Ricerca avanzata
Film Serie TV

film

Al cinema Tutti i film Recensioni Film Recensioni Film Utenti

serie TV

Tutte le serie Recensioni serie

articoli

News Approfondimenti Editoriali
facebook twitter google plus

Circus of Books Recensione


Circus of Books Recensione

Recensione Silenzio in sala
Recensioni utenti

Karen e Barry Mason per quarant’anni sono stati i gestori del principale punto di riferimento della cultura gay di Los Angeles. Si chiamava Circus of Books: il negozio è stato costretto a chiudere nel febbraio 2019, a causa della crisi delle vendite provocata da internet e dalla congiuntura economica.

VOTA
il tuo voto
/5
Esprimi il tuo voto su questo film:

.
.
.
.
.
Voto Silenzio in Sala: 4.0/5
Voto utenti: 3/5

Circus of Books non era solo una libreria e un negozio di video porno omosessuali (sopravvissuto anche alla censura di Ronald Reagan), era il porto franco a cui approdavano centinaia di persone per scrollarsi di dosso un insostenibile stigma sociale. L'impresa, a conduzione familiare, è stata popolarissima: a un certo punto, degli anni Ottanta, Barry aveva l'Fbi alle calcagna e ha rischiato di finire in carcere con l'accusa di essere il principale distributore di materiale pornografico gay di tutto il Paese, all'epoca un reato federale. Ora immaginateli, i due Mason. Saranno due ribelli antisistema, un po' fricchettoni, amanti del sesso in tutte le sue forme, sopra le righe. E invece no. Karen Mason è un'ebrea praticante, che da giovane sperava di fare la giornalista e che invece un certo punto ha cominciato a sentirsi di fronte a un bivio, diventare cinica o rinunciare al mestiere. Barry Mason, come dice suo figlio Micah, è di quegli uomini nati essere felici, troppo indaffarato con il mondo per curarsi del livore o degli umori di Dio; ha lavorato ad Hollywood nella nascente industria degli effetti speciali e come inventore di macchine mediche (suo padre aveva bisogno di fare la dialisi, così si è inventato un sistema per farla in casa, pur senza avere la minima competenza in materia): un genio, a modo suo, ma gli incassi della sua attività non erano sufficienti.

I traguardi del movimento gay, accennati con la giusta superficialità, fanno da sfondo alla vicenda universale di una famiglia ostinatamente tradizionale per difficoltà economiche e tensioni relazionali.

I coniugi Mason cominciano così, un po' per caso, l'avventura da imprenditori della pornografia omosessuale. Non hanno mai portato il lavoro in casa: figli, parenti e amici dovevano stare il più alla larga possibile dalla loro fonte di guadagni.

Tutto questo è solo la premessa dell'odissea intima tra le umane contraddizioni della famiglia Mason che è Circus of Books, documentario Netflix prodotto da Ryan Murphy (The Politician, American Crime Story e Hollywood). I traguardi del movimento gay, accennati con la giusta superficialità, fanno da sfondo alla vicenda universale di una famiglia ostinatamente tradizionale per difficoltà economiche e tensioni relazionali.

A guidarci in questo viaggio è la regia di Rachel Mason, la figlia di mezzo dei due coniugi, che ha imbracciato la telecamera fin da adolescente per documentare le vicende della sua famiglia, tra un rimbrotto e una confessione di mamma Karen.

Ha impiegato anni per scoprire cosa fosse il Circus of Books e cosa gli gravitasse attorno. Anni di silenzi e omissioni dei suoi genitori, mamma Karen in particolare. Nonostante la sua straordinaria capacità di vivere, infatti, ha sempre avuto troppa paura del giudizio: di se stessa, della società, dei suoi figli e di Dio. Il documentario è il racconto schietto e sincero di come i Mason, a modo loro e pagando un caro prezzo, ci hanno fatti i conti, con quel giudizio.

di Lorenzo Bagnoli
Sei d'accordo con questa recensione?
No
10 No
Condividi:
Nessun utente ha ancora scritto la sua recensione per questo film.
Sii il primo.

Scrivi la tua recensione per questo film DI' LA TUA
Lascia un commento a questa recensione.

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
COMMENTA
Lascia un commento in risposta a .

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
RISPONDI
Spiega il motivo della segnalazione:
Spam
Insulti
Altro, specificare:
SEGNALA

Commenti

Non ci sono commenti per questa recensione COMMENTA
REGISTRATI LOGIN

TROVA CINEMA


Città

Includi provincia

Tutti i film
Film specifico

BOX OFFICE


REGISTRATI

LOGIN

Password dimenticata?

oppure

Entra con Facebook
Silenzioinsala.com utilizza i cookies per personalizzare e migliorare l'esperienza degli utenti.
Leggi la dichiarazione sulla privacy per saperne di più.
Sono d'accordo