facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
Piano9logobianco
Piano9logobianco
Sisnero

CONTATTI

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

SILENZIOINSALA.COM – Più che spettatori
un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

The Millionaire

11/12/2008 12:00

Leone Auciello

Recensione Film,

The Millionaire

L'amore non è un quiz

2701-.jpeg

Viaggiare nella mente di Danny Boyle è come perdersi in un fiabesco parco dei divertimenti, variopinto e pieno di giostre d’ogni tipo. Nessuna ha le fattezze delle altre, ma tutte generano nello spettatore di turno la medesima sensazione. Ci si perde nella bellezza dei dettagli delle attrazioni, quei film così diversi tra loro, ma estremamente preziosi; per incanto ogni pellicola, come un fiore che sboccia d’improvviso, cattura i nostri occhi in un silenzioso stupore. Solo concedendo infatti un fugace sguardo alla filmografia del movie maker di Manchester ci si rende conto della sua caratteristica peculiare: un eclettismo smisurato che lo porta ad affrontare con estrema disinvoltura qualsiasi genere cinematografico. L’anima filmica fluttua volando dall’ambiente crudo scozzese di Trainspotting allo zombie horror di 28 giorni dopo, passando per il candido mondo del protagonista di Millions e giungendo alla fantascienza in Sunshine. Il tocco fatato di Boyle avvolge con una fulgida aura qualsiasi avventura registica egli decida di intraprendere.


L’ennesimo peregrinare nell’infinito universo cinematografico ci porta nella terra degli estremi, delle bizzarre contraddizioni, dei misteri perpetui. L’india. Una domanda da venti milioni di rupie separa Jamal Malik da Latika, un amore giovanile mai affievolito. Jamal, un diciottenne cresciuto negli slum, la parte più povera di Mumbai, partecipa all'edizione indiana di “Chi vuol essere Milionario” non per soldi, ma per amore, nell’estremo tentativo per rivelarsi alla ragazza perduta. L'acquisita popolarità mediatica infastidisce il vanesio conduttore che cerca di boicottarne la vittoria, ingannandolo e facendolo arrestare. Sospettato di avere imbrogliato, Jamal rivelerà al commissario di polizia soltanto la verità: conosceva le risposte perché ciascuna delle domande si ricongiunge ad un frammento della sua vita, un mosaico i cui tasselli sono indelebili, dolorose esperienze. Un tuffo nell’India dei paradossi, in cui il gap tra le classi agiate e i ceti più basse è enorme, in sospeso tra l’estrema povertà e l’esibita ricchezza.


L’occhio di Boyle insegue con la consueta frenesia i protagonisti, che corrono in un mondo che va più veloce di loro. Lo stile del regista britannico si rivela come sempre visionario, ipercinetico, caratterizzato da tagli obliqui, soggettive repentine fra riprese dal basso e visioni fantastiche, snelle apparecchiature digitali, montaggio convulso carico di flashback, mettendo in luce una struttura bifronte. Una specularità drammaturgica, in cui si specchiano il piccolo Jamal dal mesto passato e il Jamal attuale, seduto sulla sedia dello studio televisivo. La velocità di narrazione mescola le due linee temporali con un ritmo, che regala pathos ed imprevedibilità alla trama. Alcun pennellate melodrammatiche ci proiettano mentalmente a Bollywood, ai suoi eccessi emotivi e al colorato mondo dell’industria cinematografica indiana, omaggiata in un superlativo finale danzante. In un mondo fagocitato dai blockbuster, in cui gli effetti speciali regnano incontrastati, brilla più splendente che mai la stella di The Millionaire.


Domanda da un milione. Questo film è:


A) Mediocre.


B) L’ennesima superba dimostrazione della bravura registica di Danny Boyle.


C) Inutile.


D) Discreto.


Non serve l’aiuto del pubblico o una chiamata a casa per rispondere B a questa domanda.


È la risposta definitiva.


ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER


facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram

www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961

www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961

zhifei-zhou-XO4A1pWBEbE-unsplash

Supporta Silenzio in Sala

Il sito nasce dalla nostra passione smisurata per il cinema e dal lavoro duro della nostra redazione, di chi scrive, di chi edita gli articoli, di chi segue la parte tecnica, il canale YouTube, i social e tutti i contenuti che Silenzioinsala.com produce (da anni e anni e anni).

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder