Ricerca avanzata
Film Serie TV

film

Al cinema Prossimamente Tutti i film Recensioni Film Recensioni Film Utenti

serie TV

Tutte le serie Recensioni serie

articoli

News Approfondimenti Editoriali
facebook twitter google plus
Per vedere il tuo commento pubblicato immediatamente effettua l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per scrivere la tua recensione per questo film devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per seguire questo utente devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Recensione Silenzio in sala
Recensioni utenti

Nel 1988, Frank Oz dirigeva Due figli di…, storia di un truffatore che arriva in Costa Azzurra e si trova a dover competere con un pari ruolo più altolocato, pronto a fare una scommessa con lui pur di levarselo di torno. Il film di Oz contava sui magnifici Michael Caine e Steve Martin ed era ispirato a I due seduttori, con un'altra coppia di assi: Marlon Brando e David Niven.

VOTA
il tuo voto
/5
Esprimi il tuo voto su questo film:

.
.
.
.
.
Voto Silenzio in Sala: 2.0/5
Voto utenti: 3/5

Pressochè trent'anni dopo, Hollywood è animata da istanze e necessità ben diverse. Il genere dell'heist-movie, reso grande dal Rat Pack di Colpo Grosso, è stato rilanciato da Steven Soderbergh e dagli undici di Danny Ocean. Ma un ulteriore cambiamento è arrivato con Ocean's 8, reboot tutto al femminile con un cast d'eccezione che comprende i nomi di Anne Hathaway, Sandra Bullock, Rihanna, Sarah Paulson e Helena Bonham Carter.

Attenti a quelle due, diretto da Chris Addison, ha in comune con Ocean's 8 il concetto di partenza e anche la presenza di Anne Hathaway: l'attrice impersona Josephine, un'inglese affascinante e seducente con una casa a Beaumont-sur-Mer e un debole per le truffe ai danni di uomini facoltosi e creduloni provenienti da ogni angolo del mondo. Nel suo ordinato e ricco universo, all'improvviso irrompe Penny Rust (Rebel Wilson), un'australiana pasticciona e disordinata ma anche calcolatrice e astuta. Da un lato Penny accumula contanti raggirando le sue prede nei bar di quartiere; dall'altro Josephine riempie la sua cassaforte di enormi diamanti abbindolando le sue vittime in sfarzosi casinò. Nonostante i loro metodi così diversi, entrambe sono due abilissime maghe della truffa.

La narrazione viene gravemente minata dal continuo over-acting di Rebel Wilson.

Il mestiere le porterà a sfidarsi per dimostrare chi sia davvero la più brava.

L'unico deragliamento di questo Attenti a quelle due rispetto alla norma dell'heist-movie consiste proprio nelle protagoniste femminili. Il film, infatti, alimenta ulteriormente la tendenza hollywoodiana che vede porre maggiore attenzione alle donne nei soggetti che vanno in produzione. Tuttavia la narrazione viene gravemente minata dal continuo over-acting di Rebel Wilson, protagonista di una serie di siparietti che, alla lunga, catalizzano l'attenzione momentanea dello spettatore, provocando, però, un indebolimento nella forza del racconto. Più volte, l'attrice trasforma colpevolmente i propri sketch in ingombranti ed eccessivi.

Tutt'altro, invece, si può dire dell'interpretazione di Anne Hathaway, a suo agio nei panni della ladra d'alto bordo. Attenti a quelle due scivola via come una banale pioggerella autunnale, senza particolari momenti da ricordare: niente di particolarmente elaborato a livello comico. L'unico aspetto che cattura il cuore e lo sguardo dello spettatore consiste nelle location esotiche e lussuose, che fanno venir voglia di trascorrere un week-end a Beaumont-sur-Mer. Magari, sperando di non beccare delle truffatrici.

di Matteo Marescalco
Sei d'accordo con questa recensione?
No
10 No
Condividi:
Nessun utente ha ancora scritto la sua recensione per questo film.
Sii il primo.

Scrivi la tua recensione per questo film DI' LA TUA
Lascia un commento a questa recensione.

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
COMMENTA
Lascia un commento in risposta a .

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
RISPONDI
Spiega il motivo della segnalazione:
Spam
Insulti
Altro, specificare:
SEGNALA

Commenti

Non ci sono commenti per questa recensione COMMENTA
REGISTRATI LOGIN

TROVA CINEMA


Città

Includi provincia

Tutti i film
Film specifico

REGISTRATI

LOGIN

Password dimenticata?

oppure

Entra con Facebook
Silenzioinsala.com utilizza i cookies per personalizzare e migliorare l'esperienza degli utenti.
Leggi la dichiarazione sulla privacy per saperne di più.
Sono d'accordo