facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
Sisbianco
Piano9logobianco
Piano9logobianco
Sisnero

CONTATTI

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

Via Carlo Boncompagni 30
20139 Milano (MI)
+39 340 5337404
ufficiostampa@silenzioinsala.com

 

SILENZIOINSALA.COM – Più che spettatori
un progetto di Piano9 Produzioni

CONTENUTI IN EVIDENZA

Sospesi nel tempo

11/06/2011 11:00

Maurizio Encari

Recensione Film,

Sospesi nel tempo

Una piccola cittadina americana è vittima di decessi inspiegabili, avvenuti tutti per arresto cardiaco...

15191-.jpeg

Una piccola cittadina americana è vittima di decessi inspiegabili, avvenuti tutti per arresto cardiaco. Frank Bannister (Michael J. Fox) si barcamena come medium improvvisato, con l'aiuto di tre fantasmi. Dopo un incidente nel quale la moglie perse la vita, l'uomo è infatti in grado di poter comunicare con le anime dei trapassati. Ma ora dovrà vedersela con la Morte in persona, giunta in città per compiere un vero e proprio massacro. E tra gli obiettivi della triste mietitrice vi è la bella Lucy (Trini Alvarado), da poco rimasta vedova e diventata amica di Frank.


L'esordio hollywoodiano di Peter Jackson, sotto l'egida produttiva di Robert Zemeckis, è una divertente action-horror-comedy che mostra già il talento di cui il regista neozeolandese darà sfoggio negli anni a venire. Sospesi nel tempo è un perfetto mix dei suddetti generi, in grado di appassionare sia un pubblico di famiglie che cinefili più smaliziati, viste le numerose citazioni e le invenzioni visive che attraversano la pellicola. Mantenendo un ritmo costantemente alto, Jackson (anche autore della sceneggiatura, scritta a quattro mani con la moglie Fran Walsh) trascina lo spettatore tra passato e presente, realtà e aldilà, con una semplicità narrativa in grado di intrattenere fino ai titoli di coda. Sugellato da uno strepitoso - nonché "coreografico" - uso degli effetti speciali, tra ectoplasmi e creature mostruose che sembrano un tutt'uno coi personaggi viventi.


Michael J. Fox, in una delle sue ultime apparizioni su grande schermo prima del ritiro dai set, si rivela al solito versatile e credibile nei panni del protagonista, non risparmiando anche accenni drammatici. L'intero cast, in verità, si comporta in maniera diligente, ma è degna di nota l'interpretazione di Jeffrey Combs nei panni di uno strampalato agente dell'FBI che nasconde più di un segreto. Fino alla fine, accompagnato da una colonna sonora perfettamente in tema e un'atmosfera quasi magica memore del miglior cinema di Zemeckis (sicura fonte ispiratrice), lo spettatore viene catturato dalla storia e dalla sua evoluzione, in un riuscito ibrido di momenti leggeri tipici delle migliori ghost-comedy e inaspettati sussulti da b-movie, senza dimenticare anche un'ottima e sottilmente introspettiva caratterizzazione dei personaggi. La propensione all'interessante miscelazione di generi, sfociata in una riuscita versatilità, rende la pellicola accattivante e, a suo modo, un cult non solo per gli amanti del regista.


ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER


facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram

facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram

www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961

www.silenzioinsala.com @ All Right Reserved 2020 | Sito web realizzato da Flazio Experience  | P.IVA 10731440961

zhifei-zhou-XO4A1pWBEbE-unsplash

Supporta Silenzio in Sala

Il sito nasce dalla nostra passione smisurata per il cinema e dal lavoro duro della nostra redazione, di chi scrive, di chi edita gli articoli, di chi segue la parte tecnica, il canale YouTube, i social e tutti i contenuti che Silenzioinsala.com produce (da anni e anni e anni).

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder