Ricerca avanzata
Film Serie TV

film

Al cinema Tutti i film Recensioni Film Recensioni Film Utenti

serie TV

Tutte le serie Recensioni serie

articoli

News Approfondimenti Editoriali
facebook twitter google plus
Recensione Silenzio in sala
Recensioni utenti

La costante sensazione di guardare dallo spioncino di una serratura, al pari dell’occhio indiscreto che si frappone tra luci ed ombre del nostro Paese. È questa, forse, la suggestione coltivata da Gabriele Muccino ne Gli Anni più Belli, film che sancisce il suo ritorno in sala due anni dopo l’esperienza di A casa tutti bene.

Come il precedente, anche Gli Anni più Belli è un’opera corale dal sapore dolce-amaro.

VOTA
il tuo voto
/5
Esprimi il tuo voto su questo film:

.
.
.
.
.
Voto Silenzio in Sala: 2.5/5
Voto utenti: 3/5

Si rifà ai grandi classici della commedia all’italiana, ripescando quel meccanismo ciclico e circolare utile per raccontare e riassumere, per quel che è possibile, quarant’anni di vita dei protagonisti. Muccino, in questo film, scruta sensazioni ed emozioni attraverso i sentimenti più vari: nell’opera precedente veniva presa in esame la famiglia, in quanto nucleo e ricettacolo di continue contraddizioni; stavolta si pone l’accento sull’amicizia, rappresentata quasi sempre da persone che si sono scelte inconsapevolmente e vicendevolmente.

Gli Anni più Belli indugia sulle scelte e sull’evoluzione dei tre protagonisti: Giulio Ristuccia, Paolo Incoronato e Riccardo Morozzi attraverso amori, rimorsi, conseguenze e rimpianti di vite cresciute con l’illusione reiterata del cambiamento. È proprio un'idea di ciclicità quella che emerge nel girato mucciniano, il racconto di generazioni che vivono i propri giorni inseguendo una speranza presto tramutata in utopia.

Il cast è composto da grandi nomi: Pierfrancesco Favino, Micaela Ramazzotti, Kim Rossi Stuart, Claudio Santamaria, Nicoletta Romanoff, Francesco Acquaroli e molti altri. Una sorpresa è l'esordio al cinema di Emma Marrone: la cantante ha sorpreso tutti per la sua genuinità e per la performance più che soddisfacente. Peccato che, malgrado il gruppo folto e rodato, il film non decolli come dovrebbe.

Il film è un ritratto agrodolce dell’Italia, che si ispira al cinema del passato.

Gli Anni più Belli è una commedia romantica che non aggiunge nulla di nuovo rispetto a quello che Muccino ha mostrato nella sua carriera. Si ha sempre la netta impressione d’esser dinnanzi a qualcosa di scontato e prevedibile, persino nei meccanismi fra gli interpreti: asfittici e senza alcun tipo di pathos. Il film è un ritratto agrodolce dell’Italia, che si ispira al cinema del passato (Scola e Fellini tra i modelli), servendosi di maschere che ricalcano differenti approcci alla vita e al cambiamento; ma finisce per scadere nella banalità dopo appena mezz’ora di proiezione, quella che basta per comprendere a pieno l’intreccio fra i protagonisti.

È necessario, se c’è la volontà effettiva di compiere un salto di qualità nella commedia all’italiana, plasmare l’approccio ai sentimenti in maniera più contemporanea. Altrimenti siamo – e saremo sempre – al cospetto di una "cartolina ingiallita" che nulla dà e nulla toglie a quanto di buono già fatto in passato.

Restano da scovare nuove prospettive, nella commedia ma anche nel racconto dei sentimenti. Muccino, con Gli Anni più Belli, ci è riuscito parzialmente.

di Andrea Desideri
Sei d'accordo con questa recensione?
No
10 No
Condividi:
Nessun utente ha ancora scritto la sua recensione per questo film.
Sii il primo.

Scrivi la tua recensione per questo film DI' LA TUA
Lascia un commento a questa recensione.

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
COMMENTA
Lascia un commento in risposta a .

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
RISPONDI
Spiega il motivo della segnalazione:
Spam
Insulti
Altro, specificare:
SEGNALA

Commenti

Non ci sono commenti per questa recensione COMMENTA
REGISTRATI LOGIN

TROVA CINEMA


Città

Includi provincia

Tutti i film
Film specifico

BOX OFFICE


REGISTRATI

LOGIN

Password dimenticata?

oppure

Entra con Facebook
Silenzioinsala.com utilizza i cookies per personalizzare e migliorare l'esperienza degli utenti.
Leggi la dichiarazione sulla privacy per saperne di più.
Sono d'accordo