Ricerca avanzata
Film Serie TV

film

Al cinema Prossimamente Tutti i film Recensioni Film Recensioni Film Utenti

serie TV

Tutte le serie Recensioni serie

articoli

News Approfondimenti Editoriali
facebook twitter google plus

John Carter torna in libreria - Parte 1

Eroe di carta da duecentomilioni di copie. Newton Compton pubblica 3 libri in uno: prima analisi di 'Sotto le lune di Marte'

div style="text-align: right;"span style="font-style: italic;"«Il mio nome è John Carter, br /ma sono meglio conosciuto come il Capitano Jack Carter della Virginia.»/span br /(span style="font-weight: bold;"Tratto da/spanspan style="font-style: italic;" Sotto le lune di Marte/span)br /br /
/div
p span style="font-weight: bold;"Edgar Rice Burroughs/span, scrittore sull’orlo del suicidio, nel 1912 dà alle stampe il fortunato cliclo di Marte. Protagonista è John Carter, ex soldato sudista, originario della Virginia, che accorso per salvare un amico d’armi, preda dei pellerossa, finisce in una grottesca quanto misteriosa spelonca.
Con modalità ad oggi sconosciute, il protagonista si risveglia su un pianeta diverso dalla Terra – nella finzione letteraria Barsoom (Marte) - privo di vegetazione e in cui non esiste la gravità. Scampato alla morte una prima volta, dovrà fronteggiare i verdi alieni a sei arti, strani esseri privi di pelo e tristemente famosi per la loro feroce crudeltà. John Carter dimostrerà in numerose occasioni di essere un valoroso guerriero, fronteggiando mostri dalla forza bruta e sarà riconosciuto legittimo membro dei “Thark” gli alieni verdi di Marte.

L’incontro con Deja Thoris, principessa della città di Helium, destabilizzerà il coraggioso John Carter, che per salvare la donna amata, lotterà contro gli stessi amici alieni; sfiderà i terribili marziani verdi di Warhoon; ucciderà Sab Than, figlio del Jeddak di Zodanga, che con la forza e l’astuzia trama per sposare la bellissima Deja Thoris.br /br /Siamo in America alle porte di un conflitto mondiale. Il romanzo di Burroughs sintetizza tutti gli elementi truculenti, disperati, violenti e sanguinari tipici di ogni guerra, edulcorando le pagine con una buona dose di fantasia, capacità narrativa e spirito avventuriero. John Carter è un eroe d’altri tempi temerario come Ulisse, invincibile come Achille (senza il suo debole tallone) e onesto come Ettore. La sinossi, resa intricata da una struttura diegetica complessa e politicizzata (l’autore dà vita ad una civiltà ex novo con leggi, strutture sociali definite, divinità, etc..) non fa però perdere alla storia il suo fascino. Il primo libro, span style="font-style: italic;"Sotto le lune di Marte/span o span style="font-style: italic;"La principessa di Marte/span, dà già grande prova di sé e si appresta a divenire, contrariamente alle aspettative dello stesso scrittore, un romanzo da duecento milioni di copie vendute in tutto il mondo. Non stupisce che, cento anni dopo, span style="font-weight: bold;"Walt Disney /spanne abbia acquisito i diritti per produrre un film uscito il 9 marzo 2012. Il romanzo ha ispirato (almeno si presume) lo stesso Tolkien, per la stesura del suo grande capolavorospan style="font-style: italic;" Il Signore degli Anelli/span diventato un must anche al box office per la regia dispan style="font-weight: bold;" Peter Jackson/span. La divisione in tre libri (in Burroughs come in Tolkien), l’idea di inventare appositamente per il romanzo un nuovo mondo, un linguaggio originale, e di descriverlo quasi come fosse reale hanno consentito ad entrambi gli autori di entrare nell’olimpo degli scrittori più letti del XX secolo e di essere tra i più corteggiati anche al botteghino. Anche Cameron, per il suo pluripremiato span style="font-style: italic;"Avatar/span, deve molto al fervido immaginario di Burroughs, pioniere dunque di un genere ad oggi sempre più richiesto dai lettori. La capacità di riprodurre scenari con sconcertante precisione e dovizia di particolari, l’abilità - affatto scontata - di tradurre con la sola fantasia un nuovo “sentire” culturale, la lucida e sempre ammirevole maestria nell’intrecciare vissuti, creare pathos, ammaliare il lettore, senza scollarlo dalla pagina, è una testimonianza reale di un talento genuino. La a href="/recensione-john-carter.html"trasposizione cinematografica/a, seppur lodevole nella sua volontà di tradurre un romanzo, entrato nella storia per fama, ma arrivato alla fama solo tardi, si perde nel tentativo di voler raccontare tutto in troppo poco tempo. Lo spettatore stenta a seguire la trama, a capire i nessi, gli intrecci così ben congeniati invece nell’opera letteraria. Perfino la storia d’amore si staglia come una figura secondaria, su uno sfondo principalmente guerresco, a cui non viene riconosciuto il giusto senso e valore./p
pIn occasione della trasposizione cinematografica di span style="font-style: italic;"John Carter di Marte/span, l'editore span style="font-weight: bold;"Newton Compton/span ha racchiuso l'intera trilogia in un volume unico tascabile. 480 pagine al costo di 6,90 euro.br //p span style="font-weight: bold;"Riepilogo/span:br /- a href="/news-john-carter-torna-in-libreria-parte-2.html"John Carter in libreria - Parte 2/abr /- a href="/news-john-carter-torna-in-libreria-parte-3.html"John Carter in libreria - Parte 3/a.

di Antonella Sugameli
Ti piace questo articolo?
No
00 No
Condividi:
Lascia un commento a questo articolo.

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
COMMENTA
Lascia un commento in risposta a .

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
RISPONDI
Spiega il motivo della segnalazione:
Spam
Insulti
Altro, specificare:
SEGNALA

Commenti

Non ci sono commenti per questo articolo COMMENTA
REGISTRATI LOGIN

TROVA CINEMA


Città

Includi provincia

Tutti i film
Film specifico

REGISTRATI

LOGIN

Password dimenticata?

oppure

Entra con Facebook
Silenzioinsala.com utilizza i cookies per personalizzare e migliorare l'esperienza degli utenti.
Leggi la dichiarazione sulla privacy per saperne di più.
Sono d'accordo