LOGIN
cerca
Ricerca avanzata
Profilo
Messaggi

Logout
Film Serie TV

film

Al cinema Prossimamente Tutti i film Recensioni Film Recensioni Film Utenti

serie TV

Tutte le serie Recensioni serie

home video

Recensioni DVD Recensioni Blu Ray

articoli

News Approfondimenti Editoriali
facebook twitter google plus
Vai alla scheda

Non solo horror: intervista a Daniele Misischia, tra zombie e i Manetti Bros

Al FI PI LI di Livorno ha presentato The End - L'Inferno Fuori, ma un suo corto già aveva attirato l'attenzione dei Manetti: le nostre due chiacchiere con Daniele Misischia

Al FI PI LI Horror Festival di Livorno ha presentato The End - L'Inferno Fuori, uno zombie movie ambientato intorno a un ascensore. Già nel 2010, da un soggetto di M. Night Shyamalan era stato realizzato Devil di John Erick Dowdle, dove in un ascensore si nascondeva il Diavolo in persona: ora Daniele Misischia, regista trentenne romano al suo primo lungometraggio, ha voluto alzare il tiro e ha scelto l'inquietante ascensore come location privilegiata per una storia di "infetti".

Prodotto dai Manetti Bros, il claustrofobico lungometraggio di Misischia è stato acclamato al FrightFest 2017 di Londra, al Festival di Roma e al FI PI LI di Livorno: ora il film arriva nelle sale italiane, l'uscita è prevista ad agosto di quest'anno. Noi abbiamo incontrato Daniele Misischia e gli abbiamo fatto qualche domanda: sul suo film, sull'horror, sui Manetti Bros...

e sul futuro.
Foto Articolo
Daniele, The End - L'Inferno Fuori è un film ben costruito e adrenalinico. Ma... perchè hai scelto proprio gli zombie?
In realtà l'idea iniziale era quella di raccontare l'apocalisse dal punto di vista di un poveraccio rimasto bloccato all'interno di un ascensore. Insieme a Cristiano Ciccotti, l'altro sceneggiatore, abbiamo pensato che il modo più immediato e semplice fosse quello dello zombie movie. Ultimamente sono stati prodotti decine e decine di film di zombie, che spesso sono molto simili l'uno con l'altro. Ma è anche vero che gli zombie (o infetti) al cinema funzionano sempre!

Seguendo il FI PI LI di quest'anno ho notato che tra i tantissimi cortometraggi in concorso i lavori di qualità si fanno subito notare. Sono curiosa: il tuo corto che ha colpito l’attenzione dei Manetti Bros, a una precedente edizione del Festival di Livorno e che si è aggiudicato la vittoria, di che parlava?
Era un cortometraggio del 2012, Resident Evil: underground. Un fan movie dell'omonimo videogioco. L'avevo realizzato grazie all'aiuto di miei amici cosplayer che avevano messo a disposizione i loro costumi identici a quelli dei personaggi del gioco. Lo reputo ormai un cortometraggio datato, ma credo sia comunque abbastanza divertente e adrenalinico. Penso che i Manetti Bros. siano rimasti colpiti dalle sequenze d'azione messe in scena con pochissimo a disposizione.

Che tipo di regista sei: improvvisi sul momento, mentre giri, oppure scrivi tutto maniacalmente senza lasciare nulla al caso?
Diciamo che sto nel mezzo. Improvviso molto... su cose che ho ben pianificato prima. Nel senso che molto spesso non rispetto al 100% le idee che mi ero prefissato. Lavorare così mi ha sempre aiutato ad adattarmi alle esigenze del set.

The End - L'Inferno Fuori è fino a un certo punto uno zombie movie, ma allo stesso tempo è un thriller claustrofobico: l’horror è la tua dimensione ideale o non escludi di sperimentare altri generi in futuro?
Come dico sempre adoro l'horror ma forse non è il mio genere preferito. Il "genere" mi piace nella sua totalità. Sono un grande fan dei film action o fantascientifici, ma l'horror è il genere con cui sono cresciuto sin da bambino, quindi sento di averlo nel sangue. Conto di sperimentare più generi possibili però! Una cosa che nel film colpisce è il make up degli infetti. Non eccede ma sembra realistico, come se si trattasse di persone realmente malate.

Come avete realizzato questo make up?
Ci siamo rivolti a Makinarium, una società di effetti speciali. Diciamo che al momento in Italia sono tra i migliori e lavorano spesso anche con produzioni estere. Con loro abbiamo deciso di ispirarci a malattie e virus realmente esistenti e pericolosi per gli esseri umani, ma senza esagerare. Inoltre Il make up artist degli infetti è Carlo Diamantini, un veterano del genere zombiesco.

Nel film il protagonista, il malcapitato Claudio Verona (Alessandro Roja) interagisce e vede passare (e morire) diversi personaggi, ma solo con uno di loro si crea un legame speciale di amicizia e stima reciproca, un poliziotto: l'attore che lo interpreta, Claudio Camilli, è bravissimo...
Sì, Claudio Camilli è un attore con cui ho lavorato in moltissimi altri progetti. Lo reputo uno dei migliori attori emergenti in Italia. Il personaggio del poliziotto è stato scritto, sin dall'inizio, pensando a lui.

Stai già lavorando a un altro progetto, puoi darci qualche anticipazione?
Per ora posso solo dirvi che ho appena iniziato a lavorare su una sceneggiatura scritta dai Manetti Bros. Un horror molto divertente, ma non posso aggiungere altro. Troppo presto per parlarne!

Da spettatore e non da regista, qual è secondo te il film che adesso manca in Italia, quello che vorresti vedere?
Manca fantasia e voglia di raccontare belle storie interessanti con un pizzico di ingenuità. Ultimamente però qualcosa sta cambiando e spero che non sia solo un momento, ma l'inizio di una nuova fase per il cinema Italiano. Per esempio non vedo l'ora di vedere Dogman di Matteo Garrone, tra i migliori registi che abbiamo nel nostro paese!

di Emanuela Di Matteo
Ti piace questo articolo?
No
20 No
Condividi:
Lascia un commento a questo articolo.

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
COMMENTA
Lascia un commento in risposta a .

Per evitare lo spam i commenti anonimi sono soggetti a moderazione e verranno pubblicati solo dopo essere stati controllati. Per commentare immediatamente effettua il login.

Login Registrati
RISPONDI
Spiega il motivo della segnalazione:
Spam
Insulti
Altro, specificare:
SEGNALA

Commenti

Non ci sono commenti per questo articolo COMMENTA
REGISTRATI LOGIN

TROVA CINEMA


Città

Includi provincia

Tutti i film
Film specifico

Effettua il login

Username
Password


RegistratiPassword dimenticata
Silenzioinsala.com utilizza i cookies per personalizzare e migliorare l'esperienza degli utenti.
Leggi la dichiarazione sulla privacy per saperne di più.
Sono d'accordo