro secolo.

Un film apparentemente semplice, ma che cita Ingmar Bergman, uno degli autori preferiti e spesso citatati da Assayas.

di Emanuela Di Matteo
Sei d'accordo con questa recensione?
No
00 No
Condividi:
Nessun utente ha ancora scritto la sua recensione per questo film.
Sii il primo.

Scrivi la tua recensione per questo film DI' LA TUA
Lascia un commento a questa recensione.

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
COMMENTA
Lascia un commento in risposta a .

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
RISPONDI
Spiega il motivo della segnalazione:
Spam
Insulti
Altro, specificare:
SEGNALA

Commenti

Non ci sono commenti per questa recensione COMMENTA

Warning: max(): When only one parameter is given, it must be an array in /web/htdocs/www.silenzioinsala.com/home/side_cover2.tpl on line 31

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.silenzioinsala.com/home/side_cover2.tpl on line 33
REGISTRATI LOGIN

TROVA CINEMA


Città

Includi provincia

Tutti i film
Film specifico

BOX OFFICE


REGISTRATI

LOGIN

Password dimenticata?

oppure

Entra con Facebook
Silenzioinsala.com utilizza i cookies per personalizzare e migliorare l'esperienza degli utenti.
Leggi la dichiarazione sulla privacy per saperne di più.
Sono d'accordo