Ricerca avanzata
Film Serie TV

film

Al cinema Prossimamente Tutti i film Recensioni Film Recensioni Film Utenti

serie TV

Tutte le serie Recensioni serie

articoli

News Approfondimenti Editoriali
facebook twitter google plus
Per vedere il tuo commento pubblicato immediatamente effettua l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per scrivere la tua recensione per questo film devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per seguire questo utente devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata

Attenti al gorilla Recensione


Attenti al gorilla Recensione

Recensione Silenzio in sala
Recensioni utenti

Luca Miniero, dopo il riadattamento di Sono tornato - che vedeva Mussolini tornare per le strade di Roma, come già Hitler in Germania nel tedesco Lui è tornato - ritrova Frank Matano in Attenti al gorilla. Matano veste i panni dell’avvocato Lorenzo, fallito e in crisi coniugale, costretto a dividere casa e spazi vitali con un gorilla.

VOTA
il tuo voto
/5
Esprimi il tuo voto su questo film:

.
.
.
.
.
Voto Silenzio in Sala: 3.0/5
Voto utenti: 3/5

La voce dell'animale è di Claudio Bisio, altro nome familiare a Miniero. Attenti al gorilla persegue il fine di riportare al cinema le famiglie attraverso l’ironia, imperniata attorno al concetto di "diversità": le differenze tra esseri umani e animali fanno da pretesto per raccontare la convivenza; quest’opera vuole alleggerire le coscienze, facendo riflettere il pubblico sui pregiudizi in merito agli animali. E anche agli umani.

Miniero modernizza quel filone del passato su cui si è costruita la saga filmica dei vari Beethoven: al posto del sanbernardo, troviamo il gorilla da cui, inizialmente, bisogna allontanarsi per poi prenderlo ad esempio. La stazza grande, così come la sua natura, intimorisce per via di preconcetti basati sul nulla. Miniero lo sa e ci scherza su, esasperandoli anche con l’ausilio di un cast assortito.

Emergono le interpretazioni di Diana Del Bufalo, con la sua autoironia, e di Lillo Petrolo che garantisce sempre quel tasso di nonsense utile a convogliare la narrazione nei canoni dell’irriverenza.

Luca Miniero esibisce un modo diverso di fare commedia.

Cristiana Capotondi è la vera sorpresa di Attenti al gorilla: nel ruolo di contraddittoria donna in carriera, l'attrice romana si esprime al meglio e si rivela perfetta per la commedia.

Attenti al gorilla è l’ennesimo tassello verso un modo diverso di fare commedia: non esiste più il genere puro che caratterizza un film dall’inizio alla fine; Luca Miniero, come tanti suoi colleghi, sta portando il cinema italiano verso l'ibridazione. In uno stesso girato c’è la commistione di più generi che si vanno a equilibrare. Il cinema, come la chimica: al posto delle pozioni, le emozioni. In entrambi i casi, le reazioni sono assicurate.

di Andrea Desideri
Sei d'accordo con questa recensione?
No
00 No
Condividi:
Nessun utente ha ancora scritto la sua recensione per questo film.
Sii il primo.

Scrivi la tua recensione per questo film DI' LA TUA
Lascia un commento a questa recensione.

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
COMMENTA
Lascia un commento in risposta a .

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
RISPONDI
Spiega il motivo della segnalazione:
Spam
Insulti
Altro, specificare:
SEGNALA

Commenti

Non ci sono commenti per questa recensione COMMENTA
REGISTRATI LOGIN

TROVA CINEMA


Città

Includi provincia

Tutti i film
Film specifico

REGISTRATI

LOGIN

Password dimenticata?

oppure

Entra con Facebook
Silenzioinsala.com utilizza i cookies per personalizzare e migliorare l'esperienza degli utenti.
Leggi la dichiarazione sulla privacy per saperne di più.
Sono d'accordo