LOGIN
cerca
Ricerca avanzata
Profilo
Messaggi

Logout
Film Serie TV

film

Al cinema Prossimamente Tutti i film Recensioni Film Recensioni Film Utenti

serie TV

Tutte le serie Recensioni serie

home video

Recensioni DVD Recensioni Blu Ray

articoli

News Approfondimenti Editoriali
facebook twitter google plus

Suburbicon Approfondimento


Suburbicon Approfondimento

Vai alla scheda

Suburbicon: gli anni '50 e quel paradiso perduto (o mai esistito)

L’ultima regia di George Clooney, sceneggiatura dei Coen, recupera un’ambientazione vintage che ha molto in comune con i nostri tempi

Il nuovo film di George Clooney, in collaborazione con i Fratelli Coen, in uscita nelle sale italiane il 6 dicembre, è ambientato in una paradisiaca cittadina color pastello, in perfetto stile anni '50.

Con la fine del secondo conflitto mondiale, la middle class americana iniziò a stabilirsi nei sobborghi in case da sogno, in piccole comunità ben organizzate tra loro. Insomma se eri bianco e con un bel gruzzoletto il sogno americano ti apriva le sue porte. Difatti se si pensa al perfect way of life è naturale avere subito in mente gli anni Cinquanta americani, come un piccolo paradiso perduto che vorremmo tornasse e dove desidereremmo spendere una vita da sogno. Foto Articolo
Questa utopia la troviamo in diversi film, da Pleasantville (1998) di Gary Ross a La donna perfetta (2004), remake di Frank Oz.

La perfezione, inquietante e innaturale, viene data da colori e costumi anni '50, da donne perfette, bellissime e biondissime che sbrigano le faccende di casa e compiacciono i propri mariti.

Perfezione che, oltre alla sua superficie patinata, nasconde sempre del losco e porta i protagonisti a rompere le regole. Ed è ciò che George Clooney vuole svelarci. Il più piccolo cambiamento, nel caso di Suburbicon l'arrivo della famiglia di colore, i Mayers, diventa la scintilla per dar adito alla vera natura, razzista e violenta degli abitanti del quartiere. Una natura selvaggia che si cela anche nelle perfette famiglie, che cercano la tranquillità e la serenità nei sobborghi immacolati, ma che hanno segreti inconfessabili - come nella migliore tradizione dei Coen - che sfocia in violenza grottesca e splatter. Foto Articolo
Gli anni '50 sono un punto di riferimento nella regia di George Clooney, che si concentra sul passaggio tra 50s e 60s in altri suoi film: come Confessioni di una mente pericolosa (2002) e Goodnight and good luck (2005). La suggestione di questi anni è trasferita anche nello stile registico, che ci riporta all'epoca d'oro del cinema: Clooney sviluppa un'attenzione alle ombre, al fumo e ai primissimi piani dei protagonisti.

L’ambientazione vintage non è nuova neanche alla cinematografia dei fratelli Coen, come nel recente Ave, Cesare! (2016) o nel più datato Mr. Hula Hoop: in entrambe le opere gli impeccabili anni '50 diventano sfondo di intrighi e complotti politici.
Foto Articolo
E la politica c’è anche in Suburbicon, che restituisce un microcosmo dell'attuale situazione americana. Razzismo e ignoranza vivono sotto unaa scintillante patina di buoni valori, che nello spazio intimo delle case vengono rivelati e macchiano il contesto di omicidi brutali e strane perversioni.

Per mantenere intatta la perfezione del microcosmo, però, i protagonisti non si fermeranno davanti a nulla: per questi cittadini assetati di sangue, intisi di razzismo, l’invasione black diventa capro espiatorio che giustifica qualsiasi evento fuori dal comune che intacca la tranquillità del vicinato..

di Samantha Ruboni
Ti piace questo articolo?
No
20 No
Condividi:
Lascia un commento a questo articolo.

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
COMMENTA
Lascia un commento in risposta a .

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
RISPONDI
Spiega il motivo della segnalazione:
Spam
Insulti
Altro, specificare:
SEGNALA

Commenti

Non ci sono commenti per questo articolo COMMENTA
REGISTRATI LOGIN

TROVA CINEMA


Città

Includi provincia

Tutti i film
Film specifico

Effettua il login

Username
Password


RegistratiPassword dimenticata
Silenzioinsala.com utilizza i cookies per personalizzare e migliorare l'esperienza degli utenti.
Leggi la dichiarazione sulla privacy per saperne di più.
Sono d'accordo