Ricerca avanzata
Film Serie TV

film

Al cinema Prossimamente Tutti i film Recensioni Film Recensioni Film Utenti

serie TV

Tutte le serie Recensioni serie

articoli

News Approfondimenti Editoriali
facebook twitter google plus

Woody Allen days

Storia di un genio che ha saputo raccontare, con cinismo e lungimiranza, le contraddizioni della vita attraverso la magia della settima arte

“Un film di Woody Allen” è una marca al giorno d’oggi capace di definire un’opera cinematografica, dando al pubblico le coordinate necessarie per inquadrare subito quanto andranno a vedere. Eppure questo ha un che di paradossale, perché in una lunghissima carriera, che annovera 46 film solo nella lista di quelli da lui diretti, Allen ha esplorato una notevole varietà di generi, tematiche, prospettive, tale che se l’impresa fosse stata tentata da altri, difficilmente sarebbe stata così evidente l’impronta autoriale che contraddistingue i film del regista newyorkese. La formula magica che permette ad Allen di essere sempre se stesso a prescindere dal tipo – e dalla qualità finale – di film realizzato è probabilmente troppo complessa per essere definita in modo particolareggiato, ma trova sicuramente le proprie componenti principali nella sua visione pessimistica, fobica e al contempo estremamente ironica dell’esistenza, nella costante ricerca della perfezione espressiva e insoddisfazione del risultato e nella capacità di trasporre su schermo una lucida analisi dell’essere umano, sia essa espressa nei termini della commedia, del thriller o del musical.
pPersonalità dalle molteplici abilità artistiche, Woody Allen non resterà nella storia soltanto per la propria produzione cinematografica, ma è sicuramente a questa che Silenzio in Sala deve e vuole fare principalmente riferimento. La vis comica è l’elemento portante di molte pellicole, soprattutto degli esordi, ma anche la sensibilità, il romanticismo, la poesia sono elementi altrettanto peculiari delle sue messe in scena, così come la capacità di guidare i propri attori verso vette che hanno fruttato importanti riconoscimenti a molti di loro.

Attraverso film che spaziano da  a href="/recensione-prendi-i-soldi-e-scappa.html"Prendi i soldi e Scappa/a a a href="/recensione-stardust-memories.html"Stardust Memories/a, passando per Io e Annie fino ad arrivare a Match Point e a href="/recensione-midnight-in-paris.html"Midnight in Paris/a , Allen ha saputo trasporre in immagini, e spesso in battute che hanno la potenza di aforismi, la varietà delle condizioni umane, raramente in maniera banale, al massimo non pienamente riuscita./p
pUn recente documentario, la cui a href="/recensione-woody.html"recensione potete trovare qui su SiS/a, ha cercato di esplorare, con discreto successo, il percorso e le complessità di questo personaggio così rilevante per la storia del cinema; un artista ultra-settantenne che ha saputo ritagliarsi un proprio spazio profondamente personale, probabilmente impossibile da imitare. Forse è proprio in questo che sta la grandezza di Woody Allen: nella capacità di esprimere sempre se stesso in ogni suo film, incurante, per quanto atterrito, di come questo verrà effettivamente accolto dal pubblico, perennemente insoddisfatto delle risposte che riesce a trovare a quesiti esistenziali insolubili, per quanto la poesia o la simpatia di queste risposte siano fra le più raffinate descrizioni dell’uomo e della donna contemporanei che sia possibile trovare./p
p align="right" «Non ho mai creduto che la bellezza fosse anche la verità, mai. Ho sempre creduto che la gente non possa sopportare troppo la realtà. Io amo vivere nel mondo di Ingmar Bergman. br /O in quello di Louis Armstrong. O in quello dei New York Knicks. br /Purché non si tratti di questo mondo.» br /Woody Allen/p.

di Roberto Semprebene
Ti piace questo articolo?
No
00 No
Condividi:
Lascia un commento a questo articolo.

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
COMMENTA
Lascia un commento in risposta a .

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
RISPONDI
Spiega il motivo della segnalazione:
Spam
Insulti
Altro, specificare:
SEGNALA

Commenti

Non ci sono commenti per questo articolo COMMENTA
REGISTRATI LOGIN

TROVA CINEMA


Città

Includi provincia

Tutti i film
Film specifico

REGISTRATI

LOGIN

Password dimenticata?

oppure

Entra con Facebook
Silenzioinsala.com utilizza i cookies per personalizzare e migliorare l'esperienza degli utenti.
Leggi la dichiarazione sulla privacy per saperne di più.
Sono d'accordo