Ricerca avanzata
Film Serie TV

film

Al cinema Tutti i film Recensioni Film Recensioni Film Utenti

serie TV

Tutte le serie Recensioni serie

articoli

News Approfondimenti Editoriali
facebook twitter google plus

I miserabili Recensione


I miserabili Recensione

Recensione Silenzio in sala
Recensioni utenti

Non ci sono né cattive erbe né uomini cattivi. Ci sono solo cattivi coltivatori è con questa citazione di Victor Hugo che Ladj Ly chiude il suo primo lungometraggio, girato proprio nel quartiere parigino dove Hugo aveva ambientato i suoi Miserabili, a Montfermeil.

VOTA
il tuo voto
/5
Esprimi il tuo voto su questo film:

.
.
.
.
.
Voto Silenzio in Sala: 4.0/5
Voto utenti: 3/5

È la storia di Stèphane (Damien Bonnard), nuova recluta della squadra anticrimine che controlla il quartiere; nella sua prima giornata lo accompagneranno Chris (Alexis Manenti), una “testa calda”, e Gwada (Djebril Zonga), che ha da sempre vissuto nel quartiere e cerca ora di portare l’ordine. La scomparsa di un leone dal circo gipsy porterà scompiglio nella fragile armonia tra gruppi religiosi, bande malavitose e ragazzini in rivolta.

Premiato con il premio della critica a Cannes 2019, I Miserabili vuole essere una rivisitazione del romanzo di Hugo in chiave moderna. Nonostante i richiami a Training Day di Antoine Fuqua e a L’odio di Mathieu Kassovitz, Ladj Ly ci offre una storia originale: ambientata nelle banlieu parigine, ma ispirata da un classico della letteratura francese. Il film offre il punto di vista dei ragazzi che abitano il quartiere, circondati da poliziotti corrotti e adulti violenti. Una piccola scintilla porta alla vera e propria rivolta, sino al “non finale”, che permette allo spettatore di scegliere quello che succederà in base al suo punto di vista. Per il regista non ci sono né buoni né cattivi: lo scopo è la denuncia di un sistema dove tutti divengono vittime.

Nonostante la chiusura dei cinema a causa del lockdown, la pellicola è disponibile in anteprima sulla piattaforma MioCinema, che permette di vedere film acquistando una sorta di biglietto che verrà usato per sostenere il cinema di quartiere scelto dall’utente durante la registrazione. Una bella iniziativa per aiutare i nostri cinema a resistere.



I Miserabili è il primo lungometraggio di Ladj Ly, ma il regista ha alle spalle una carriera di documentari che parlano per lo più del suo quartiere. Da giovanissimo entra nel collettivo Kourtrajmé, che riunisce appassionati di cinema che decidono di realizzare film senza esperienza e senza aiuti, con le risorse che hanno, per poi caricare le opere gratuitamente online. Con la sua telecamera, Ladj Ly inizia a filmare tutto quello che succede nel suo quartiere, fino al 2005, quando diventa famoso per il documentario 365 Jours À Clichy Montfermeil, dove riprende per un anno intero i tumulti scoppiati sotto a casa sua. Ne I Miserabili la sua autobiografia, insieme alla narrazione del quartiere, si mescola ai rimandi al classico di Hugo.

I temi della lotta e del riscatto tornano dal romanzo anche in questa opera, in chiave simbolica. Il microcosmo multietnico del film diviene la Francia stessa. E nel personaggio di Issa (Issa Perica) possiamo riconoscere la metafora della Francia che “coltiva” i suoi cittadini con violenza e corruzione portandoli così a un circolo vizioso impossibile da abbattere.

Nonostante la chiusura dei cinema a causa del lockdown, la pellicola è disponibile in anteprima sulla piattaforma MioCinema, che permette di vedere film acquistando una sorta di biglietto che verrà usato per sostenere il cinema di quartiere scelto dall’utente durante la registrazione. Una bella iniziativa per aiutare i nostri cinema a resistere.

di Samantha Ruboni
Sei d'accordo con questa recensione?
No
00 No
Condividi:
Nessun utente ha ancora scritto la sua recensione per questo film.
Sii il primo.

Scrivi la tua recensione per questo film DI' LA TUA
Lascia un commento a questa recensione.

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
COMMENTA
Lascia un commento in risposta a .

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
RISPONDI
Spiega il motivo della segnalazione:
Spam
Insulti
Altro, specificare:
SEGNALA

Commenti

Non ci sono commenti per questa recensione COMMENTA
REGISTRATI LOGIN

TROVA CINEMA


Città

Includi provincia

Tutti i film
Film specifico

BOX OFFICE


REGISTRATI

LOGIN

Password dimenticata?

oppure

Entra con Facebook
Silenzioinsala.com utilizza i cookies per personalizzare e migliorare l'esperienza degli utenti.
Leggi la dichiarazione sulla privacy per saperne di più.
Sono d'accordo