LOGIN
cerca
Ricerca avanzata
Profilo
Messaggi

Logout
Film Serie TV

film

Al cinema Prossimamente Tutti i film Recensioni Film Recensioni Film Utenti

serie TV

Tutte le serie Recensioni serie

home video

Recensioni DVD Recensioni Blu Ray

articoli

News Approfondimenti Editoriali
facebook twitter google plus

John Carter torna in libreria - Parte 3

Newton Compton pubblica 3 libri in uno: terza analisi di 'Il Signore della guerra di Marte'. Un superuomo di inizio secolo.

div style="text-align: right; "«Se a volte può sembrare che io sia troppo orgoglioso br /della mia abilità di guerriero, dovete ricordarvi che la guerra è la mia vocazione.»br /(Tratto da Il Signore della guerra di Marte)
/div
pbr /Il secondo capitolo delle avventure di John Carter termina con la reclusione nel Tempio del Sole di Deja Thoris, Thuvia, figlia di Thuvan Dihn (Jeddak di Ptarth), e Phaidor (figlia di Matai Shang, il Sacro Hekkador dei Thern). Tornato ad Helium, John Carter si rimette in viaggio diretto alla Valle di Dor, intenzionato a salvare la sua Principessa. Dovrà attendere ancora sei mesi prima di rivedere la bella amata. Per un guerriero votato alla guerra come il nostro eroe è inammissibile l’attesa senza azione, “non mi basta il cuore per raccontare il monotono trascorrere dei giorni tediosi”.

Inizia così un altro estenuante viaggio lungo il fiume Iss, tra le Rupi Dorate nelle viscere delle montagne di Otz. Nemici però si muovono nell’ombra: Thurid, Dator dei primi Nati e Matai Shang che, a conoscenza di passaggi segreti all’interno del tempio, tramano per rapire Deja Thoris ed eliminare definitivamente John Carter. Innumerevoli ostacoli sbarrano il cammino al compimento della felicità dei due amanti, ma come si sa, la fortuna bacia gli audaci./p
pUn libro incentrato su un eroe a vocazione guerresca, che a tratti stupisce per l’apprezzabile e ben dosata vena romantica che accompagna principalmente i libri II e III, divenendo il span style="font-style: italic; "fil rouge/span dell’intera saga: span style="font-style: italic; "“con Deja Thoris al mio fianco io non ero più umano: ero un superuomo, e in quel momento nessuno al mondo avrebbe potuto resistermi”/span. Tutti e tre i capitoli hanno un’elevata concentrazione di combattimenti, scontri violenti, presenze mostruose da sconfiggere, nemici da abbattere a costo della vita. Man mano che lo scrittore procede a narrare le avventure del protagonista è chiaro ad ogni lettore quali siano i valori che muovono l’eroe: senso della giustizia, forte spirito di squadra, la guerra mai fine a se stessa ma votata alla pace:span style="font-style: italic; " “Ventidue anni prima ero stato gettato, nudo e straniero, su questo strano e selvaggio mondo. Le armi di ogni nazione e di ogni razza si alzavano in continue guerre e stragi contro gli uomini di ogni altra terra o colore. Oggi, con la forza della mia spada, e la fedeltà degli amici che essa mi aveva conquistato, uomini neri e bianchi, rossi e verdi, erano spalla a spalla, in pace e amicizia.”/span/p
pNon certo un romanzo politico, ma alla luce delle vicissitudini che da tempo il nostro mondo patisce, un’allegoria non troppo lontana dalle verità storiche contingenti, che purtroppo a distanza di tempo tornano in quei “corsi e ricorsi” di vichiana memoria. Sta all’uomo optare per il degrado o lo sviluppo sulla base dell’esperienza acquisita. Il romanzo ben strutturato in ogni sua parte (eccetto che per la quantità smisurata di nomi) non stupisce affatto che sia stato oggetto di studio e di concupiscenza creativa da parte di molti intellettuali contemporanei. span style="font-weight: bold; "Edgar Rice Burroughs/span racconta del re Talu, principe ribelle di Marentina, che dona a tre dei suoi uomini più fidati altrettanti anelli uguali tra loro in ogni dettaglio affinché i tre ovunque si trovino possano riconoscersi. Sarà stato questo un buon punto di partenza per Tolkien ed il suo span style="font-style: italic; "Signore degli anelli/span? L’eccellente capacità visionaria sposa l’altrettanto smisurato talento nel costruire mondi, ordini sociali e culturali. Il romanzo nel suo insieme risponde alle richieste di un pubblico sempre più affamato di evasione, alla disperata ricerca di un mondo altro da cui sia possibile dipartire e tornare. br //p
pIn occasione della trasposizione cinematografica di Jspan style="font-style: italic; "ohn Carter di Marte/span, l'editore Newton Compton ha racchiuso l'intera trilogia in un volume unico tascabile. 480 pagine al costo di 6,90 euro./pRiepilogo:br /- a href="/news-john-carter-torna-in-libreria-parte-1.html"John Carter in libreria - Parte 1/abr /- a href="/news-john-carter-torna-in-libreria-parte-2.html"John Carter in libreria - Parte 2/abr /.

di Antonella Sugameli
Ti piace questo articolo?
No
00 No
Condividi:
Lascia un commento a questo articolo.

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
COMMENTA
Lascia un commento in risposta a .

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
RISPONDI
Spiega il motivo della segnalazione:
Spam
Insulti
Altro, specificare:
SEGNALA

Commenti

Non ci sono commenti per questo articolo COMMENTA
REGISTRATI LOGIN

TROVA CINEMA


Città

Includi provincia

Tutti i film
Film specifico

Effettua il login

Username
Password


RegistratiPassword dimenticata
Silenzioinsala.com utilizza i cookies per personalizzare e migliorare l'esperienza degli utenti.
Leggi la dichiarazione sulla privacy per saperne di più.
Sono d'accordo