Ricerca avanzata
Film Serie TV

film

Al cinema Prossimamente Tutti i film Recensioni Film Recensioni Film Utenti

serie TV

Tutte le serie Recensioni serie

articoli

News Approfondimenti Editoriali
facebook twitter google plus
Per vedere il tuo commento pubblicato immediatamente effettua l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per scrivere la tua recensione per questo film devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per seguire questo utente devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata

Le code a changé Recensione


Le code a changé Recensione

Recensione Silenzio in sala
Recensioni utenti

Non è difficile immaginare i brainstorming - ma già che ci troviamo nel nuovo millennio ci viene anche facile pensare a computer superintelligenti che lavorano con un numero (minimo) di variabili - che stanno alla base della produzione film come Le code a changé. Il nuovo film di Danièle Thompson tradisce subito le sue velleità da film di successo, per non dire la sua intima natura da prodotto di facile consumo.

Le variabili, quindi, vengono pressoché risolte: con un casting che si preoccupi di reclutare la supposta crème del cinema transalpino (Dany Boon, Emmanuelle Seigner, Pierre Arditi) e la solita Parigi da cartolina per un perfetto look internazionale, al quale possiamo anche aggiungere l'ingaggio del nostro Nicola Piovani per la colonna sonora.

VOTA
il tuo voto
/5
Esprimi il tuo voto su questo film:

.
.
.
.
.
Voto Silenzio in Sala: 2.5/5
Voto utenti: 3/5

Il contenuto, come si conviene, è anonimo e calcolato, fatto di dialoghi e situazioni simpaticamente convenzionali. I pochi guizzi di supposta originalità rischiano peraltro di spiazzare chi guarda; basta pensare agli inopportuni sbalzi temporali, oppure a come certi spunti (il rapporto dei vari personaggi con il caso e la malattia) vengano pressoché dribblati risolti con una banalità che risulta meno conciliante del dovuto.

La regista, che scrive il film assieme al figlio Christopher, cerca quindi di emulare lo stereotipo del film francese; sarà anche per questo legarsi a simili concetti precostituiti che Le code a changé sembra un film visto e rivisto, intrigante nel profumo ma pressoché inesistente nella sostanza. Alla Thompson ci sentiamo di consigliare, piuttosto, di approfondire meglio la cinematografia del di lei padre Gérard Oury, che riusciva, con materiali di partenza nemmeno così diversi, a creare un cinema magari non poetico ma sicuramente ben più sincero e, in ultima istanza, godibile.

I pochi guizzi di supposta originalità rischiano peraltro di spiazzare chi guarda; basta pensare agli inopportuni sbalzi temporali, oppure a come certi spunti (il rapporto dei vari personaggi con il caso e la malattia) vengano pressoché dribblati risolti con una banalità che risulta meno conciliante del dovuto

di Giacomo Ferigioni
Sei d'accordo con questa recensione?
No
00 No
Condividi:
Nessun utente ha ancora scritto la sua recensione per questo film.
Sii il primo.

Scrivi la tua recensione per questo film DI' LA TUA
Lascia un commento a questa recensione.

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
COMMENTA
Lascia un commento in risposta a .

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
RISPONDI
Spiega il motivo della segnalazione:
Spam
Insulti
Altro, specificare:
SEGNALA

Commenti

Non ci sono commenti per questa recensione COMMENTA

Warning: max(): When only one parameter is given, it must be an array in /web/htdocs/www.silenzioinsala.com/home/side_cover2.tpl on line 31

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.silenzioinsala.com/home/side_cover2.tpl on line 33
REGISTRATI LOGIN

TROVA CINEMA


Città

Includi provincia

Tutti i film
Film specifico

BOX OFFICE


REGISTRATI

LOGIN

Password dimenticata?

oppure

Entra con Facebook
Silenzioinsala.com utilizza i cookies per personalizzare e migliorare l'esperienza degli utenti.
Leggi la dichiarazione sulla privacy per saperne di più.
Sono d'accordo