Ricerca avanzata
Film Serie TV

film

Al cinema Prossimamente Tutti i film Recensioni Film Recensioni Film Utenti

serie TV

Tutte le serie Recensioni serie

articoli

News Approfondimenti Editoriali
facebook twitter google plus
Per vedere il tuo commento pubblicato immediatamente effettua l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per scrivere la tua recensione per questo film devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per seguire questo utente devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata

Gamer Recensione


Gamer Recensione

Recensione Silenzio in sala
Recensioni utenti

Dopo l’originale Crank, i registi Mark Neveldine e Brian Taylor firmano Gamer, film di fantascienza con venature cyberpunk che racconta gli eccessi di una società non troppo diversa dalla nostra. Siamo nel 2034, il mondo è affascinato da due nuove forme d'intrattenimento, evoluzioni distorte di un videogioco e di un social network, rispettivamente “Slayers” e “Society”.

VOTA
il tuo voto
/5
Esprimi il tuo voto su questo film:

.
.
.
.
.
Voto Silenzio in Sala: 3.5/5
Voto utenti: 3/5

I due programmi permettono agli utenti il controllo diretto di avatar umani, impossibilitati ad opporsi ai comandi che ricevono tramite un sofisticato sistema che agisce a livello neuronale. Il realizzatore di queste due mostruose aberrazioni, messe in piedi con il beneplacito di un sistema politico economicamente alle corde, è Ken Castle (uno schizatissimo Michael C. Hall), personaggio inquietante, genio cinico, eccessivo e assolutamente convinto di dover avere il controllo sulla realtà che lo circonda. Se "Society" è la versione estremizzata di Second Life, un mondo fittizio in cui ha preso il sopravvento la perversione dei costumi sessuali e la propensione a soddisfare le più triviali pulsioni attraverso la maschera del proprio avatar umano, "Slayers" è il fenomeno mediatico del momento: ai detenuti del braccio della morte di un carcere è stata promessa la libertà se sopravviveranno a 30 partite del gioco, un’evoluzione degli sparatutto in cui pallottole ed esplosioni sono tremendamente reali. Vera star di "Slayers" è Kable (Gerard Butler), combattente giunto a 28 partite vinte sotto la guida di Simon (Logan Lerman), le cui imprese sono seguite in diretta tv da fan di tutto il mondo. Kable, incarcerato per un omicidio di cui non è responsabile, spera di vincere il gioco per tornare da sua moglie (la bella ex top model Amber Valletta) e sua figlia. Ad aiutare Kable nella sua impresa, oltre ad un restio Simon, ci sarà un gruppo di hacker intenzionati a fermare il folle gioco di Castle, gli intenti del quale sembrano andare ben oltre il mero intrattenimento del mondo...

Gamer è un film di inaspettata qualità: le scene d’azione all’interno di "Slayers" e la resa estetica del mondo di "Society" sono estremamente caratterizzate e diversificate, capaci di rimandare ai propri archetipi con assoluta precisione e coerenza, denunciando una conoscenza del medium videoludico non comune fra i film-makers.

Hall]), personaggio inquietante, genio cinico, eccessivo e assolutamente convinto di dover avere il controllo sulla realtà che lo circonda

Neveldine e Taylor possono dunque vantarsi di essere stati i primi registi a saper portare sul grande schermo, in maniera coerente e consapevole, le caratteristiche formali di un videogioco, amalgamandole a quelle cinematografiche e costruendo un sincretismo audiovisivo di assoluto impatto e qualità. Alla bontà del comparto visivo si unisce infatti anche un’ottima colonna sonora, che scandisce un montaggio davvero accurato, del quale le scene di apertura sono fra gli esempi più efficaci. Ma i pregi di Gamer non si fermano all’aspetto formale: attraverso le modalità espressive di un action il cui plot è persino prevedibile, il film riesce a costruire una denuncia impietosa ed estremamente cinica della degenerazione della società contemporanea, spinta alle estreme conseguenze nella ricerca della spettacolarizzazione di sesso e violenza, ma annichilita nella sua capacità di promuovere l’individuo e la sua libertà di pensiero, al punto che Castle arriva ad ipotizzare che a molti degli “attori” dei suoi giochi piaccia davvero non dover pensare con la propria testa.

Dimostratisi capaci di sfruttare i nuovi media e i loro linguaggi senza scadere nel retorico, Neveldine e Taylor sono anche abili nell’inserire delle sottotracce che rimandano a temi specifici della cultura videoludica, come i rischi di un uso eccessivo o la dicotomia hardcore gamer/casual gamer, riconoscendone, senza nasconderne i limiti, il valore: la consapevolezza è la chiave dell’utilizzo di ogni medium, al punto che sono proprio i vessatissimi hacker, appassionati giocatori, a denunciare e combattere gli eccessi e le degenerazioni di un gioco che non è più un gioco.

di Roberto Semprebene
Sei d'accordo con questa recensione?
No
00 No
Condividi:
Nessun utente ha ancora scritto la sua recensione per questo film.
Sii il primo.

Scrivi la tua recensione per questo film DI' LA TUA
Lascia un commento a questa recensione.

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
COMMENTA
Lascia un commento in risposta a .

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
RISPONDI
Spiega il motivo della segnalazione:
Spam
Insulti
Altro, specificare:
SEGNALA

Commenti

Non ci sono commenti per questa recensione COMMENTA

Warning: max(): When only one parameter is given, it must be an array in /web/htdocs/www.silenzioinsala.com/home/side_cover2.tpl on line 31

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.silenzioinsala.com/home/side_cover2.tpl on line 33
REGISTRATI LOGIN

TROVA CINEMA


Città

Includi provincia

Tutti i film
Film specifico

BOX OFFICE


REGISTRATI

LOGIN

Password dimenticata?

oppure

Entra con Facebook
Silenzioinsala.com utilizza i cookies per personalizzare e migliorare l'esperienza degli utenti.
Leggi la dichiarazione sulla privacy per saperne di più.
Sono d'accordo