Ricerca avanzata
Film Serie TV

film

Al cinema Prossimamente Tutti i film Recensioni Film Recensioni Film Utenti

serie TV

Tutte le serie Recensioni serie

articoli

News Approfondimenti Editoriali
facebook twitter google plus
Per vedere il tuo commento pubblicato immediatamente effettua l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per scrivere la tua recensione per questo film devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Per seguire questo utente devi effettuare l'accesso

Username
Password


Registrati Password dimenticata
Recensione Silenzio in sala
Recensioni utenti

Jerry Bruckheimer e Jon Turteltaub: il solo affiancarli permette di avere una visione preliminare di una loro collaborazione. Se non altro perché alle spalle entrambi hanno la fortunata serie de Il mistero dei Templari.

VOTA
il tuo voto
/5
Esprimi il tuo voto su questo film:

.
.
.
.
.
Voto Silenzio in Sala: 2.0/5
Voto utenti: 3/5

Aggiungiamoci un budget davvero da capogiro ed otterremo L’Apprendista Stregone. Nonostante per molti l’apprendista stregone sia solo uno dei momenti più belli e celebri di un film Disney, le radici della storia affondano nel poema del 1797 scritto da Johann Wolfgang von Goethe e divenuto poi, cento anni dopo, un famoso componimento sinfonico di Paul Dukas. La storia dell’apprendista che, dopo essere stato lasciato solo dal suo vecchio maestro, cerca di dimostrare le sue abilità magiche, combinando invece solo disastri è diventato il punto di partenza di questa moderna reinterpretazione.

Balthazar Blake (Nicolas Cage) è uno stregone, discepolo di Merlino, che vive nella Manhattan moderna. Da millenni è alla ricerca del sommo merliniano, l’unico in grado di sconfiggere il suo acerrimo nemico Maxim Horvath (Alfred Molina), desideroso di riportare in vita la perfida Morgana e distruggere il mondo così come lo conosciamo. La sua ricerca sembra fermarsi quando incontra Dave Stutler (Jay Baruchel), un giovane ragazzo appassionato di fisica che già in passato ha dimostrato di avere un potere nascosto. Uno un mago e l’altro uno scienziato: la collaborazione tra i due è ovviamente difficile da gestire ma inevitabile.

La storia dell’apprendista che, dopo essere stato lasciato solo dal suo vecchio maestro, cerca di dimostrare le sue abilità magiche, combinando invece solo disastri è diventato il punto di partenza di questa moderna reinterpretazione



Amore, magia, avventura: gli ingredienti per fare de L’apprendista stregone un perfetto blockbuster per famiglie ci sono tutte, eppure il film sembra non funzionare mai abbastanza e non eccellere in nessuno dei suoi aspetti peculiari (esclusi forse gli effetti speciali, ormai firma indelebile dei progetti di Bruckheimer). La storia è debole e prevedibile, a tratti troppo infantile anche per il suo pubblico di riferimento; il montaggio è confusionario e più dedicato alla spettacolarità che alla chiarezza narrativa; il ritmo registico è indeciso e altalenante. Se a tutto ciò aggiungiamo un cast non al massimo delle proprie potenzialità, con un Jay Baruchel poco convincente soprattutto nella parte iniziale, un sempre uguale a se stesso Cage e un buon Molina, che non può però reggere tutto il film sulle sue spalle, gli scarsi risultati finali del film sono presto spiegati (e non affrontiamo l’argomento Monica Bellucci). Ovviamente il contesto magico non è completamente marcio e L’apprendista stregone è capace di regalare anche qualche momento godibile a livello visivo ed emozionale, tra cui segnaliamo l’obbligato omaggio alla sequenza di Fantasia (1940), piacevolmente nostalgica e divertente.

di Antonella Murolo
Sei d'accordo con questa recensione?
No
00 No
Condividi:
Nessun utente ha ancora scritto la sua recensione per questo film.
Sii il primo.

Scrivi la tua recensione per questo film DI' LA TUA
Lascia un commento a questa recensione.

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
COMMENTA
Lascia un commento in risposta a .

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
RISPONDI
Spiega il motivo della segnalazione:
Spam
Insulti
Altro, specificare:
SEGNALA

Commenti

Non ci sono commenti per questa recensione COMMENTA
REGISTRATI LOGIN

TROVA CINEMA


Città

Includi provincia

Tutti i film
Film specifico

REGISTRATI

LOGIN

Password dimenticata?

oppure

Entra con Facebook
Silenzioinsala.com utilizza i cookies per personalizzare e migliorare l'esperienza degli utenti.
Leggi la dichiarazione sulla privacy per saperne di più.
Sono d'accordo